Droga, due persone in manette ad Acquaro

I Carabinieri delle Stazioni di Arena e Soriano hanno arrestato due persone ad Acquaro, nel Vibonese.
 
In particolare, i militari sono intervenuti in seguito ad una chiamata al 112 con la quale era stata segnalata la presenza di due individui in evidente stato di alterazione psicofisica.
 
Gli uomini dell'Arma, giunti sul posto, avrebbero individuato uno di loro intento a disfarsi di una busta al cui interno sono stati trovati 70 grammi di marijuana.
 
E' seguita, quindi, una perquisizione a casa dei due, dove sono stati trovati 55 grammi di hashish in unico pezzo, 4 dosi della stessa sostanza, per un peso complessivo di 9 grammi e 3 grammi di marijuana.
Su disposizione della Procura della Repubblica di Vibo Valentia, gli indagati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.
 
Comparsi ieri mattina dinanzi al Tribunale per la direttissima, il giudice, nel convalidare l'arresto e rinviare il processo, ha disposto per entrambi l’obbligo di presentazione alla pg.

 

Covid in Calabria: 4 comuni in zona rossa, due sono nel Vibonese

Dalle ore 22 di oggi (13 marzo) a tutto il 28 marzo, nei Comuni di Petilia Policastro (provincia di Crotone) e San Nicola da Crissa (Vibo Valentia) e nelle frazioni Piani di Acquaro (Acquaro, Vibo Valentia) e Piminoro (Oppido Mamertina, Reggio Calabria) saranno in vigore le limitazione da zona rossa.

È quanto stabilisce l’ordinanza n. 13, firmata oggi dal presidente della Regione Calabria, Nino Spirlì, per il contenimento del rischio di contagio da Covid-19.

Il provvedimento si è reso necessario in seguito alle note dei dipartimenti di Prevenzione delle Aziende sanitarie provinciali di Reggio Calabria, Vibo e Crotone, con le quali è stato comunicato che nei territori in questione «si registra una incidenza significativa di nuovi casi confermati, rispetto alla popolazione residente, tale da necessitare l’adozione delle misure previste per la zona rossa».

Rilevato, inoltre, che «la situazione osservata potrebbe subire bruschi peggioramenti, a causa dell’elevato numero di contatti sociali avvenuti con soggetti poi risultati positivi, emersi nel corso delle indagini epidemiologiche».

L’ordinanza dispone che «le misure siano automaticamente adeguate a quanto previsto per i territori identificati come “zona rossa”, nei provvedimenti governativi di successiva emanazione» e che «i dipartimenti di Prevenzione delle Aziende sanitarie provinciali competenti procedano al costante monitoraggio della situazione epidemiologica locale, segnalando tempestivamente all’Unità di crisi regionale, ogni variazione significativa intervenuta».

Piantagione di marijuana rinvenuta ad Acquaro

Una piantagione con 503 piante di marijuana ed un essiccatoio con oltre 36 chili della stessa sostanza.

E’ quanto hanno rinvenuto ad Acquaro (Vv) gli uomini della Squadra mobile di Vibo Valentia.

Nel corso dell’operazione, gli agenti hanno arrestato in flagranza, F. G. e C. D., di 59 e 43 anni.

Un volta individuata la coltivazione - che era dislocata su più appezzamenti, lungo un costone di montagna – ed un essiccatoio artigianale con piante di marijuana appese a fili di ferro, i  poliziotti hanno attivato un servizio d’appostamento notturno, grazie al quale sono riusciti a sorprendere gli arrestati.

Una volta campionato, lo stupefacente è stato distrutto sul posto.

Gli arrestati, invece, al termine delle attività di rito sono stati tradotti in carcere, in attesa dell’udienza di convalida.

Acquaro: i carabinieri intervengono per un incendio e trovano marijuana

Nella serata di ieri (30 agosto), i carabinieri, rispondendo alla chiamata di un cittadino, sono intervenuti nel centro del comune di Acquaro dove, poco prima, era divampato un incendio in un magazzino. Subito dopo l’arrivo dei militari è intervenuta anche una squadra dei vigili del fuoco di Serra San Bruno che ha domato le fiamme, innescate da un corto circuito.

Al termine delle operazioni di spegnimento, i militari della Stazione di Arena hanno effettuato un sopralluogo attorno all'immobile, notando la presenza, in un piccolo orto, di otto piante di canapa indiana.

Gli uomini dell'Arma hanno quindi effettuato un controllo più accurato, rinvenendo in un sottotetto residui di marijuana ed un piccolo essiccatoio artigianale.

I carabinieri hanno quindi stretto le manette attorno ai polsi di Francesco Carnovale, 54 anni, del luogo.

L'uomo, accusato di produzione di sostanze stupefacenti, è stato posto ai domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Vanno a Tropea per un colloquio di lavoro, denunciati due fratelli d'Acquaro

Nella serata di ieri, i militari della Stazione di Filandari (Vv), hanno fermato e denunciato due fratelli che, partiti da Acquaro, avevano raggiunto un villaggio turistico sul litorale tirrenico, nei pressi di Tropea, dove uno di loro avrebbe dovuto sostenere un colloquio di lavoro per la prossima stagione turistica.

Lasciato dal fratello sul posto, il giovane ha svolto il colloquio e nella giornata successiva il suo congiunto è ritornato a Tropea per ricondurlo nel loro paese di residenza.

Una serie di spostamenti immotivati, considerata l’attuale contingenza e l’emergenza in atto. Proseguono, dunque, i controlli mirati del territorio da parte dei carabinieri del Comando provinciale di Vibo Valentia, allo scopo di prevenire ed eventualmente sanzionare condotte illegali, ma soprattutto nel tentativo di sensibilizzare e responsabilizzare tutte le comunità del Vibonese, verso forme di collaborazione e solidarietà, considerato il momento di emergenza.

  • Published in Cronaca

Controlli nelle Serre, denunciate 4 persone

Nel corso di una serie di posti di controllo effettuati nei comuni di Arena, Acquaro, Dasà e Dinami, i carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno hanno denunciato: L.P., 24 anni, di Gerocarne, perchè trovato in auto con un coltello di 25 centimetri di lunghezza; M.N., 40 anni di Torre di Ruggero, sorpreso con un coltello a serramanico; A.A., 35 anni, originario dell’Albania, per guida in stato di ebrezza e L.D., 39 anni, di Capistrano, perché trovato alla guida di un'auto, con patente sospesa.

Infine, un'altra persona, trovata in possesso di una modica quantità di droga, è stata segnalata alla Prefettura per assunzione di sostanze stupefacenti.

 

  • Published in Cronaca

Cade da una scala, grave un 55enne d'Acquaro

Un uomo, A. S., di 55 anni, residente in contrada “Nissì”, nella frazione Piani di Acquaro, è rimasto gravemente ferito dopo essere caduto da una scala sulla quale era salito mentre si trovava nel garage della sua abitazione.

A trovarlo, privo di conoscenza, è stata la moglie che ha immediatamente chiamato i soccorsi.

Il malcapitato, che ha riportato diversi traumi, è stato trasportato in elisoccorso all'ospedale di Catanzaro dov'è stato ricoverato in prognosi riservata.

  • Published in Cronaca

Serre: sorpreso in auto con la marijuana, 22enne finisce in manette

I carabinieri della Sezione radiomobile della Compagnia di Serra San Bruno hanno tratto in arresto Gaetano Pisano, 22enne di Arena, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In particolare, il giovane viaggiava sulla sua auto, quando è stato fermato ad un posto di controllo nel comune di Acquaro.

Ne è scaturita una perquisizione nel corso della quale, nella tasca del giubbotto di Pisano, i militari hanno rinvenuto sette grammi di marijuana.

Una volta accompagnato il 22enne negli uffici del comando Compagnia per i successi accertamenti, i carabinieri della Stazione di Arena hanno perquisito l'abitazione dell'arrestato.

Durante il controllo, in un pensile della cucina, sono stati rinvenuti altri 22 grammi di marijuana.

Pisano, pertanto, è stato dichiarato in stato d'arresto per detenzione ai fini di spaccio di marijuana e ristretto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa del processo con rito direttissimo.

Subscribe to this RSS feed