Seguici su Facebook

Soriano: vittima di un incidente, viene denunciato per guida in stato d'ebbrezza

Un 32enne di Soriano è stato denunciato per guida in stato d'ebrezza, dopo essere rimasto vittima di un incidente stradale.

In particolare, la notte scorsa, i carabinieri della Stazione di Vazzano sono intervenuti, in seguito ad una chiamata, presso l'ospedale di Soriano Calabro, dove era stata segnalata la presenza di un soggetto che, probabilmente in stato di alterazione psicofisica, stava creando problemi.

Giunti sul posto, i militari hanno appreso che la persona si era nel frattempo allontanata.

Avviate le ricerche, gli uomini dell'Arma hanno individuato e soccorso il 32enne in questione, che aveva causato un incidente stradale.

Dopo aver chiesto l'intervento dei sanitari del 118, i carabinieri hanno deciso di effettuare ulteriori accertamenti.

In particolare, gli esami etiolometrici eseguiti presso l’ospedale di Vibo Valentia, hanno permesso di riscontrare nel 32enne, un tasso alcolemico pari a 3.76 g/L, di molto superiore alla soglia dello 0.5 g/L previsto.

Oltre alla denuncia per guida in stato d'ebbrezza, l'uomo, cui è stata ritirata la patente di guida, rischia anche una sanzione amministrativa d'importo compreso tra i 1500 ed i 6 mila euro.

  • Pubblicato in Cronaca

Soriano, intimidazione ad impresa edile

Una tanica contenente benzina ed una busta da lettere con all'interno due cartucce per fucile calibro 12.

Questo il messaggio intimidatorio lasciato da ignoti, davanti alla porta d'ingresso dell'ufficio di cantiere di un'impresa di Vibo Valentia, impegnata nella ristrutturazione dei fabbricati Aterp, a Soriano Calabro.

A fare la scoperta sono stati alcuni operai dell'impresa, che già in passato ha subito indimidazioni analoghe.

L'episodio è ora al vaglio dei carabinieri della locale Stazione

 

In casa con 50 macchine da caffè, 34enne denunciato a Soriano

 Nel corso di una perquisizione domiciliare, i carabinieri della Stazione di Soriano Calabro hanno rinvenuto 50 macchine da caffè, del valore complessivo di circa 5 mila.

Le successive indagini hanno permesso ai militari di scoprire, che il materiale era riconducibile ad una truffa compiuta online.

Il proprietario dell’abitazione, C.D., di anni 34, originario di Soriano Calabro, è stato quindi denunciato all'autorità giudiziaria, con l'accusa di truffa e ricettazione.

 

  • Pubblicato in Cronaca

'Ndrangheta, eseguite 9 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di esponenti della famiglia “Soriano”

Nelle prime ore della mattinata in Vibo Valentia, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Vibo Valentia hanno eseguito delle Ordinanze di Custodia Cautelare in Carcere emesse dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro nei confronti di 9 esponenti apicali della famiglia ‘ndranghetistica dei  “Soriano” di Arzona-Pizzinni di Filandari.

Di recente, l’operazione “NEMEA” aveva azzerato i vertici criminali della struttura criminale determinando l’arresto anche di vari sodali affiliati alla 'ndrina di Pizzinni, colpevoli di aver messo in atto una vera strategia del terrore per riacquisire il controllo criminale della zona di Filandari.

Le odierne misure hanno confermato la sussistenza delle esigenze cautelari tali da disporre la permanenza in carcere per tutti i soggetti già destinatari di fermo.

Il G.I.P. di Catanzaro ha emesso inoltre, un ulteriore misura cautelare di custodia in carcere nei confronti di SORIANO Gaetano, fratello di Leone, colpevole di detenzione e traffico di sostanze stupefacenti in concorso con gli altri sodali.

Una forte risposta dell’Arma dei Carabinieri alla recrudescenza criminale della zona che si inserisce in una più ampia strategia di contrasto alla criminalità organizzata realizzata secondo le direttive impartite dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Catanzaro.

  • Pubblicato in Cronaca

Serre: i carabinieri denunciano sei persone

Proseguono i controlli dei carabinieri nel territorio della giurisdizione della Compagnia di Serra San Bruno.

Nel corso del fine settimana, i militari hanno controllato circa 50 autoveicoli e identificato poco meno di 90 persone.

Effettuate, inoltre, diverse perquisizioni domiciliari, personali e veicolari.

Durante le attività, sei persone sono state segnalazioni all’Autorità giudiziaria.

In particolare:

  • un 52enne di nazionalità romena, è stato deferito per furto di generi alimentari e minaccia nei confronti di alcuni clienti di un supermarket nel Comune di Soriano;
  • un 55enne di Sorianello, è stato denunciato perchè, durante un controllo alla circolazione stradale, è stato trovato in possesso di un coltellino del genere vietato;
  • un 25enne originario di Cessaniti, è stato deferito perché trovato in possesso di un coltellino del genere vietato ;
  • un 20enne di nazionalità nigeriana, e due bengalesi di 27 anni, sono stati deferiti per la rissa avvenuta la notte tra venerdì e sabato nel centro di Dasà, dove i tre sono stati bloccati dai militari e subito soccorsi dal personale del 118. A seguito delle lesioni riportate, valutate le circostanze, i militari hanno deferito i tre cittadini stranieri.

Gli uomini dell'Arma hanno, infine, eseguito una serie di controlli alla circolazione stradale, che hanno permesso di elevare una decina di contravvenzioni per un totale di circa 1200 euro.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Soriano, sequestrati 60 Kg di "botti"

Nella mattinata di oggi (25 dicembre), i carabinieri della Stazione di Soriano Calabro hanno eseguito una serie di perquisizioni domiciliari nel corso delle quali hanno trovato circa 60 chilogrammi di materiale esplodente, non catalogato e sprovvisto delle autorizzazioni per la libera vendita.

Nei confronti del proprietario del materiale rinvenuto, un sorianese di 35 anni, già noto alla forze di polizia, sono state elevate delle sanzioni amministrative per un importo pari a circa 6500 euro.

 

Soriano: tutto pronto per i 60 anni di sacerdozio di Padre Michele Fortuna

La grande famiglia del Santuario e i devoti di san Domenico si preparano a partecipare al grande evento in programma venerdì prossimo (15 dicembre) quando, alle ore 18, nel Santuario domenicano di Soriano Calabro (VV), padre Michele Fortuna presiederà la solenne Concelebrazione Eucaristica nel 60° anniversario della sua ordinazione sacerdotale.

Nato nel 1932, nella frazione Zammarò del Comune di San Gregorio d’Ippona, padre Michele ha condotto un’intensa opera sacerdotale che lo ha visto impegnato dalla Scuola apostolica Domenicana, fino alla predicazione nelle missioni in Pakistan.

Non meno feconda l’attività di studioso e divulgatore della dottrina di Santa Caterina da Siena e di Direttore della Biblioteca del Santuario di san Domenico di Soriano.

Soriano: scoperta fabbrica abusiva di artifizi pirotecnici

I carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno, unitamente ai colleghi artificieri di Cosenza, sono intervenuti a Soriano Calabro, dove hanno scoperto una vera e propria fabbrica abusiva, con annesso deposito di materiale pirotecnico artigianale.

In particolare, i militari si sono appostati nei pressi di alcuni casolari, da dove hanno notato un 64enne di Soriano Calabro, intento nella produzione e nel confezionamento di alcuni artifizi. Una volta intervenuti, i militari hanno bloccato l'uomo ed avviato i controlli in diversi casolari che, peraltro,  erano stati già posti sotto sequestro nel 2013.

All’interno delle strutture, gli uomini dell'Arma hanno rinvenuto circa 100 chilogrammi di artifizi pirotecnici confezionati artigianalmente, occultati in scatole e avvolti in teli di colore scuro, già pronti per essere immessi sul mercato. Contestulamente sono state trovate varie tipologie di polvere da sparo e spezzoni di miccia, nonché macchine e stampi per il confezionamento del materiale.

Il tutto è stato sottoposto a sequestro, mentre proseguono le indagini finalizzate ad identificare eventuali complici.

Il 64enne, invece, è stato deferito all’Autorità giudiziaria per detenzione e fabbricazione abusiva di materia esplodente.

Sottoscrivi questo feed RSS