I vigili del fuoco distribuiscono le colombe solidali dell’Unicef nel Vibonese

I vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia hanno consegnato le colombe solidali dell’Unicef.

Le colombe fanno parte di una donazione nazionale di 25 mila pezzi, effettuata da una rinomata ditta, 300 dei quali sono stati destinati dal presidente nazionale, Francesco Samengo al Comitato Unicef di Vibo Valentia che si è avvalso della collaborazione dei vigili del fuoco.

L’obiettivo della collaborazione tra Unicef Italia e vigili del fuoco è quello di condividere e realizzare azioni ed iniziative di sensibilizzazione a sostegno dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Le colombe distribuite dai vigili del fuoco andranno ai bambini che vivono in famiglie bisognose del Vibonese.

 In particolare la scelta è ricaduta sui comune di Gerocarne e Ricadi che, a breve, sarà sede di un distaccamento permanente dei vigili del fuoco.

Altri comuni della provincia sono stati raggiunti grazie alla distribuzione operata dai volontari di protezione civile del gruppo di Nicotera Marina.

Inoltre, in questo momento particolare, vigili del fuoco e Unicef  hanno voluto riservare un pensiero particolare  ai piccoli pazienti del reparto pediatria e alle mamme ed ai nascituri del reparto ostetricia dell’ospedale Jazzolino di Vibo Valentia.

Maltempo, diversi interventi dei vigili del fuoco

Giornata pesante per i vigili del fuoco del Comando provinciale di Crotone, impegnati a far fronte alle numerose chiamate ricevute in seguito al maltempo abbattutosi su tutto il Crotonese.
 
In particolare, nel porto della città pitagorica è stata recuperata una barca della polizia nautica affondata dopo aver imbarcato acqua.
 
A Cirò Marina, invece, i pompieri del locale distaccamento sono stati chiamati a mettere in sicurezza una canna fumaria.
 
Diversi anche gli interventi causati dal forte vento che ha divelto lampioni, alberi, insegne, etc.
.
  • Pubblicato in Cronaca

Raffiche di vento nel Vibonese, numerosi interventi dei vigili del fuoco

Sono stati una quindicina gli interventi effettuati dai vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia a causa del forte vento che ha colpito il territorio della provincia. 

 I comuni maggiormente interessati sono stati Filadelfia, Francavilla Angitola, Polia e San Nicola da Crissa.

Danni anche a  Vibo Valentia, dove un tetto è stato divelto in via Ipponio ed  i rami di alcuni alberi si sono staccati in via Giovanni XXIII.

  • Pubblicato in Cronaca

Coronavirus: chiusi al pubblico gli uffici dei vigili del fuoco di Vibo Valentia

Le misure finalizzate a contrastare la diffusione del coronavirus, non risparmiano neppure gli uffici del Comando provinciale dei vigili del fuoco di Vibo Valentia.

“In particolare –si legge in una nota del comandante Giampiero Rizzo - con decorrenza immediata e fino a cessate esigenze, è sospesa l’attività di ricevimento pubblico sia da parte dell’ufficio Prevenzione Incendi che dell’Ufficio statistica e funzionari.

Restano comunque operativi, e se ne promuove ulteriormente l’impiego, i consueti canali telematici attraverso i quali il cittadino può produrre le istanze sia per quanto riguarda l’ufficio Statistica (rilascio attestati di intervento) sia per quanto riguarda l’Ufficio prevenzione incendi. Nell’orario programmato di ricevimento pubblico potranno essere inoltre chiesti chiarimenti relativamente allo stato delle pratiche di Prevenzione Incendi telefonando al n° 0963-9969139/153 (ufficio prevenzione)”.

“Le richieste di soccorso –prosegue il comunicato - andranno inoltrate, come di consueto, al numero  115. Si raccomanda, in caso di richiesta di soccorso, di segnalare la presenza di persone eventualmente positive la CoronaVirus o che si trovino nello stato di quarantena o che presentino sintomi riconducibili al  CoronaVirus.

Tali indicazioni sono di fondamentale importanza per consentire ai Vigili del Fuoco di adoperare i giusti Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) ed evitare il contagio.

Si raccomanda infine di limitare gli spostamenti ai casi contemplati dal DPCM 9 marzo 2020 ovvero per “comprovate esigenze lavorative”, “situazioni di necessità”,  “motivi di salute”, “rientro presso il proprio domicilio”".

Vibo: i vigili del fuoco rimuovono rami pericolanti

I vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia sono intervenuti ieri, in piazza Garibaldi, in prossimità di Palazzo Gagliardi, nel capoluogo di provincia, in seguito alla caduta di alcuni rami di palma su autovetture in sosta. Una volta giunti sul posto, i pompieri hanno delimitato l'area è dopo aver fatto rimuovere le vetture in sosta, hanno tagliato i rami pericolanti.

  • Pubblicato in Cronaca

La solidarietà di Wanda Ferro (FdI) ai vigili ed ai poliziotti feriti a Reggio Calabria

“Esprimo la vicinanza mia e di Fratelli d’Italia ai quattro vigili del fuoco e ai sei agenti della polizia di Stato rimasti feriti per l'esplosione di una bombola di gas, durante l'intervento di spegnimento di un incendio in una macelleria a Reggio Calabria. Auguro loro una pronta guarigione”.(Per leggere la notizia clicca qui)

È quanto afferma il deputato di FdI Wanda Ferro, componente della commissione Difesa, che prosegue: “Per fortuna stavolta è stata evitata una più grave tragedia, ma l’episodio conferma quali gravi rischi affrontano ogni giorno le donne e gli uomini che prestano il proprio servizio nel comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico. Operatori che non esitano a mettere a rischio la propria vita per difendere ed aiutare i loro concittadini, e che spesso sono costretti ad operare con mezzi scarsi ed inadeguati, con turni massacranti a causa delle carenze di organico, senza condizioni adeguate a garantire la dignità e la sicurezza del lavoro. Credo che, oltre alle dichiarazioni di circostanza e ai buoni propositi, sia necessaria la giusta attenzione da parte del governo verso chi indossa la divisa, e ciò significa investire sul personale e sulle dotazioni, e soprattutto assicurare la massima tutela a chi con grandi sacrifici e assumendosi rischi enormi lavora ogni giorno per garantire la sicurezza dei cittadini”.

  • Pubblicato in Politica

L'ultimo saluto dei vigili del fuoco di Lamezia Terme ai colleghi morti ad Alessandria

I colleghi hanno rivolto l'ultimo commovente saluto ad Antonino Candido, Marco Triches e Matteo Gastaldo, i tre vigili del fuoco morti martedì scorso nell'esplosione di una cascina a Quargnento. 
 
Le sirene dei vigili del fuoco del distaccamento di Lamezia Terme e l'applauso del personale operativo, degli allievi vigili in prova dell'87° corso, degli istruttori professionali e del personale amministrativo del Centro polifunzionale VvFf Calabria hanno accompagnato, seppur a distanza di chilometri, l'arrivo delle salme dei caduti nella cattedrale di Alessandria, dove sono stati celebrati i funerali solenni. 
 
I vigili del fuoco, hanno rivolto un ultimo saluto ai colleghi deceduti, dal Centro polifunzionale di Lamezia Terme, dove il giovane Antonino Candido aveva iniziato, due anni fa, la sua carriera pompieristica svolgendo i primi due mesi di formazione.
 
Contemporaneamente anche nelle altre sedi di servizio del comando di Catanzaro, il personale ha osservato un minuto di raccoglimento accompagnato dagli squilli di sirena dei mezzi.
 
La salma di Antonino Candido, arriverà in serata a Reggio Calabria dove, alle ore 14.00  di domani, nella cattedrale, saranno celebreranno i funerali in forma riservata.
  • Pubblicato in Cronaca

Gattino bloccato su un albero, messo in salvo dai vigili del fuoco

Un gattino rimasto bloccato sulla cima di un albero è stato messo in salvo dai vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia.

Allertati da un un passante che, richiamato dal miagolio, ha intravisto il felito sulla cima di un albero, in via Fontana Vecchia, a Vibo, i pompieri sono entrati subito in azione con una scala all'italiana.

Una volta raggiunto, il gatto è stato portato a terra e consegnato al passante che lo aveva individuato.

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS