Tracciamento dei casi Covid a Vibo Valentia, Lo Schiavo: "Sistema in affanno, Occhiuto intervenga"

«In una delle fasi più impegnative dell’emergenza sanitaria che ci perseguita ormai da due anni, dispiace constatare come il sistema del tracciamento dei casi positivi e dei loro contatti diretti, in provincia di Vibo Valentia, sia fortemente in ritardo e in evidente difficoltà, con gravi conseguenze sulla vita delle persone nonché sull’esatta stima del numero di casi di Covid».

Lo afferma, in un comunicato stampa, il consigliere regionale Antonio Lo Schiavo (gruppo de Magistris presidente) recependo le preoccupazioni che in questi giorni numerosissimi cittadini stanno manifestando in relazione alle difficoltà riscontrate nell’ambito delle procedure di tracciamento dei casi Covid.

 «Il sistema di prevenzione - aggiunge Lo Schiavo -, che in precedenti circostanze si era dimostrato efficace e decisivo per circoscrivere la diffusione dei contagi, oggi appare incerto e deficitario, tanto che centinaia di persone, consapevoli di aver avuto contatti con soggetti positivi al Covid, nonostante si siano segnalate all’Asp rimangono per giorni e giorni nell’incertezza, in attesa di essere sottoposte a tampone o di comunicazioni sul da farsi. L’argine ai possibili contagi, in casi come questi, è affidato unicamente alla responsabilità individuale di quei cittadini che coscienziosamente si pongono spontaneamente in quarantena cautelare. Molti di loro sono anche bambini, magari reduci dagli screening della popolazione scolastica, in attesa di ricevere il responso dei test molecolari effettuati dall’Asp con un’attesa che in alcuni casi di cui sono stato informato ha superato anche i 10 giorni».

Aggiunge Lo Schiavo: «Inutile dire che tutto ciò è inaccettabile e necessita con urgenza di provvedimenti mirati a potenziare il servizio di prevenzione. Un impegno al quale non si può sottrarre il commissario dell’Asp di Vibo Valentia e tantomeno il commissario alla sanità regionale, presidente Occhiuto, il quale proprio oggi ha richiamato le Aziende sanitari provinciali ad avviare con urgenza le procedure per il reclutamento di personale sanitario. Si potenzino quindi anche i servizi dedicati al tracciamento dei contatti, perché non si possono lasciare nell’incertezza centinaia di famiglie alle prese con questa difficile situazione e che non vogliono rischiare di trasformarsi in inconsapevoli vettori del virus».

  • Published in Politica

Vibo: il serrese Daniele Galeano eletto consigliere provinciale

Vittoria del  centrodestra  alle elezioni  per il rinnovo del Consiglio provinciale di  Vibo  Valentia. Alla luce dell’esito dello scrutinio conclusosi nella tarda sera di ieri, la  nuova assemblea provinciale sarà composta da quattro rappresentanti di Forza Italia - Roberto Scalfari, Daniele Galeano, Giuseppe Leone e Vito Pirruccio – tre di Coraggio Italia - Elisa Fatelli, Carmine Mangiardi e Alessandro Lacquaniti – e tre  di La Provincia del futuro - Domenico Tomaselli, Marco Miceli e Maria Tersa Centro..       

L’esito dell’elezione di secondo livello è stato accolto di buon grado dal presidente della Provincia di Vibo Valentia, Salvatore Solano che ha dichiarato: «Nell’esercizio delle mie funzioni di presidente – della Provincia nonché di sindaco ho avuto occasione di relazionarmi in pubbliche assisi con gran parte dei nuovi consiglieri provinciali, ai quali, nel riconoscere l’alto profilo qualitativo dimostrato nel corso dei loro mandati istituzionali comunali, faccio i miei sentiti auguri. Si troveranno a lavorare in un Ente che, dopo nove anni, ha finalmente approvato il proprio Bilancio - ha evidenziato il presidente Solano - ma ancora tanto è il lavoro da fare affinché la Provincia eroghi servizi pienamente efficienti ai cittadini. Sono sicuro comunque che, nell’esclusivo interesse della popolazione vibonese, anche con i nuovi consiglieri provinciali eletti - ha chiosato Solano - riusciremo a migliorare le condizioni in cui attualmente versano le strade, le scuole e l’ambiente della nostra realtà territoriale provinciale».     

  • Published in Politica

Fit-Cisl: Adolfo Nerelli riconfermato segretario al congresso di Vibo-Pizzo

Si è svolta ieri a Pizzo, l’assemblea congressuale del presidio di Vibo Valentia-Pizzo della Fit-Cisl Calabria, che ha riconfermato Adolfo Nerelli segretario responsabile. In segreteria, quali nuovi componenti sono stati eletti Rocco Procopio e Giuseppe Virdo’.
 
Il segretario del presidio Nerelli nella sua relazione ha rappresentato dettagliatamente la situazione del segmento trasporti a livello territoriale, mettendo in risalto le varie criticità esistenti. Tanti i punti esaminati, che hanno stimolato il qualificato dibattito, a partire dal tema della viabilità stradale, per il quale appare oramai urgente intervenire con una riqualificazione generale della rete stradale di tutta la provincia, il miglioramento del servizio di trasporto pubblico locale, gli interventi strutturali e strategici nel porto di Vibo Marina e la gestione dei servizi sulla raccolta dei rifiuti.
 
L’assise congressuale è stata caratterizzata dai tanti giovani presenti in sala e dal loro continuo avvicinarsi al sindacato. Ai lavori hanno partecipato e dato il loro contributo, il commissario prefettizio del Comune si Pizzo, Antonio Reppucci, il coordinatore nazionale Fit Cisl Vincenzo Pagnotta, il Segretario Ust Cisl MagnaGraecia Salvatore Mancuso, il responsabile Cisl Vv Sergio Pititto, il segretario regionale Gianluca Campolongo, i segretari di presidio Antonio Domanico, Francesco Aprigliano, Domenico Posca.
I lavori si sono conclusi con l’intervento del segretario generale della Fit Cisl Calabria Giuseppe Larizza.

 

  • Published in Politica

Povertà a Vibo Valentia, Lo Schiavo: "L’appello di don Vattiata non rimanga inascoltato"

«La politica non perda il senso dell’umanità e della solidarietà ed assolva alla sua funzione più nobile: quella di essere al servizio della comunità, specie della parte più bisognosa di essa. Leggere le parole di don Tonino Vattiata, che a Vibo Valentia chiede da tempo una struttura per realizzare un dormitorio pubblico con annessa mensa di sopravvivenza, e apprendere che i suoi appelli sono rimasti inascoltati, non fa che lasciare un grande senso di amarezza».

Lo sostiene, in un comunicato stampa, il consigliere regionale Antonio Lo Schiavo (gruppo de Magistris presidente) commentando l’appello di don Tonino Vattiata, sacerdote vibonese in prima linea nella lotta alla povertà che, dalle pagine di un giornale locale, ha spiegato come la sua richiesta indirizzata al Comune - volta ad ottenere un immobile o un bene confiscato da utilizzare a fini sociali - sia rimasta inascoltata.

«Non si ignorino le istanze delle fasce più deboli della comunità - esorta Lo Schiavo -, specie in un periodo in cui l’emergenza pandemica ha accentuato il divario tra le classi sociali ed ha determinato una crescente marginalizzazione delle categorie più fragili, di chi non ha un’occupazione stabile, di chi non ha una rete familiare alle spalle, degli anziani soli, di chi patisce le conseguenze di disparità sociali che anche nel nostro territorio possono assumere contorni drammatici. Si ascolti dunque l’appello di don Vattiata e della sua associazione che, senza fini di lucro, persegue finalità solidaristiche e si batte per offrire quello che sarebbe un giusto e necessario supporto alle persone meno fortunate. Da tempo chiediamo, come forza progressista impegnata sui temi cittadini, l’istituzione di una mensa per i più bisognosi: ora c’è una realtà meritevole e disponibile che va messa solo nelle condizioni di poterla finalmente realizzare e gestire. L’Amministrazione comunale non venga meno a questo dovere morale e non faccia mancare il suo contributo».

 

  • Published in Politica

Sorpreso a cedere droga a un minorenne, arrestato

I poliziotti della Squadra mobile e dell’unità cinofila della Questura di Vibo Valentia ieri notte hanno tratto in arresto un ventenne, C.R.P., che nei pressi della “scalinata Versace”, luogo frequentato dai giovani nei fine settimana, è stato sorpreso nel momento in cui cedeva una dose di marijuana ad un quattordicenne. 
 
Altre dosi divise in più involucri gli sono state trovate addosso, mentre nell’abitazione è stato recuperato un altro quantitativo di sostanza stupefacente, già pronto per lo spaccio.
 
E’ stato sequestrato, inoltre, materiale per il confezionamento delle dosi e denaro contante, presumibilmente frutto del reato di spaccio. 
 
Pertanto, il giovane è stato tratto in arresto e posto agli arresti domiciliari.

Serra: i vertici regionali del Pd a Palazzo Chimirri "per tornare alla politica”

Rimettere la politica al centro della vita sociale intendendola come momento di vero confronto, riflessione e azione incisiva.

È l’obiettivo dell’iniziativa “Il partito che vogliamo: idee e partecipazione per tornare alla politica”, organizzata dalla Federazione provinciale del Pd di Vibo Valentia su impulso del già consigliere regionale Luigi Tassone, che avrà luogo sabato, a partire dalle 17.30, a palazzo Chimirri a Serra San Bruno.

L’evento rientra nell’ambito delle “Agorà democratiche”, strumento pensato da Enrico Letta per stimolare il dibattito sui problemi reali e per favorire lo spirito critico.

La serata prevede i saluti introduttivi del segretario provinciale Enzo Insardà e della coordinatrice regionale delle donne democratiche Teresa Esposito, la premessa del dirigente Luigi Tassone, gli interventi della componente dell’Assemblea nazionale del Pd Anna Pittelli, delle già candidate alla scorsa competizione regionale Annagiulia Caiazza e Patrizia Liberto, del dirigente Sebi Romeo, dei consiglieri regionali Raffaele Mammoliti, Ernesto Alecci, Domenico Bevacqua, Franco Iacucci e Nicola Irto, dei parlamentari Antonio Viscomi ed Enza Bruno Bossio, del commissario regionale del partito Stefano Graziano.

Al coordinatore nazionale delle “Agorà democratiche”, Nicola Oddati toccherà il compito di elaborare le conclusioni.

In particolare, nel corso della discussione saranno affrontati, oltre al tema del ruolo della politica nella società moderna e dell’esigenza di rilanciare il Pd, interessanti argomenti di attualità come gli interventi da attuare con il Piano nazionale di ripresa e resilienza per superare le criticità ed avviare un progetto di sviluppo duraturo e sostenibile. Ampio spazio sarà riservato alle proposte da formulare nei confronti dei diversi livelli di governo per superare le difficoltà di ordine sociale ed economico, oltre che sanitario, causate dalla pandemia.



 

  • Published in Politica

Vibo: iniziati i lavori di manutenzione della biblioteca comunale

“Iniziati i lavori di manutenzione straordinaria della biblioteca comunale che si sono resi necessari a seguito di abbondanti piogge verificatesi negli ultimi mesi, che hanno accentuato la fragilità del pacchetto di copertura dell’immobile determinando l’infiltrazione di acqua nei locali sottostanti con molteplici disagi per l’utilizzo della struttura stessa.

L’intervento mira ad eliminare le infiltrazioni di acqua oltre alla sistemazione del controsoffitto che ormai risulta obsoleto a tratti rovinato e divelto.

Il progetto esecutivo è stato redatto dai tecnici comunali del settore urbanistica degli arch. Andrea Nocita e arch.Giuseppe Petruzza, mentre il responsabile unico del procedimento è la dirigente di Settore Adriana Teti. A loro va il mio ringraziamento per il lavoro che stanno svolgendo”.

E’ quanto  comunica con una nota, l’assessore ai Lavori  pubblici del comune di Vibo Valentia, Giovanni Russo.           

  • Published in Politica

Provinciali a Vibo, Maurizio De Nisi: «‘Coraggio Italia’ valore aggiunto per il territorio»

Debora Boragina; Pietro Comito; Giuseppe Dato; Annamaria Donato; Elisa Fatelli; Anna Fruci; Alessandro Lacquaniti;  Carmine Mangiardi; Gabriele Prestia; Vincenzo Zinnà.

Sono i dieci componenti della lista di ‘Coraggio Italia’ in campo alle elezioni provinciali di Vibo Valentia, in programma per il prossimo 18 dicembre.

«È una compagine rappresentativa dell'intero territorio provinciale - sottolinea il coordinatore provinciale di ‘Coraggio Italia’ per Vibo, Maurizio De Nisi -. Il nostro obiettivo è quello di proseguire sulla proficua strada tracciata alla recente consultazione regionale che ha visto il nostro partito affermarsi con l'elezione dei consiglieri Francesco De Nisi e Salvatore Cirillo.

Abbiamo lavorato per presentare una lista provinciale con elementi di valore e distribuita in modo omogeneo. Siamo sicuri che le urne ci restituiranno un ulteriore risultato positivo

La ricetta è sempre quella: politica dei fatti, vicinanza ai territori, interlocuzione con i cittadini per favorire nuovi slanci per questo spicchio di Calabria in cui c'è ancora molto da fare».

Maurizio De Nisi non nasconde il convincimento che l’intero Vibonese, come l'intera Calabria, meriti una classe dirigente che prediliga le soluzioni alla mera elencazione delle criticità.

«La nostra lista sposa totalmente questi principi perché composta da persone perbene che vivono per la politica e non di politica e che stanno dimostrando di prediligere gli interessi generali dei cittadini nelle realtà locali dove operano in qualità di amministratori comunali.

‘Coraggio Italia’ si pone vari obiettivi per costruire una rappresentanza importante e capace di programmare interventi utili per la crescita dell'intera provincia.

 Vogliamo guardare al territorio nel suo insieme, per contribuire con i nostri candidati nel Consiglio provinciale al governo di una realtà difficile ma dalle ampie e sfidanti prospettive. 

Presenti non per essere una semplice rappresentanza elettorale ma invece, per far profondamente  comprendere  che bisogna costruire ascoltando i territori».

Poi conclude: «‘Coraggio Italia’ ha dalla sua la freschezza delle idee e il "coraggio" di affrontare con una strategia d'impatto i problemi dei territori.

Grazie ai tanti amministratori che in questi giorni stanno sposando le idee del nostro partito.  Il loro entusiasmo e le idee che finora ho avuto modo di ascoltare, mi rendono certo che daremo a Vibo Valentia e la sua provincia un futuro diverso.

Sono sicuro che anche questa volta il nostro modo di intendere la politica otterrà il giusto riconoscimento».

  • Published in Politica
Subscribe to this RSS feed