Fucili e munizioni rinvenuti nel Vibonese

Due fucili e centinaia di munizioni. È quanto hanno trovato, a Cessaniti (Vv), i carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia e dello Squadrone eliportato Cacciatori Calabria.

Il piccolo arsenale è stato rinvenuto in un terreno abbandonato della frazione Pannaconi.

Uno dei fucili era stato rubato a Briatico, nel 2011.

Inoltre, non lontano da una chiesa abbandonata ubicata in località Madonna del Buon Cammino, i militari hanno trovato un motociclo senza targa, rubato a Pizzo, lo scorso settembre.

Dopo aver sequestrato quanto rinvenuto, gli uomini dell'Arma hanno avviato le indagini del caso.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Mezzo pesante in fiamme sul tratto vibonese dell'autostrada A2

Un mezzo pesante è andato a fuoco intorno alle 6 di oggi sulla corsia Sud dell'autostrada A2 del Mediterraneo.

L'autotreno, partito da Cosenza con un carico di mangime, si è incendiato mentre stava transitando in prossimità dell'area di sosta di Pizzo Calabro. 

Visto il fumo fuoriuscire dalla cabina, l'autista ha arrestato la corsa per chiamare i soccorsi.

Sul posto sono giunti i vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia che hanno spento le fiamme, circoscrivendo i danni alla sola parte interessata e preservando il resto del mezzo e del carico.

Furgone va a fuoco nel Vibonese

Un incendio, divampato poco dopo le 4.20 della notte scorsa, ha interessato un furgone Iveco Daily parcheggiato in via Aldo Moro, a Mileto (Vv).

Il mezzo, di proprietà di un pensionato del luogo è andato a fuoco per cause in corso d'accertamento.

Le fiamme sono state domate dai vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Auto in fiamme nel Vibonese, intervengono i vigili del fuoco

Auto in fiamme, intorno alle 20 di ieri, in contrada Olivara di Maierato (Vv).

L'incendio, per motivi in corso d'accertamento, ha interessato un'Audi A8.

Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco ha permesso di domare il rogo e mettere in sicurezza il veicolo. 

  • Pubblicato in Cronaca

Auto in fiamme nel Vibonese, i vigili del fuoco salvano una persona

Tragedia sfiorata in via Duomo, a Nicotera, dove una persona è rimasta intrappolata in casa in seguito ad un incendio che ha interessato il portone ed una porzione di solaio del palazzo in cui stava dormendo.

A provocare l'incendio, poco dopo le 3.30 della notte scorsa, sono state due auto, una Fiat 500 ed una Fiat Panda che, per cause in corso d'accertamento, hanno preso fuoco.

Giunti sul posto e constatata la situazione, i vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia si sono introdotti nell'immobile tramite una finestra.

Una volta all'interno dell'abitazione, che era stata invasa dal fumo, i pompieri hanno raggiunto la stanza da letto, dove, ignara di quanto stesse accadendo, stava dormendo una persona.

Messa al sicuro la malcapitata, i vigili del fuoco hanno domato le fiamme impedendone la propagazione al resto della casa.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Si ribalta con l'auto, donna ferita nel Vibonese

Una donna è rimasta ferita in un incidente stradale avvenuto nella serata di ieri a Sant'Onofrio, nel Vibonese.

L'automobilista stava percorrendo la strada comunale in località Sant'Elia, quando, per cause in corso d'accertamento, la sua Fiat Panda si è ribaltata su un fianco.

La malcapitata è stata soccorsa è trasportata all'ospedale di Vibo Valentia; l'auto invece è stata rimossa dai vigili del fuoco del Comando provinciale vibonese.

 

Morto il 58enne che ieri si era dato fuoco nel Vibonese

Nicola Arcella non ce l'ha fatta. Il 58enne che ieri si era dato fuoco nel cimitero di Stefanaconi (Per leggere la notizia clicca qui) è morto questa mattina nel centro grandi ustionati dell'ospedale Sant'Eugenio di Roma .

Le condizioni dell'uomo, apparse fin da subito disperate, avevano indotto i medici a disporre il trasferimento nell'ospedale capitolino.

Tuttavia la gravità delle ustioni riportate su tutto il corpo si è rivelata fatale.

Violenza contro le donne, due ammonimenti nel Vibonese

Nell’ambito delle attività tese al contrasto del fenomeno della violenza nei confronti delle donne, il questore di Vibo Valentia ha adottato due provvedimenti di ammonimento a carico di altrettante persone residenti nel Vibonese.

I destinatari delle misure, secondo le risultanze degli accertamenti e delle attività istruttorie svolte dagli agenti della Divisione anticrimine della questura, si sarebbero resi responsabili di condotte di crescente gravità ai danni delle donne alle quali in passato erano stati rispettivamente legati da rapporti personali e sentimentali.

I comportamenti molesti e minacciosi insistentemente tenuti dai due uomini, avrebbero provocato alle vittime forti preoccupazioni e momenti di evidente paura.

Pertanto, al fine di scongiurare rischi più gravi, sono stati adottati i provvedimenti di ammonimento finalizzati a tutelare l'integrità fisica e psichica delle due donne.

Inoltre, ad una delle persone raggiunte dalla misura, i poliziotti hanno ritirato, a scopo preventivo, una pistola legittimamente detenuta.

 

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS