Scoperto un caseificio abusivo, scattano i sigilli

I carabinieri forestale della Staziond di Acri (Cs) hanno sequestrato un caseificio artigianale abusivo.

Il sequestro è avvenuto in seguito ad un controllo in un allevamento ovicaprino, in una azienda in località “Sorbo Amarella” nel comune di Acri.

Durante l'attività, i militari hanno scoperto un magazzino nel quale venivano prodotti formaggi privi di tracciabilità e in assenza di autorizzazione e comunicazione all’autorità sanitaria.

Dopo aver sequestrato oltre un quintale di prodotti lattiero caseari, i carabinieri forestale hanno messo i sigilli ai locali ed elevato una multa da 6.500 euro .

  • Pubblicato in Cronaca

Rifiuti speciali abbandonati in un terreno, una denuncia

Durante un servizio di controllo in località “Policaretto” di Acri (Cs), i carabinieri forestale della locale Stazione hanno sequestrato un terreno privato sul quale erano stati abbandonati rifiuti di ogni genere.

Tra il materiale rinvenuto, tanti rifiuti speciali, quali: pneumatici, veicoli fuori uso, metalli ferrosi, elettrodomestici, scarti provenienti da apparecchiature elettriche ed elettroniche.

I militari hanno individuato il presunto responsabile, nel proprietario del terreno il quale è stato denunciato per gestione illecita di rifiuti.

  • Pubblicato in Cronaca

In auto con una cassetta di novellame, sequestro e sanzione

 Trasportava “bianchetto” nel bagagliaio dell’auto.

 Per questo motivo, i carabinieri forestale di Acri (Cs), insieme ai colleghi della locale Stazione, hanno sanzionato una un uomo di Corigliano-Rossano.

Fermato per un controllo nel centro abitato di Acri, nella sua auto i  militari hanno trovato una cassetta in plastica con 16 chili di novellame.

A carico dell’uomo sono quindi scattate le sanzione amministrative previste per la mancata tracciabilità e per la detenzione, il trasporto e la commercializzazione di pesce sotto taglia.

Il novellame, invece, dopo  essere stato sequestrato e analizzato dal servizio veterinario dell’Asp, è stato donato in beneficenza ad un istituto caritatevole.

  • Pubblicato in Cronaca

Violano le norme anti contagio, denunciati

Sei persone sono state denunciate dai carabinieri forestale per violazione delle disposizioni del decreto della presidenza del Consiglio dei ministri per il contenimento del coronavirus.

 In particolare, quattro persone sono state denunciate dai militari della Stazione di Corigliano a Villapiana Lido.

 Tre di queste, due uomini e una donna, sono stati sorpresi sul lungomare privi di autocertificazione.

Una quarta persona è stata trovata, invece, mentre era intenta a scattare fotografie.

 I carabinieri forestale della Stazione di Acri hanno inoltre denunciato due persone del luogo fermate in località “Croce di Baffi”.

I due, oltre a circolare senza reali esigenze o situazioni di necessità, hanno falsamente dichiarato ai militari di non essere sottoposti a misura di quarantena.

  • Pubblicato in Cronaca

Abbandonavano i rifiuti per strada, incastrati dalle telecamere

I carabinieri forestale della Stazione di Acri (Cs), grazie all’ausilio di fototrappole fornite anche dall’amministrazione comunale, hanno identificato e sanzionato alcuni responsabili dell’abbandono indiscriminato di rifiuti nelle località Manzi, Caccia, S. Zaccaria e La Mucone del comune di Acri e in contrada Muccone, a Bisignano.

Attualmente sono state elevate sanzioni per 15 mila euro, altre sono in fase di notifica.

L’attività di controllo iniziata nei mesi scorsi proseguirà anche nelle prossime settimane.

  • Pubblicato in Cronaca

Smaltimento illecito di reflui, denunciato il titolare di un frantoio

I carabinieri forestale della Stazione di Acri (Cs) hanno denunciato il proprietario di un frantoio di San Demetrio Corone, per violazioni alla normativa ambientale.

In particolare, durante un controllo in località “Sofferetti”, i militari hanno accertato che le acque provenienti dalla molitura delle olive venivano smaltite illecitamente.

I reflui, infatti, dopo essere confluiti in due vasche di calcestruzzo, attraverso una tubatura in pvc venivano dirottati e sversati lungo l’argine del torrente “Canalicchio”.

Pertanto, dopo aver sequestrato le condutture e le vasche di accumulo, gli uomini dell'Arma hanno denunciato il proprietario del frantoio.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Scoperto un caseificio abusivo, sequestrati due quintali di formaggi

Un vero e proprio caseificio abusivo, quello scoperto dai carabinieri forestale della locale Stazione, durante un controllo in un'azienda in località “Giamberga", ad Acri  (Cs).

Nel corso dell'attività, i militari hanno scoperto un magazzino adibito a laboratorio per la produzione di formaggi.

L’attività era esercitata in assenza di autorizzazioni, pertanto, i prodotti realizzati erano privi di tracciabilità e rintracciabilità.

Dopo aver sequestrato circa due quintali di formaggi, gli uomini dell'Arma hanno sanzionato il titolare dell'attività con una multa di 6.500 euro.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Vittime e superstiti calabresi del naufragio del Maria P

Vittime

Squillace Giuseppe fu Gaetano, di anni 37, nato a Roccella Jonica (Reggio Calabria), vaticale.

 Basile Maria di Francesco, di anni 49, nata a Fuscaldo (Cosenza), filatrice.

Mazzei Anna Maria (figlia), d'anni 14, nata a Fuscaldo (Cosenza).

Francesco (figlio), di anni 7, nato a Fuscaldo (Cosenza).

Varano Ilario Cosmo fu Domenico, di anni 33, nato a Roccella Jonica (Reggio Calabria), fuochista.

Dario Caterina (maglie), nata a Roccella Jonica, (Reggio Calabria).

Elvira (figlia), di anni 3, nata a Roccella Jonica (Reggio Calabria).

Scofani Antonio fu Pietro, di anni 54. nato a Fascaldo (Cosenza), giornaliera.

Varano Domenico, di mesi 11, nato a Roccella Ionica, (Reggio Calabria).

Davoli Carmela, di anni 44, nata a Taverna, (Catanzaro), filatrice.

Cosentino Umberto, (figlio), di anni 14, nato a Taverna, (Catanzaro) e Rosa, (figlia), di anni 0, nata a Taverna, (Catanzaro).

Schiripa Alfonso, di anni 47. nato a Gioiosa Jonica (Reggio Calabria), contadino.

 Pelleg:ino Carmine fu Domenica, di anni 43, nato a Campana (Coseaza) contadino.

Angieri Agesilao, di anni 28, nato a Lattarico, contadino.

Amberti Filomena, di anni 35, nata a Fiumefreddo (Cosenza), domestica.

Marino Amalia, di anni 57, nata a Paola (Cosenza), contadina.

Gerlando Giovanni, di anni 32, nato a Paola (Cosenza), contadino

Graziadio Angelo, di anni 23,nato a Castrovillari,contadino.

Mancini Luigi. di anni 40, nato a Castrovillari, contadino

Bastardo Santo, di anni 22. nato ad Acri, sarto.

Giannitello Antonio. di anni 13, nato a Castrovillari. contadino.

Giannitello Leonaro, di anni 16, nato a Castrovillari contadino

Balzimo Pasquale, di anni 28, nato a Lungro, contalino.

De Luca Marietta, di anni 13, nata a Lungro, contadina.

Scida Antonio, di anni 23, nato a Tropea, contadino.

Villani Giuseppe, di anni 21. nato a Scalea, contadino.

Barrillà Salvatore, d'anni 43, nato a Spilinga, contadino

marco ambrosio, di anni 33 firmo, Cosenza

Pistininzi tommaso di anni 13, Arena

Pistininzi Giuseppe. di anni 41 nata ad Arena domestico.

Martellotta Pietro, di anni 23, nato ad Acquappesa, calzolaio.

Ferrari Camillo, di anni 13, nato al Acquappesa, calzolaio.

 

Passeggeri superstiti

 

Tomeo Giuseppe di Andrea, di anni 24, nato a Nicotera

Ferraro Francesco di Antonio, di anni 27, nato a Nicotera

Tomeo Damenico, di Andrea di anni 22, nato a Nicatera

De Felice Fortunato di Fortunato, di Anni 26. nato a Nicotera

Tarsi Damenico di Saverio,di anni 24 nato a Scalea

Provenzano Giuseppe di Salvatore, di anni 32, nato a Paola

Garofalo Antonino di Ignoti, di anni 17, nato a Guardia Piemontese

Buonasorte Giuseppa, di Raffaele, di anni 52, nato a Tropea

Mosacchi Raffaele, di Agastino, di anni 41, nato a Falconara Albanese

 

Marinai superstiti

Ciccarello Leonardo, nato 175, Matricola 7673, di Pizzo.

Lavalle Roberto, classe 1905, Matricola 7321, di Pizzo.

  • Pubblicato in Sport
Sottoscrivi questo feed RSS