Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 983

Viabilità, al via i lavori di manutenzione straordinaria sull'ex Ss 110

Sono stati consegnati oggi da Anas, all'impresa ATI I.C.G. Impresa Costruzioni Generali s.r.l./Santise Costruzioni s.r.l.Valori S.C.A.R.L., con sede a Catanzaro, i lavori di manutenzione straordinaria - primo stralcio - per la messa in sicurezza della strada NSA 572 (ex Ss 110) in provincia di Vibo Valentia.

In particolare, i lavori interesseranno il tratto compreso tra il km 0,000 e il km 15,000, tra i territori comunali di Pizzo, Francavilla Angitola, Maierato e Monterosso Calabro, fino all’intersezione con i comuni di Capistrano e San Nicola Da Crissa, e riguarderanno, il risanamento profondo della sovrastruttura stradale comprendente il rifacimento della fondazione e dell’intero pacchetto (strati binder e usura drenante).

I lavori rientrano nell’ambito dell’Accordo Quadro per l’esecuzione di lavori di manutenzione programmata sui tratti stradali tra le province di Catanzaro e Vibo Valentia, del valore complessivo di 5 milioni e di euro e permetteranno di innalzare notevolmente i livelli di percorribilità dell’infrastruttura stradale.

Gli interventi, saranno completati entro il mese di settembre 2020.

Spadola, proseguono i lavori di ricostruzione del ponte sulla ex Statale 110

Proseguono secondo le tempistiche del cronoprogramma lavori, le attività di ricostruzione del ponticello stradale lungo la strada provinciale 93 (ex Statale 110) nel territorio comunale di Spadola in provincia di Vibo Valentia.

Si tratta dei primi lavori che Anas (Gruppo FS Italiane)  sta realizzando sulla strada provinciale 93, passata in gestione grazie all’accordo sancito dalla Conferenza unificata Stato-Regioni per la revisione delle reti e con il decreto del presidente del consiglio dei ministri del 20 febbraio 2018.  

Gli interventi riguardano la ricostruzione del ponticello stradale nonché il ripristino del fosso di guardia in prossimità della galleria ‘Schiarazzo’, la relativa sistemazione dell’alveo del torrente ‘Bruca’ sottostante il viadotto ‘Bruca 2’ e rinfianco del fosso di guardia in corrispondenza della galleria ‘Lumbato 1” lato Chiaravalle sulla strada statale 713 ‘Trasversale delle Serre’, dissestatisi a seguito delle avverse precipitazioni metereologiche verificatesi nei giorni dal 3 al 6 ottobre 2018.  

I lavori termineranno nel mese di marzo 2019.  

Ripristino ex Statale 110, i sindaci di Monterosso e San Nicola da Crissa a colloquio con Anas

 Si è tenuto oggi, presso la sede Anas del Coordinamento territoriale Calabria a Catanzaro, un incontro finalizzato a fare il punto sulla programmazione dei primi interventi lungo la strada provinciale 93 (ex Ss 110), passata in gestione ad Anas.

Alla riunione hanno preso parte, il responsabile dell’Area compartimentale Calabria Marco Moladori, il responsabile Anas strutture tecniche e realizzazione lavori Domenico Curcio, il responsabile Anas del Centro di manutenzione Silvio Baudi e i sindaci di di Monterosso Calabro e San Nicola da Crissa, Antonio Lampasi e Giuseppe Condello.

Durante l’incontro, sono state affrontate le problematiche riguardanti la statale che percorre i territori comunali di Monterosso Calabro e San Nicola Da Crissa, in provincia di Vibo Valentia,  che grazie agli investimenti di Anas e ad un programma focalizzato al potenziamento generale della viabilità calabrese, potranno essere programmati degli interventi finalizzati a recuperare il grave deficit manutentivo accumulato negli anni.

L’obiettivo di Anas è quello di rispondere alle esigenze del territorio e di partire con gli interventi nel più breve tempo possibile, ripristinare livelli adeguati di viabilità ed innalzare gli standard di sicurezza e comfort degli automobilisti.

Questo è solo il primo di una serie di incontri che vedranno  Anas e i Comuni interessati dal passaggio della gestione delle strade, finalizzati alla  definizione del quadro delle priorità degli interventi secondo un programma condiviso con i rappresentanti dei territori.

  • Pubblicato in Cronaca

Viabilità negata, il 17 giugno giornata di mobilitazione unitaria delle Serre

Il coordinamento unitario dei comitati, delle associazioni e dei sindaci delle Preserre e delle Serre catanzaresi e vibonesi ha proclamato una giornata di mobilitazione per il prossimo 17 giugno a Serra San Bruno.

“Verrà posta con forza - è scritto in una nota di presentazione dell'evento - la grave problematica  dell'isolamento viario che coinvolge e penalizza tutti i comuni dell'entroterra, creando danni irreparabili all'economia locale. Le previsioni per l'imminente stagione estiva già registrano un crollo inesorabile del turismo e del commercio nelle nostre aree interne, diventate irraggiungibili per la concomitante chiusura di tutte le principali strade di collegamento e per lo stallo ormai cronico dei cantieri della Trasversale delle Serre.

Mesi e mesi di civili proteste popolari hanno, finora, prodotto risposte lentissime e inefficaci da parte delle Istituzioni. Un intero comprensorio, dallo Jonio al Tirreno, si ritroverà, pertanto, nel pomeriggio del 17 giugno a Serra San Bruno per dire con una sola voce: basta! Basta con le promesse, basta con i ritardi”. Nel mirino delle critiche, principalmente, l'Anas,  “che da 50 anni non riesce a portare a termine la Trasversale delle Serre” ma anche le Province e la Regione “cui spetta il compito di garantire uguali servizi e diritti a tutti i cittadini”. Le richieste del coordinamento sono semplici e chiare: accelerare la riapertura della 110 e della Vazzano-Vallelonga; concludere velocemente e aprire al traffico i lotti di Trasversale sul lato vibonese, “Monte Cucco” e “svincolo autostradale”; ammodernare, sul lato catanzarese, la Gagliato-Mare; riappaltare la bretella Campo Petrizzi. “La mobilitazione del 17 giugno - conclude la nota - servirà per fare capire che questo territorio d'ora in poi accetterà solo soluzioni concrete, definitive, non semplici dichiarazioni o pezzi di carta, e continuerà a lottare in tutte le sedi, con fermezza e civiltà, per raggiungere i propri obiettivi”.

  • Pubblicato in Cronaca

Lavori sulla Trasversale delle Serre: da lunedì chiuso tratto ex SS 110

Proseguono i lavori sui tronchi IV e IV bis della Trasversale delle Serre. Al fine di consentirne la corretta esecuzione, la Provincia di Vibo Valentia ha emesso un’ordinanza per imporre “la sospensione della circolazione a tutte le categorie di veicoli con decorrenza dal 17 ottobre 2016 fino alla data di ultimazione dei lavori sulla strada denominata ex SS 110 nel tratto compreso tra il km 30+600 al km 32+100. L’interdizione totale a transito – viene specificato – riguarderà le aree di cantiere, mentre per i tratti in avvicinamento sarà consentito il transito locale dei residenti e ai proprietari e conduttori di fondi agricoli, ma verrà apposta segnaletica di preavviso, a cura dell’impresa appaltatrice, per l’indirizzamento del traffico veicolare verso i percorsi alternativi”.

Viabilità. Frane, voragini e indifferenza: così il Vibonese è tornato nel Medioevo

A parole è un territorio che oggi, nell’epoca della globalizzazione, può competere con le realtà più avanzate grazie al suo “straordinario patrimonio naturale”. Nei fatti è un’area abbandonata, una plastica rappresentazione degli scenari del “Cristo si è fermato a Eboli” di Carlo Levi. Mentre ai livelli più alti della politica si discute – non senza l’ilarità degli osservatori internazionali – del completamento dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria o dell’apertura della Trasversale delle Serre, qui, nei piccoli centri del Vibonese si vive una quotidianità intrisa di rassegnazione, carica di sofferenza e di voglia di fuga. Perchè allo sviluppo chi si confronta con un apparato infrastrutturale quasi inesistente non ci crede più. E, d’altronde, come potrebbe un giovane pensare di dare origine ad un’impresa che mira ad aggredire i mercati extraregionali se ha difficoltà a raggiungere con la sua vettura la città capoluogo di provincia o l’autostrada? Sul versante dell’ex SS 110, nel tratto che porta al bivio Angitola si formano periodicamente delle voragini o si registrano dei cedimenti che rendono pericolosa la viabilità, su quello che da Soriano porta a Vibo si susseguono frane con terra, arbusti e massi che vanno a finire sulla carreggiata. Oltre alla gravità del dissesto idrogeologico e ai danni causati dalla mano dell’uomo, stupisce l’assenza di reazione degli Enti preposti alla manutenzione delle arterie stradali: sembra quasi che l’apposizione della segnaletica che indica il rischio basti a pulire la coscienza e che la carenza di risorse finanziarie giustifichi la latitanza di provvedimenti. Così, fra lamentele dei cittadini che restano sulla rete virtuale ma non si riscontrano su quella reale e sostanziale indifferenza di una politica che aggiorna i suoi metodi ma non quelli atti alla formazione di una classe dirigente preparata e non contraddistinta da freddo distacco verso le esigenze dei suoi cittadini, ci restano mulattiere più facilmente percorribili in sella che non alla guida. Con sullo sfondo paesaggi da Medioevo.

  • Pubblicato in Diorama

Oliverio effettuerà un sopralluogo sulla strada bivio Angitola – Maierato - Monterosso

Il presidente della Giunta regionale Mario Oliverio effettuerà un sopralluogo, unitamente ai sindaci dell’area interessata, sul tratto dell’ex SS 110 che congiunge il bivio Angitola con Maierato e Monterosso su cui si formano con ciclicità delle voragini. Il governatore, secondo quanto comunica il primo cittadino di Maierato Sergio Rizzo, ha “investito il dipartimento Protezione civile regionale per avviare interventi di somma urgenza al fine di risolvere la problematica”.

Strada bivio Angitola – Maierato – Monterosso, i sindaci scrivono a Oliverio

I sindaci di Maierato (Sergio Francesco Rizzo), Pizzo (Gianluca Callipo), Monterosso (Antonio Lampasi), Capistrano(Roberto Caputo), Filogaso (Antonio Barba), San Nicola da Crissa (Giuseppe Condello), Francavilla Angitola (Antonella Bartucca) e Polia (Carmelo Bova) ha inviato una missiva, che pubblichiamo di seguito, al presidente della Giunta Regionale Mario Oliverio per chiedere un intervento straordinario sulla ex SS 110:

In riferimento alla chiusura della strada provinciale ex SS 110 nel tratto Angitola - Bivio Maierato sp. n. 3 si fa presente quanto segue:

- nei giorni scorsi la strada provinciale ex SS 110 nel tratto bivio Angitola - Maierato - Monterosso è stata chiusa a seguito di un evento franoso che ha determinato il cedimento del piano viario di detta arteria;

- il fenomeno di dissesto ha interessato la strada ex SS 110 a circa 4 km dal bivio Angitola, nel territorio del Comune di Maierato;

- con ordinanza n. 3/2016 il Dirigente del settore V dell’Amministrazione Provinciale di Vibo Valentia ha interdetto il transito lungo tutto la predetta strada provinciale ex SS 110 con notevoli disagi sia per le attività industriali e commerciali operanti in quell’area che per le popolazioni residenti nei comuni dell’Angitolano;

- il cedimento della strada impedisce l’accesso allo stabilimento di una attività industriale del settore agroalimentare che occupa circa 300 addetti, ad alcune attività operanti nel settore agrituristico, ad aziende agricole nonché il raggiungimento dello svincolo autostradale A3/SA-RC di Pizzo Calabro di tutti i Comuni dell’Angitolano e delle Pre Serre (Maierato, Monterosso Calabro, Capistrano, San Nicola da Crissa, Polia, Francavilla Angitola, Filogaso);

- nella medesima area ricadono abitazioni di cittadini residenti nei Comuni di Maierato, Monterosso e di Pizzo;

- da ultimo, nell'area in cui è inibita la circolazione stradale ricade l'accesso alla diga del Lago

Angitola e, pertanto, il personale addetto alla vigilanza e alla sorveglianza di detta infrastruttura è impossibilitato ad accedere, con possibile pregiudizio per la pubblica incolumità in caso di emergenze idrogeologiche;

Alla luce di quanto esposto appare urgente e necessario provvedere ripristinare la viabilità su detta strada, considerata la sua importanza per i collegamenti con tutti i centri dell’Angitolano e delle Pre Serre. Pertanto, atteso che la Provincia di Vibo Valentia stante le acclarate situazioni di criticità economica e strutturale risulta impossibilitata ad attuare siffatti interventi urgenti, gli scriventi Sindaci dei Comuni di Maierato, Pizzo, Monterosso Calabro, Capistrano San Nicola da Crissa, Filogaso, Francavilla Angitola, Polia, chiedono alla Sv in qualità di Presidente della Giunta Regionale della Regione Calabria un intervento urgente per il ripristino della viabilità lungo la strada Provinciale ex SS.110 nel tratto sopra indicato.

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS