Gli impegni sportivi per i colori azzurri nel 2021

Finalmente ci siamo. Il 2021 che si apre agli appassionati di sport è ricco di appuntamenti imperdibili. Dal calcio al tennis, passando per le Olimpiadi, fino agli Europei 2021 di basket, il calendario è fitto e verdà incollati al televisore molti tifosi azzurri. Inoltre l’Italia, in virtù del nuovo funzionamento della manifestazione di Euro 2020 di calcio, ospiterà nella struttura dello Stadio Olimpico di Roma, già protagonista di Italia ‘90, tre partite del girone in cui sarà impegnata la nostra nazionale più una semifinale. L'anno prossimo il nostro Paese avrà altresì l'onore di ospitare l'Europeo di basket insieme a Repubblica Ceca, Germania e Georgia.

Tennis 2021: Australia a febbraio e Open di Francia a maggio

Inutile dire che l'attesa dei tifosi del tennis azzurro sia per tre nomi in particolare: Stefano Fognini, classe '87, Matteo Berrettini classe '96 e Jannik Sinner, classe 2001. I motivi sono diversi per ognuno dei talenti citati, nati in tre decenni differenti. Innanzitutto ci si attende la consacrazione di Sinner, promessa del tennis italiano che ha già raggiunto risultati importanti nel 2020 e ha vinto il suo primo titolo ATP a Sofia. Fognini è chiamato invece a una rivincita personale: brucia l'eliminazione dell'anno scorso per mano di Sandgren agli AUS Open e dovrà dimostrare di essere ancora competitivo subito a maggio agli Open di Francia 2021. Il ligure si è detto pronto con "il fuoco dentro" e anche le scommesse Australian Open di Betway vedono il tennista italiano fra i primi 10 candidati alla finale degli AUS Open al 18 gennaio. Berrettini invece deve affermarsi definitivamente: ce lo conferma Santopadre, suo coach e mentore, che in una recente intervista ha definito Matteo come sul punto di "esplodere definitivamente".

Un Europeo a cui l’Italia arriva con i favori dei pronostici: qualificazioni da protagonista assoluta

La nazionale azzurra di calcio nel 2021 sarà chiamata a confermare quanto di buono fatto nel biennio con la guida tecnica di Roberto Mancini e il suo staff. Da giugno a ottobre, come si suol dire, si mangerà "pane e pallone" visti i tanti impegni dell'Italia, ai quali arriva in splendida forma. I risultati tecnici e di crescita raggiunti dall’Italia in meno di tre anni sono sotto gli occhi di tutti, e questo viene confermato anche dagli esperti delle scommesse sportive, dove gli azzurri sono inseriti fra le prime sei candidate alla vittoria finale. Non potrebbe essere altrimenti, del resto Mancini in qualificazione è stato a dir poco infallibile: l'Italia ha chiuso il proprio girone a punteggio pieno, lo stesso risultato negli altri nove gironi lo ha raggiunto soltanto il Belgio, secondo favorito per la vittoria finale agli Europei e impegnato contro la Francia a ottobre nella final four di Nations League allo Juventus Allianz Stadium di Torino.

Basket: Pre-Olimpico

Il prossimo febbraio i tifosi della nazionale italiana di basket potranno farsi un'idea di quelli che saranno gli uomini convocati da coach Sacchetti per il pre-olimpico di giugno che si terrà in Serbia. Esordirà infatti a febbraio l'Italia di Sacchetti nelle EuroBasket qualifiers contro la Russia, ma il passo più importante sarà a giugno. Gli incontri con Senegal e Porto Rico non sembrano particolarmente ostici, in particolare se il superamento del pre-olimpico serbo permetterà la partecipazione all'Italia alle Olimpiadi di Tokyo 2021, ma fa bene mister Sacchetti a tenere tutti sulle spine. Ci sarà il giovanissimo Spagnolo classe 2003 e in forza al Real Madrid, così come Bortolani e Candussi che giocano attualmente in A2. Ciò dimostra che il posto non è assicurato per nessuno e che nella testa di mister Sacchetti e il suo staff sta nascendo una nuova Italia in vista dell'Europeo che la nostra nazione ospiterà in parte nel 2022. L'Italia è infatti già qualificata in virtù del fatto di essere fra i quattro paesi ospitanti della manifestazione.

Come non citare le tante attese e discusse Olimpiadi di Tokyo 2021, che si terranno dal 23 luglio all'8 agosto, per quella che è l'edizione numero trentadue dei Giochi Olimpici. Calendari sportivi davvero particolarmente fitti anche per gli organismi organizzatori italiani come FIGC, FIT e FIP, sperando che l'organismo del CONI risolva l'attuale situazione con il CIO delle Olimpiadi.

Sport e rivoluzione digitale

In un mondo di cittadini e consumatori sempre più "connessi", le nuove tecnologie contribuiscono in modo sempre più rilevante a influenzare le nostre abitudini quotidiane. La rivoluzione digitale ha investito tutti i settori, dando vita a un nuovo modello economico basato sull’innovazione costante e definito da molti come modello di economia 4.0 o industria 4.0.

Quanto sono connessi gli italiani?

Secondo il report annuale Cittadini e ICT dell'Istat, nel 2019 il 76,1% delle famiglie italiane disponeva di una connessione a Internet. Il fattore generazionale è un elemento che discrimina fortemente l’accesso alla Rete. Infatti, il 95,1% delle famiglie in cui è presente almeno un minorenne ha un collegamento a banda larga, mentre nei nuclei familiari composti esclusivamente da ultrasessantacinquenni la percentuale scende al 34%. I giovani sono di gran lunga il segmento sociale che più utilizza la Rete: oltre il 90% dei 15-24enni.

In totale, 38 milioni 796 mila italiani oltre i sei anni d'età hanno navigato almeno una volta in Internet nell’arco di tre mesi (812 mila in più rispetto al 2018). Si tratta del 67,9% della popolazione di riferimento (vs. il 66,4% del 2018). A livello nazionale, si riscontra una differenza importante tra i comuni di diversa ampiezza. Nelle aree metropolitane, infatti, il 78,1% dei cittadini ha accesso alla banda larga, mentre nei comuni fino a 2 mila abitanti la percentuale scende al 68%, evidenziando il bisogno di una maggiore connessione della cittadinanza.

In Italia lo smartphone è la via d’accesso principale al mare magnum del web. Tra gli utenti di età superiore ai 14 anni, infatti, il 91,8% ha utilizzato questo dispositivo per navigare. Seguono PC fisso (43,3%), PC portatile (laptop o netbook, 27,2%), tablet (25,7%) e altri dispositivi (e-book, smart watch, ecc., 6,1%).

Lo sport nell’era digitale

I grandi cambiamenti introdotti dall’avvento dell’era digitale riguardano tutti gli ambiti della nostra vita, dall’e-commerce alla celebrazione di funzioni religiose, dalla didattica alla sanità, dall’arte allo sport.

Quello sportivo è indubbiamente uno dei settori in cui l’utilizzo sempre più massiccio della tecnologia ha apportato i maggiori cambiamenti, alcuni impensabili fino a poco tempo fa. Dal punto di vista dello spettatore e dell’utente di servizi legati agli eventi sportivi, in pochi anni le grandi piattaforme digitali hanno completamente riscritto le regole del settore, creando mercati del tutto nuovi. Pensiamo a come oggi sia possibile vedere partite di calcio o di basket comodamente seduti sul divano di casa grazie ai servizi di “streaming live” e “on demand” di operatori come DAZN. Allo stesso modo, l’applicazione allo sport di strumenti sempre più complessi di analisi dei dati permette di monitorare costantemente e rapidamente le performance delle squadre e dei singoli giocatori nei diversi Paesi. Nel calcio (ma ciò vale anche per gli altri sport) i dati provenienti dai principali campionati europei, come Serie A, Premier League, Bundesliga, LaLiga o Champions League, vengono raccolti ed elaborati finemente per calcolare le quote degli operatori di scommesse online sportive come Betway.

Dal punto di vista di chi invece lo sport lo pratica, le nuove tecnologie sono spesso utilizzate per migliorare le prestazioni degli atleti. Grazie alle cosiddette tecnologie “wearable” (indossabili), come i braccialetti contapassi o gli altri dispositivi presentati in questo articolo del sito di Fastweb, gli atleti possono tenere sotto controllo il loro stato di salute e migliorare l’efficienza della loro preparazione fisica. Anche il lavoro dell’allenatore non è più lo stesso di prima: se una volta si usavano lavagnette, penne e taccuino, oggi per stare al passo con i tempi è imprescindibile utilizzare app, smartphone e tablet.

Vivere nella società digitale non significa dunque saper solo utilizzare una connessione a Internet: droni, intelligenza artificiale, blockchain, stampanti 3D, realtà aumentata e “Internet delle cose” sono solo alcune delle tecnologie oggi disponibili. Queste e molte altre saranno sempre più presenti nelle nostre vite in futuro e, come prevedono gli esperti, il loro utilizzo comporterà una serie di ulteriori cambiamenti, non solo nei nostri comportamenti e nelle nostre abitudini, ma anche nel nostro modo di concepire il mondo e di relazionarci ad esso. Secondo Roberto Cingolani, Chief Technology Officer di Leonardo, una delle sfide più importanti del futuro sarà l’applicazione della tecnologia al campo della medicina. Nei prossimi anni scopriremo se e come la tecnologia ci aiuterà a migliorare le nostre condizioni di vita e se davvero riuscirà a farci vivere sempre più a lungo.

E' in distribuzione gratuita online “Filatelia Sportiva”, il volume del docente spadolese Fabio Bava

S’intitola “Filatelia Sportiva”, il volume che il docente di Scienze motorie e manager sportivo Fabio Bava ha dedicato ai francobolli legati ad eventi sportivi.

Nel libro, il docente calabrese (originario di Spadola, nel Vibonese), ha raccolto ottanta annulli filatelici pubblicati tra il 1988 ed il 2020.

Ogni francobollo è corredato da una ricca ed esaustiva didascalia compilata, grazie alle informazioni raccolte sui siti governativi di collezionismo filatelico, in collaborazione con l'Uicos (Unione italiana collezionisti olimpici e sportivi).

 Il volume può essere scaricato gratuitamente sul sito www.ebookservice.net.

  • Published in Cultura

Chiaravalle Centrale, la Regione finanzia 200mila euro per lo stadio

Con decreto dirigenziale n. 8105 del 5 luglio 2019, la Regione Calabria ha inserito il Comune di Chiaravalle Centrale tra i beneficiari di contributi per la riqualificazione e l'adeguamento di impianti sportivi.

L'importo totale finanziabile è di 200mila euro. Cifra che servirà in gran parte a garantire la messa in sicurezza dello stadio “Maellare” di località Foresta e il ripristino della completa agibilità delle tribune.

Un intervento sul quale si era particolarmente concentrata l'attenzione dell'amministrazione comunale guidata dal sindaco Mimmo Donato dopo le recenti limitazioni imposte dalle nuove normative, rese più stringenti e rigorosamente applicate da questori e prefetti, in tema di accesso e deflusso delle persone nelle piazze e negli stadi nel corso di manifestazioni pubbliche e sportive.


Non è il solo finanziamento pervenuto in questi giorni al protocollo del Comune di Chiaravalle Centrale. Il 27 luglio scorso, la Regione ha ufficialmente trasmesso il decreto che fissa in 150mila euro il contributo per opere di ripristino del convento dei Padri Cappuccini di rione Cona.

Risorse che si vanno ad aggiungere a quelle già ottenute per opere pubbliche in tema di: viabilità, edilizia scolastica, reti infrastrutturali.

Mentre vanno a conclusione i lavori di bitumazione e ricollettamento delle fogne su discesa Cona, è stata pubblicata la gara per i lavori di adeguamento funzionale dell'impianto di depurazione e dei fanghi attivi di località Cupaglione, con realizzazione di opere di collettamento delle zone non servite e il ripristino della funzionalità degli impianti di sollevamento fognari. Importo a base di gara pari a 1.705.950 euro, con scadenza fissata entro le ore 12 del prossimo 26 luglio 2019.

Procedura aperta con criterio di aggiudicazione al prezzo più basso. Responsabile unico del procedimento, il dirigente Giuseppe Stefano Gullì.

Vena di Ionadi, al via il torneo Futsal Stars

Inizierà, oggi, la prima edizione del torneo provinciale “Futsal Stars”, il torneo di calcio a cinque nel corso del quale 12 squadre, si contenderanno i premi finali presso il campetto della chiesa Gesù Salvatore, a Vena di Ionadi.

A promuovere l’evento un gruppo di ragazzi che, così facendo, ha voluto creare un momento di festa e di partecipazione all’insegna dello sport.

Le squadre saranno composte da otto giocatori.  Le regole, ovviamente, saranno quelle del calcio a cinque.

Diversi, i premi in palio, tra cui quello al “fair play” per il giocatore più corretto, al fine di promuovere l'etica nel calcio e dunque prevenire comportamenti quali violenza e discriminazione.

 

Meeting nuoto città di Cosenza, oggi le gare conclusive

Il XV meeting di nuoto Città di Cosenza ha preso il via nel migliore dei modi. Dopo la cerimonia di apertura di venerdì, esordienti A e B maschi e femmine si sono sfidati nelle gare in programma per la prima parte. Hanno proseguito ieri nei 50m Dorso, 200m Stile Libero, 100m Rana, 200m Dorso,  100m Farfalla, 200m Misti, e 50m Stile Libero, chiudendo quindi la mattina con le gare corte.

Nella classifica definitiva per gli esordienti, ma parziale ancora per le società, si colloca in testa la Olimpica salentina, con 171.50 punti. Al secondo posto la Kroton nuoto con 158.50 punti, mentre chiude il podio provvisorio società il CUS Salerno con 144.00 punti.

Bene dunque, nella triade in testa, per la squadra calabrese del Kroton, in particolare per l’atleta Mariavittoria Ioppoli che da sola ha collezionato 25 punti nelle tre gare disputate. Al 7° posto la R.N. Lamezia T. e, fuori temporaneamente dalla rosa dei dieci, il Cosenza Nuoto che staziona all’11° posto.

Una classifica che gli Esordienti lasciano in “eredità”  agli atleti di Categoria e sulla quale lavoreranno per modificarla al meglio, fino alla chiusura gare di questa sera.

La classifica società al momento risulta essere la seguente:

  1. OLIMPICA SALENTINA ASD – PUG 50
  2. KROTON NUOTO – CAL                 50
  3. CUS SALERNO ASD – CAM 00
  4. POL BALNAEA BATTIPAGLIA – CAM 00
  5. GS FIAMME ORO NAPOLI – CAM 50
  6. POSEIDON SPORTY SSD – SIC    00
  7. N. LAMEZIA T. CAL    83.00
  8. ADRIATIKA NUOTO SSD – PUG    00
  9. ASD KAOS TEAM CATANIA – SIC    00
  10. SICILIA NUOTO SSD – SIC    00
  11. COSENZA NUOTO ASD – CAL    50
  12. POL NADIR PALERMO – SIC    00
  13. CALABRIA SWIM RACE ASD    50
  14. SPLASH ASD POTENZA – BAS    00
  15. MUOVI LECCE SSD – PUG    00
  16. POWER TEAM MESSINA ASD – SIC    00
  17. POL SPORT CLUB EREA – SIC    00
  18. AEMME ASD LECCE – PUG    00
  19. BRIZZ NUOTO ACIREALER – SIC    00
  20. AQUARIUS ASD TRAPANI – SIC    00
  21. CS IL GABBIANO PAOLA SSD – CAL    00
  22. ONDA AZZURRA POTENZA – BAS    50
  23. NUOTATORI KROTONESI ASD – CAL    00
  24. OLTREMARE SSD LECCE – PUG      00
  25. HIPPONION NUOTO ASD – CAL      00
  26. CATANZARO NUOTO ASD – CAL      00
  27. SCORPION NUOTO ASD – CAL  00
  28. ACLI ARVALIA NUOTO LAMEZIA T.- CAl  00
  29. SCSD PEGASO RIONERO V. – BAS      00

La mattinata di ieri si è chiusa con le prime gare di lunga distanza per gli atleti di Categoria.

Per i 1500m stile libero maschi, sul podio Lucio Miglietta della Sun Club SSD Siracusa col tempo di 16’26”79. Per gli 800m stile libero femmine il primo posto, con 9’00”54, a Sara Gailli (2001) della rappresentativa italiana giovanile che, ricordiamo, si era anche classificata seconda nei 200SL e terza nei 400SL ai Criteria Nazionali Giovanili di Riccione dello scorso marzo.

Ripresa delle gare nel pomeriggio, sempre con gli atleti di Categoria, in acqua per 50m Stile Libero, 200m Rana, 50m Dorso, 100m Farfalla, 200m Misti e 200m Stile libero.

Questa sera la chiusura delle competizioni e la premiazione delle società andate a podi.

Meeting nuoto città di Cosenza, oggi le gare conclusive

Il XV meeting di nuoto Città di Cosenza ha preso il via nel migliore dei modi. Dopo la cerimonia di apertura di venerdì, esordienti A e B maschi e femmine si sono sfidati nelle gare in programma per la prima parte. Hanno proseguito ieri nei 50m Dorso, 200m Stile Libero, 100m Rana, 200m Dorso,  100m Farfalla, 200m Misti, e 50m Stile Libero, chiudendo quindi la mattina con le gare corte.

Nella classifica definitiva per gli esordienti, ma parziale ancora per le società, si colloca in testa la Olimpica salentina, con 171.50 punti. Al secondo posto la Kroton nuoto con 158.50 punti, mentre chiude il podio provvisorio società il CUS Salerno con 144.00 punti.

Bene dunque, nella triade in testa, per la squadra calabrese del Kroton, in particolare per l’atleta Mariavittoria Ioppoli che da sola ha collezionato 25 punti nelle tre gare disputate. Al 7° posto la R.N. Lamezia T. e, fuori temporaneamente dalla rosa dei dieci, il Cosenza Nuoto che staziona all’11° posto.

Una classifica che gli Esordienti lasciano in “eredità”  agli atleti di Categoria e sulla quale lavoreranno per modificarla al meglio, fino alla chiusura gare di questa sera.

La classifica società al momento risulta essere la seguente:

  1. OLIMPICA SALENTINA ASD – PUG 50
  2. KROTON NUOTO – CAL                 50
  3. CUS SALERNO ASD – CAM 00
  4. POL BALNAEA BATTIPAGLIA – CAM 00
  5. GS FIAMME ORO NAPOLI – CAM 50
  6. POSEIDON SPORTY SSD – SIC    00
  7. N. LAMEZIA T. CAL    83.00
  8. ADRIATIKA NUOTO SSD – PUG    00
  9. ASD KAOS TEAM CATANIA – SIC    00
  10. SICILIA NUOTO SSD – SIC    00
  11. COSENZA NUOTO ASD – CAL    50
  12. POL NADIR PALERMO – SIC    00
  13. CALABRIA SWIM RACE ASD    50
  14. SPLASH ASD POTENZA – BAS    00
  15. MUOVI LECCE SSD – PUG    00
  16. POWER TEAM MESSINA ASD – SIC    00
  17. POL SPORT CLUB EREA – SIC    00
  18. AEMME ASD LECCE – PUG    00
  19. BRIZZ NUOTO ACIREALER – SIC    00
  20. AQUARIUS ASD TRAPANI – SIC    00
  21. CS IL GABBIANO PAOLA SSD – CAL    00
  22. ONDA AZZURRA POTENZA – BAS    50
  23. NUOTATORI KROTONESI ASD – CAL    00
  24. OLTREMARE SSD LECCE – PUG      00
  25. HIPPONION NUOTO ASD – CAL      00
  26. CATANZARO NUOTO ASD – CAL      00
  27. SCORPION NUOTO ASD – CAL  00
  28. ACLI ARVALIA NUOTO LAMEZIA T.- CAl  00
  29. SCSD PEGASO RIONERO V. – BAS      00

La mattinata si è chiusa con le prime gare di lunga distanza per gli atleti di Categoria.

Per i 1500m stile libero maschi, sul podio Lucio Miglietta della Sun Club SSD Siracusa col tempo di 16’26”79. Per gli 800m stile libero femmine il primo posto, con 9’00”54, a Sara Gailli (2001) della rappresentativa italiana giovanile che, ricordiamo, si era anche classificata seconda nei 200SL e terza nei 400SL ai Criteria Nazionali Giovanili di Riccione dello scorso marzo.

Ripresa delle gare nel pomeriggio, sempre con gli atleti di Categoria, in acqua per 50m Stile Libero, 200m Rana, 50m Dorso, 100m Farfalla, 200m Misti e 200m Stile libero. Domani sera, la chiusura delle competizioni e le premiazioni alle società da podio.

Pizzo: al via il progetto "Ginnastichiamo"

"Non la solita ginnastica. E neppure le solite attività di socializzazione per anziani. Ma un vero e proprio programma scientifico finalizzato al complessivo benessere psicofisico delle persone che parteciperanno".
 
E' quanto afferma il sindaco di Pizzo, Gianluca Callipo nel dare l'annuncio dell'imminente avvio di "GinnastichiAmo".
Si tratta di un progetto promosso su tutto il territorio italiano dall'Accademia nazionale della cultura sportiva (Ancs), presieduta dal docente universitario Michele Panzarino, che insegna Fitness degli anziani all'Università Tor Vergata di Roma e all’Università telematica San Raffaele.
L'associazione, che conta 54 sedi dislocate lungo lo Stivale, ha scelto Pizzo per promuovere l'iniziativa, anche, in Calabria.
 
Finanziati dall'Amministrazione comunale, i corsi saranno accessibili gratuitamente agli over 55.
 
Fulcro del programma, al quale sarà possibile iscriversi martedì 7 febbraio (aula consiliare, dalle 9 alle 11), sono due sessioni settimanali di attività ginnica che, soprattutto durante il periodo invernale, si terranno nella palestra della scuola media. 
 
"Gli iscritti faranno di tutto, tranne la ginnastica posturale", ci tiene a precisare il professore Panzarino, quasi a voler prendere le distanze da un approccio stereotipato e noioso che spesso contraddistingue questo tipo di attività fisica.
"Lo sport principale che verrà praticato sarà lo Skymano - spiega il docente -, una nuova disciplina sportiva, per certi versi simile alla pallamano, pensata su misura per quelli che ci piace definire "super-adulti". Ma le attività ginniche saranno molteplici, tutte finalizzate a far acquisire maggiore sicurezza, autonomia e benessere fisico".
 
"Il progetto - spiega l'assessore alle Politiche sociali, Cristina Mazzei - prevede anche attività all'aperto ed escursioni per consentire a chi è più in là con gli anni di riscoprire il territorio, passare in maniera gratificante e stimolante il proprio tempo libero, ma soprattutto continuare a sentirsi a pieno titolo parte integrante della propria comunità".
 
L'iniziativa viene realizzata nell'ambito di un articolato progetto di ricerca condotto dall'Ancs da alcuni anni, che al momento vede coinvolti migliaia di anziani su tutto il territorio nazionale.
A questi si aggiungeranno ora circa 60 anziani di Pizzo, che saranno divisi in due gruppi da 30 sulla base di una valutazione preliminare di efficienza fisica.
 
A seguirli, coordinando le attività che verranno svolte, sarà Anna Pintimalli, esperta in scienze motorie. Con cadenza semestrale, i partecipanti verranno sottoposti a test psicoattitudinali e i dati raccolti, oltre a monitorare i progressi conseguiti dai singoli iscritti, contribuiranno alla ricerca scientifica in atto. 
 
"Si tratta di un'iniziativa sulla quale puntiamo molto - ha ribadito con soddisfazione Callipo -, perché può contribuire in maniera concreta al benessere di molte persone, senza alcuna spesa per loro. Se la nostra città può vantare l'adesione a questo progetto, non è certo un caso, ma perché si sono create le condizioni affinché ciò avvenisse. D'altronde, è già da qualche anno che l'associazione promotrice ha scelto Pizzo per tenere, nell'ambito della sua attività di ricerca, raduni e convention alle quali hanno partecipato centinaia di anziani e di esperti".
 
  • Published in Politica
Subscribe to this RSS feed