La Trasversale delle Serre non figura tra le opere del decreto semplificazione. La denunciaa di Pitaro e Tassone

“Si torna a parlare di  opere pubbliche e, puntualmente, si omette la Trasversale delle Serre, una delle incompiute più scandalose d’Europa negata all’entroterra centro-meridionale della Calabria da mezzo secolo. Se si tratti semplicemente di disattenzione non è dato sapere. Di sicuro - sostengono i consiglieri regionali Francesco Pitaro (g.misto) e Luigi Tassone (Pd) - l’infrastruttura che avrebbe dovuto aprire all’Europa un’area ricca di risorse naturalistiche e culturali  non figura tra le  130 opere del decreto semplificazione. Eppure, si tratta di un’opera che, se completata, potrebbe essere uno dei principali collegamenti trasversali calabresi tra le arterie di valenza nazionale che interessano la costa tirrenica e la costa jonica costituite dall'autostrada A2 Sa-Rc e la SS 18 da una parte e la SS 106 jonica dall'altra, consentendo di migliorare il collegamento tra la costa e l'entroterra, aumentandone il livello di servizio, diminuendo i tempi di percorrenza e rendendo gli spostamenti più agevoli e sicuri. Inoltre - aggiungono Pitaro e Tassone -  essendo l’infrastruttura  il simbolo di quel coacervo di patologie che rallentano il completamento delle opere pubbliche (eccesso di burocrazia,  ritrovamenti archeologici,  minacce ai cantieri, cave abusive, morti bianche, protocolli di legalità   e  interrogazioni parlamentari)  e pongono seri problemi di legalità, se la si definisse si  darebbe un segnale forte a questa parte del Mezzogiorno e fiducia ai cittadini nello Stato”.

Iniziati i lavori di manutenzione del verde lungo le strade statali del Vibonese e del Catanzarese

Dopo il fermo per l’ emergenza covid-19, continuano le attività di manutenzione del verde lungo le strade statali tra le province di Vibo Valentia e Catanzaro.

Gli interventi, da parte delle Squadre Anas, hanno già interessato nelle scorse settimane i tratti nella provincia di Vibo Valentia e precisamente la Ss182 nel comune di San Gregorio d’Ippona, ed inoltre, in questi giorni, sono in corso le attività lungo la Ss18 'Tirrena Inferiore' tra i comuni di Vibo Valentia e Mileto.

Da venerdì, partiranno le attività di taglio erba lungo la ex Ss110 tra i comuni di Pizzo, Francavilla Angitola, Maierato, Monterosso Calabro e San Nicola Crissa e sulla SS18 da Falerna fino a Rosarno.

Attualmente, le attività in corso lungo la 713 ‘Trasversale delle Serre’ stanno interessando i comuni di Serra San Bruno, Spadola e Simbario.

Anche in provincia di Catanzaro, sono attualmente in corso gli interventi di taglio erba lungo  la la strada statale 106 'Jonica', tra i comuni di Soverato e Montepaone.

 

Trasversale delle Serre e Ss 106, al via la progettazione definitiva degli interventi

L'assessore alle Infrastrutture e lavori pubblici della Regione Calabria, Domenica Catalfamo, ha fatto sapere che al fine di dare concreto e positivo impulso alle progettazioni in corso da parte di Anas sulla Ss 106 Jonica e sulla Trasversale delle Serre è stato convocato per il prossimo 6 luglio un incontro presso la Cittadella regionale e/o in videoconferenza, a cui prenderanno parte i rappresentanti istituzionali della Regione e delle amministrazioni comunali interessate, nonché i referenti di Anas ed i progettisti incaricati.

Il confronto sarà principalmente finalizzato alla condivisione delle ipotesi di tracciato prima del concreto avvio dei successivi livelli di progettazione.

 La preventiva concertazione con gli enti locali e con il soggetto gestore della rete stradale nazionale consentirà di individuare tra le possibili alternative le soluzioni idonee a soddisfare le reali esigenze del territorio nonché ad accelerare le procedure di esecuzione delle opere.

  • Pubblicato in Politica

Trasversale delle Serre, Tassone al Comitato: “Aggregazione fantasma e senza titolo”

“Ho sempre seguito dal punto di vista istituzionale le vicende della Trasversale delle Serre (prima in qualità di sindaco ed ora di consigliere regionale) e, nei giorni scorsi, al fine di conoscere sin nei dettagli lo stato dell’arte, ho presentato un’interrogazione insieme al collega Francesco Pitaro. Il mio obiettivo è quello di contribuire a rendere concreta un’opera che può costituire un grande passo in avanti per lo sviluppo, che può facilitare gli spostamenti, gli scambi e quindi agevolare la crescita sociale ed economica”.

Il consigliere regionale Luigi Tassone parte da questa premessa e, nella consapevolezza che l’infrastruttura “è un patrimonio della comunità”, puntualizza quelli che, a suo avviso, sono i “ruoli” degli attori sociali.

“Apprendo con stupore dalla stampa – afferma - che il presidente di un Comitato fantasma si prende il lusso di dispensare pagelle, emettere sentenze, indicare con tono perentorio ai rappresentanti istituzionali quello che possono dire o fare. Insomma, i rappresentanti scelti democraticamente dal popolo dovrebbero, secondo le sue intenzioni, attenersi agli ordini imposti da comitati che hanno speculato sulle tendenze del momento per ritagliarsi spazi di visibilità. Comitati che sono passati dalla lotta senza quartiere all’Anas all’andarci a braccetto pronunciando parole mielose, che hanno concentrato il loro sforzo comunicativo nel periodo pre-elettorale ed elettorale, che appaiono e scompaiono a seconda della congiuntura”.

Per Tassone “queste forme di populismo esasperato hanno fatto il loro tempo” e “adesso è il momento del ritorno della politica vera e seria”.

“È evidente – spiega Tassone – che ci sono stati dei ritardi nella realizzazione della Trasversale, ma è altrettanto chiaro che nell’ultimo decennio, grazie allo stimolo dei cittadini ed all’impegno dei rappresentanti istituzionali che hanno affrontato con passione civile il tema nelle sedi preposte, c’è stata una decisa accelerazione e sono state allocate le opportune risorse per il suo completamento. Personalmente continuerò a spendermi intervenendo nei tavoli istituzionali e seguendo ogni evoluzione, perché è giusto portare avanti le istanze del popolo e perché è stato il popolo a darmi, attraverso il voto, questo incarico. Non accetto – conclude – moniti e avvertimenti, palesi o velati, di chi taccia gli altri di non avere titolo per intervenire senza interrogarsi sulla validità del proprio titolo. Chi vuole ergersi a giudice supremo si confronti con la volontà popolare e si sottoponga al giudizio dei cittadini”.

  • Pubblicato in Politica

Trasversale delle Serre, interrogazione di Tassone e Pitaro: “La giunta adotti iniziative urgenti per il completamento”

I consiglieri regionali Luigi Tassone (Partito democratico) e Francesco Pitaro (Gruppo misto) hanno presentato un’interrogazione, rivolta all’assessore alle Infrastrutture Domenica Catalfamo, per conoscere nel dettaglio la situazione riguardante la Trasversale delle Serre.

Tassone e Pitaro sottolineano l’importanza dell’asse viario che connette la costa jonica con quella tirrenica passando per le Serre e, dopo aver operato una breve cronistoria dell’arteria, si concentrano sulle vicende degli ultimi anni.

“Nel 2018 – premettono i due consiglieri regionali - si è completato il tratto riguardante Cimbello - Montecucco ed è stato aperto lo svincolo autostradale Vazzano - Serra San Bruno, ma, per l’intero completamento dallo svincolo autostradale fino a Montecucco risultano ancora da realizzare i lavori per il superamento del colle Scornari e del Cimitero di Vazzano, nonché i lavori del lotto unico Vallelonga-Vazzano. Anas – aggiungono - nel corso di una riunione presso la sede della Provincia di Catanzaro aveva confermato che i lavori per la Trasversale delle Serre sarebbero proseguiti con un unico lotto, tra Gagliato e la costa jonica, la prima parte del quale sarebbe stata appaltata nel 2020, e con lo svincolo finale sulla statale 106 previsto all’altezza di Soverato sud, dove in gran parte sarebbe stato utilizzato il tracciato della strada provinciale 148 Gagliato - mare, la quale sarebbe stata statalizzata e trasformata in una superstrada a tre corsie, una delle quali dedicata al traffico pesante”.

Tassone e Pitaro ricordano che “a tal fine la Regione Calabria si è impegnata all’utilizzo di 54 milioni di euro già disponibili” e che “al Governo sarebbero stati richiesti altri 25-30 milioni di euro per completare l’intero tracciato tra Gagliato e la costa jonica, mentre per i lavori di costruzione della variante da Vazzano a Vallelonga, sono stati finanziati sul Fondo di Sviluppo e Coesione Calabria 128,45 milioni di euro prevedendo l'appaltabilità nel 2019”.

Alla luce di questo stato di cose, Tassone e Pitaro chiedono “quali iniziative urgenti, anche di natura finanziaria, si intendono intraprendere al fine di garantire ai cittadini calabresi di poter usufruire di una rete infrastrutturale di valenza nazionale atta a migliorare il collegamento tra la costa e l’entroterra aumentandone il livello di servizio”. Ulteriori due interrogativi mirano a far sapere “se i 128,45 milioni di euro stanziati per il lotto Vallelonga - Vazzano, a valere sul fondo di sviluppo e coesione, siano ancora disponibili e impegnabili” e “se è previsto in tempi brevi un tavolo tecnico tra l’assessore alle Infrastrutture ed Anas Calabria al fine di capire lo stato dell’arte ad oggi, nonché le procedure da mettere in atto al fine di procedere al completamento dell’opera”.

Auto si scontrano sulla Trasversale delle Serre, due feriti

Incidente stradale sul tratto della Trasversale della Serre che attraversa il comune di Vazzano (Vv), dove, per cause in corso d'accertamento, si sono scontrate due auto.

Per entrambi i conducenti si è reso necessario il trasporto in ospedale.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia che, in attesa della rimozione, hanno messo in sicurezza i veicoli coinvolti nel sinistro.

  • Pubblicato in Cronaca

Trasversale delle Serre: costi lievitati di oltre 56 milioni di euro

  • Pubblicato in Cronaca

Tragico incidente sulla Trasversale delle Serre, tre morti e un ferito

Tragico incidente stradale all'uscita Spadola della Trasversale delle Serre, dove, alle prime luci del'alba di oggi, tre ragazzi di Soriano Calabro di età compresa tra i 18 ed i 23 anni hanno perso la vita, mentre un quarto è rimasto gravemente ferito.

Per cause in corso d'accertamento, la Volkswagen Golf con a bordo i giovani, si è scontrata frontalmente con un camion.

Sul posto, oltre ai sanitari del 118 che hanno disposto il trasferimento in elicottero del ferito all'ospedale Pugliese di Catanzaro, sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno ed i vigili del fuoco del locale distaccamento.

Le vittime sono: Natale Chiera di 18 anni ed i cugini omonimi Salvatore Farina di 23 e 21 anni.

Il passeggero rimasto ferito è invece il 23enne Gianmarco Nesci.

Sottoscrivi questo feed RSS