Spadola: frontale tra due auto, tre feriti

Incidente stradale lungo il tratto della statale 110 che attraversa il comune di Spadola, dove, poco dopo le 15 di oggi, per cause in corso d'accertamento, si sono scontrate frontalmente due auto.

L'impatto, che ha interessato una Fiat 500 ed una Mercedes, si è verificato nei pressi di località "Survara"

Tre le persone rimaste ferite e prese in carico dai sanitari del 118.

Sul posto sono intervenuti, inoltre, i vigili del fuoco del distaccamento di Serra San Bruno che hanno messo in sicurezza le vetture.

Spadola: furto in un'abitazione, i ladri portano via armi e soldi

Furto a Spadola (Vv), dove, nel tardo pomeriggio di ieri, ignoti si sono introdotti in un casa del centro storico, portando via soldi ed alcune armi.

I ladri avrebbero agito con tranquillità, approfittando della temporanea assenza dei proprietari.

Stando alle prime indiscrezioni, pare che i malviventi siano riusciti a mettere le mani anche sul contenuto di una cassaforte.

Sull’accaduto indagano i carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno.

Spadola, passaggio di consegne alla confraternita dei Sette dolori di Maria Vergine

“Soprattutto in una piccola comunità come la nostra, sotto la croce del figlio suo, sotto la croce del mondo, è importante dare forza al cammino di fede".
 Queste le parole  di don Bruno Larizza, durante la cerimonia d'insediamento del nuovo seggio priorale della confraternita dei Sette Dolori di Maria Vergine a Spadola.
 
Durante la messa per il passaggio di consegne, don Bruno ha voluto esprimere, a nome di tutta la comunità, l'augurio ai nuovi membri del seggio e il più sentito ringraziamento al priore uscente per il lavoro svolto durante i cinque anni di mandato e per aver proseguito nel processo di rafforzamento del legame fra gli spadolesi e la confraternita.

Spadola, passaggio di consegne alla confraternita dei Sette dolori di Maria Vergine

“Soprattutto in una piccola comunità come la nostra, sotto la croce del figlio suo, sotto la croce del mondo, è importante dare forza al cammino di fede".
 Queste le parole  di don Bruno Larizza, durante la cerimonia d'insediamento del nuovo seggio priorale della confraternita dei Sette Dolori di Maria Vergine a Spadola.
 
Durante la messa per il passaggio di consegne, don Bruno ha voluto esprimere, a nome di tutta la comunità, l'augurio ai nuovi membri del seggio e il più sentito ringraziamento al priore uscente per il lavoro svolto durante i cinque anni di mandato e per aver proseguito nel processo di rafforzamento del legame fra gli spadolesi e la confraternita.

Iniziati i lavori di manutenzione del verde lungo le strade statali del Vibonese e del Catanzarese

Dopo il fermo per l’ emergenza covid-19, continuano le attività di manutenzione del verde lungo le strade statali tra le province di Vibo Valentia e Catanzaro.

Gli interventi, da parte delle Squadre Anas, hanno già interessato nelle scorse settimane i tratti nella provincia di Vibo Valentia e precisamente la Ss182 nel comune di San Gregorio d’Ippona, ed inoltre, in questi giorni, sono in corso le attività lungo la Ss18 'Tirrena Inferiore' tra i comuni di Vibo Valentia e Mileto.

Da venerdì, partiranno le attività di taglio erba lungo la ex Ss110 tra i comuni di Pizzo, Francavilla Angitola, Maierato, Monterosso Calabro e San Nicola Crissa e sulla SS18 da Falerna fino a Rosarno.

Attualmente, le attività in corso lungo la 713 ‘Trasversale delle Serre’ stanno interessando i comuni di Serra San Bruno, Spadola e Simbario.

Anche in provincia di Catanzaro, sono attualmente in corso gli interventi di taglio erba lungo  la la strada statale 106 'Jonica', tra i comuni di Soverato e Montepaone.

 

Coronavirus, Spadola: una persona in quarantena

Il sindaco di Spadola, Cosimo Piromalli ha emesso un’ordinanza con la quale ha disposto la quarantena obbligatoria a carico di una persona rientrata nel borgo della Minerva.

Il destinatario del provvedimento dovrà “sottoporsi in via cautelativa alla misura della quarantena obbligatoria, presso la propria residenza”, fino lunedì 25 maggio.

Spadola, nessuna riapertura per i parrucchieri. Il prefetto “blocca” l'ordinanza del sindaco

Stop alla riapertura dei parrucchieri nel Comune di Spadola.

La decisione con la quale il sindaco del borgo della Minerva, Cosimo Damiano Piromalli, aveva dato il via libera alla riapertura dei parrucchieri (Per leggere la notizia clicca qui) è stata bloccata sul nascere dall’intervento del prefetto di Vibo Valentia, Francesco Zito.

In particolare, da  una nota diffusa dalla prefettura, si apprende che in considerazione della “non conformità” del “provvedimento con le prescrizioni nazionali”, il prefetto “ha richiamato l’attenzione del Sindaco sul dettato del D.P.C.M. 26 aprile u.s., invitandolo ad attenersi alle limitazioni ivi previste a tutela della salute pubblica”.

Pertanto “il primo cittadino del comune vibonese ha deciso di rivedere la propria posizione revocando, con l’ordinanza”.

Spadola, via libera alla riapertura dei parrucchieri

Dopo aver stoppato, nei giorni scorsi, il provvedimento con il quale la Regione Calabria aveva disposto l’avvio della “Fase2”, il sindaco di Spadola, Cosimo Damiano Piromalli emana un'ordinanza ed allenta le maglie delle prescrizioni fin qui adottate.

In particolare, la misura rende possibile la “ripresa delle attività di ristoranti e pizzerie, con somministrazione esclusiva attraverso il servizio da asporto e/o catering”.

Via libera anche alla riapertura dei bar, nei quali “la somministrazione potrà avvenire anche mediante l’ausilio di massimo n° 3 tavolini all’aperto con un massimo di 2 sedie per tavolino garantendo la distanza minima di sicurezza di mt 1 fra le persone sedute e di mt 2 fra i tavolini, lasciando libera l’entrata dell’attività commerciale”.

Oltre ad autorizzare la riapertura dei negozi di frutta, verdura e alimentari, nonché il commercio di fiori e piante, l’ordinanza consente “la ripresa delle attività di parrucchieri presenti su via Conte Ruggero purché venga espletato il servizio per appuntamento e un solo cliente per volta, utilizzando asciugamani, grembiuli e tutto l’occorrente che viene a contatto con i clienti, rigorosamente monouso ad eccezione degli attrezzi di lavoro che dovranno essere rigorosamente disinfettati ad ogni utilizzo e indossando dispositivi di protezione tali da consentire la protezione individuale al 100% utilizzando più di un sacchetto, uno dentro l’altro, per la raccolta esclusivamente in modalità indifferenziata di tutti i prodotti utilizzati”.


Via libera anche alla riapertura del cimitero comunale ed allo “uso delle fontane pubbliche – fontana San Nicola e Fontanella […] purché venga rispettata tra le macchine, in attesa di approvvigionarsi di acqua, la distanza di almeno tre metri e tra le persone la distanza di almeno due metri”.

Il territorio comunale spadolese continuerà, invece, ad essere precluso ai venditori ambulanti.

Sottoscrivi questo feed RSS