Sorpreso in auto con due pistole, arrestato

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Crotone, nel corso di un controllo alla circolazione stradale, hanno arrestato un 56enne del luogo accusato di ricettazione e detenzione abusiva di armi e munizioni.

I militari, insospettiti dall’atteggiamento nervoso ed agitato dell’uomo, hanno effettuato una perquisizione personale e veicolare, nel corso della quale, in una borsa, hanno rinvenuto una pistola mitragliatrice calibro 7.65 priva di marca e matricola, con due caricatori ed una pistola calibro 6.35, senza marca e matricola, con quattro munizioni nel caricatore.

Dopo aver sequestrato le armi, i carabinieri hanno tratto in arresto l’uomo, il quale, al termine delle formalità di rito, è stato posto ai domiciliari, in attesa udienza di convalida.

Piantagione di marijuana rinvenuta nella Locride

I carabinieri della Stazione di Gerace e dei Cacciatori di Calabria hanno rinvenuto, in un terreno demaniale di contrada Badessa una piantagione di canapa indiana composta da circa 300 piante già con infiorescenza e di altezza compresa tra un metro e mezzo e i due metri.

Inoltre, durante una perquisizione in una casa posta nelle vicinanze della coltivazione, i militari hanno arrestato, Davide Lizzi, 27 anni, perchè trovato in possesso di un fucile, una pistola e varie cartucce di diverso calibro.

La droga, previo campionamento, è stata distrutta sul posto, mentre le armi sono state sequestrate. L’uomo, invece è stato posto agli arresti domiciliari.

 

Un kalashnikov, 10 pistole ed 1,5 kg di cocaina nascosti in una mansarda

Durante una perquisizione in una palazzina in via Spirito Santo, a Cosenza, i carabinieri della locale Compagnia e del Nucleo investigativo provinciale, hanno rinvenuto, occultati in una mansarda un ingente quantitativo di sostanza stupefacente, diverse armi e munizioni.

In particolare, i militari, dopo aver notato un via vai inconsueto nei pressi della struttura, hanno effettuato un blitz, partendo da alcuni appartamenti, fino ad arrivare nel sottotetto, dove, dopo aver forzato la porta di ingresso, si sono trovati di fronte ad un vero e proprio arsenale.

Nello specifico, sono stati trovati: un fucile mitragliatore Ak47 con matricola abrasa, un enorme quantitativo di munizionamento da guerra, 10 pistole con matricola punzonata ed una borsa con all'interno un chilo e mezzo di cocaina.

Le armi saranno inviate al Ris di Messina per essere sottoposte ad accertamenti balistici, per verificare se siano state utilizzate in episodi criminosi.

  • Pubblicato in Cronaca

Sorpreso con armi e droga, arrestato

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Petilia Policastro e delle Stazioni di Caccuri, Cotronei e Santa Severina hanno arrestato un 44enne per ricettazione, detenzione abusiva di arma clandestina e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, durante una perquisizione eseguita presso l’azienda agricola dell’uomo, nella frazione Pagliarelle di Petilia Policastro, hanno rinvenuto, occultati in muretto a secco, quattro fucili e varie munizioni.

Nel corso del controllo sono stati, inoltre, trovati un bilancino di precisione, due piante di marijuana e materiale da taglio per il confezionamento.

Una volta sequestrato il materiale rinvenuto, gli uomini dell'Arma hanno tratto in arresto il 44enne, il quale, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso il carcere di Crotone.

  • Pubblicato in Cronaca

Cocaina ed eroina in casa, tre persone in manette nel vibonese

Gli uomini della Sezione narcotici della squadra mobile della questura di Vibo Valentia, con l’ausilio di un' unità cinofila dell’Ufficio prevenzione generale, nel pomeriggio di ieri, a Rombiolo, hanno tratto in arresto Nazzareno Castagna, pregiudicato di 49 anni, la figlia 24enne, Nicoletta ed il genero Michele La Rosa, di 28 anni.

In particolare, durante una perquisizione domiciliare effettuata presso l’abitazione di Castagna, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato circa 30 grammi di cocaina, 8 grammi d'eroina, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento dello stupefacente e 915 euro in banconote di diverso taglio.

Inoltre, nascosti in due buchi presenti nei muri perimetrali dell’abitazione, sono stati trovati un revolver, con matricola punzonata e privo di segni identificativi e 12 cartucce calibro 12.

Al termibe delle attività di rito, su disposizione del pm, Castagna (al quale oltre alla detenzione e spaccio di stupefacenti è stata contestata anche la detenzione di arma clandestina e di munizionamento illegale), è stato tradotto presso la casa circondariale di Vibo Valentia, mentre la figlia ed il genero (ai quali è stata contestata solo la detenzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti) sono stati accompagnati presso la loro abitazione in regime di arresti domiciliari.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Focus 'ndrangheta, rinvenute armi e cocaina

Durante un servizio di controllo effettuato nel quartiere Ciccarello di Reggio Calabria nell'ambito del piano di contrasto alla criminalità denominato “Focus ‘ndrangheta”, gli uomini della polizia di Stato e dei carabinieri hanno trovato due pistole, un fucile e 30 munizioni di vario calibro, nascosti nel sottotetto di una palazzina.

In un furgone abbandonato, non lontano dal luogo del rinvenimento, gli uomini delle forze dell'ordine hanno scoperto, invece, circa 150 grammi di cocaina.

Una volta sequestrato quanto rinvenuto, poliziotti e carabinieri hanno avviato le indagini per individuare i responsabili degli occultamenti. 

Pistole e munizioni nascoste in una lavatrice, 61enne finisce in manette

I carabinieri della Compagnia di Locri, della Stazione di Gerace e dello Squadrone eliportato Cacciatori Calabria, hanno arrestato Domenico Antonio Panetta, 61 anni, di Gerace, accusato di ricettazione e detenzione di armi clandestine e munizioni.

In particolare, nel corso di una perquisizione domiciliare nell’abitazione dell’uomo, i militari dell’Arma hanno rinvenuto: 1 pistola calibro 7,65 con matricola punzonata, completa di caricatore inserito e con all’interno 8 colpi; 1 pistola calibro 22 priva di caricatore, con matricola abrasa e circa 150 cartucce.

Tutto il materiale, in ottimo stato di conservazione, è stato trovato all’interno di una lavatrice in disuso, posta alle spalle di un box per cani ubicato nel terreno delle pertinenze dell’abitazione.

Durante la stessa operazione, in un terreno demaniale nei pressi di una fiumara, i carabinieri hanno rinvenuto 2 fucili a “canne mozze” calibro 12, entrambi con matricola punzonata e circa 360 cartucce calibro 12 caricate a pallini.

 

Ingente sequestro di armi e droga nel Vibonese

Durante un servizio di controllo effettuato a San Gregorio d'Ippona (Vv), una pattuglia di carabinieri ha rinvenuto oltre 4 chili di hashish tra le pietre del ''Calvario di Zammarò''.

 In seguito alla scoperta, i militari hanno chiesto l'intervento dei rinforzi che, giunti sul posto, hanno avviato un vasto rastrellamento, cui ha preso parte anche il Nucleo cinofili dello Squadrone eliportato Cacciatori.

Durante l'attività, gli uomini dell'Arma hanno trovato: 13 grammi di cocaina; oltre un chilo di eroina pura; una pisola 44 magnum ed una calibro 9; munizioni; diversi passamontagna ed oltre 1 chilo di marijuana. 

Il valore del materiale sequestrato si aggirerebbe intorno ai 200 mila euro.

Altri due importanti sequestri di armi e droga erano stati eseguiti nelle scorse settimane dai carabinieri delle Stazioni dipendenti dalla Compagnia di Vibo Valentia.

 

Sottoscrivi questo feed RSS