L'associazione Valentia ha presentato il libro di Marco Onnembo, "La prigione di carta"

Si è svolto lunedì scorso in modalità telematica, tramite i canali social dell’associazione “Valentia”, l’incontro culturale moderato dal giornalista Tonino Fortuna, con ospiti l’assessore all’Istruzione della Regione Calabria, Sandra Savaglio, e Marco Onnembo, dirigente d'azienda e giornalista, autore del libro “La prigione di carta”.

Il volume racconta la storia di un professore appassionato e idealista in lotta per salvare la scrittura e i libri dall'oblio. Un romanzo distopico di grande attualità nell'era del digitale.

La trama: "Malcolm King è professore di scrittura creativa al college di Brownsville, dove vive con la moglie Lynette e il figlio Buddy. Idealista dalla solida cultura umanistica, insegna alla prima generazione di studenti che non sa scrivere a mano. La digitalizzazione ha vinto: il governo ha imposto che ogni tipo di contenuto esistesse solo in formato elettronico, mettendo al bando i libri cartacei dal sistema scolastico e abolendo l'uso della scrittura con inchiostro. King temeva che la conoscenza potesse essere manipolata. Che i giovani potessero essere manipolati. Che gli uomini, e la loro coscienza, potessero essere manipolati. Credendo di poter contrastare quella legge e cambiare il mondo con il dialogo e la resistenza pacifica, il professore sarà invece condannato all'ergastolo in un carcere di massima sicurezza. Dalla sua prigione, di nascosto, e con la complicità di un criminale e di un secondino, riuscirà però a recuperare fogli, penne e matite: materiale proibito, armi di libertà. Per raccontare la sua vita. Compiendo l'atto più sovversivo concesso dalla scrittura: scegliere il nostro destino."

Dopo i saluti e i ringraziamenti del presidente del sodalizio Anthony Lo Bianco, il moderatore ha dialogato con l’autore e con l’assessore regionale.

  • Pubblicato in Cultura

L’associazione Valentia ha presentato il libro di Luca Ponzi, “Sergio Marchionne - la storia del manager che ha salvato la Fiat ed ha conquistato Chrysler”.

Si è svolto ieri, in modalità telematica, tramite i canali social dell’associazione Valentia, un incontro culturale, moderato dalla giornalista del Tgr Calabria Karen Sarlo, con ospite Luca Ponzi, caporedattore del Tgr Liguria, autore del libro “Sergio Marchionne - la storia del manager che ha salvato la Fiat ed ha conquistato Chrysler”.

Dopo i saluti ed i ringraziamenti del presidente del sodalizio, Anthony Lo Bianco, la giornalista Rai, ha posto allo scrittore diverse domande riguardanti la figura di Marchionne.

Dalle risposte dell’autore è emerso il ritratto di “un personaggio scaltro, preparato, senza peli sulla lingua, che con le sue enormi doti manageriali è riuscito a salvare la Fiat da una profonda crisi. Solo grazie al suo impegno – ha aggiunto Ponzi - l’azienda automobilistica più importante d’Italia è riuscita a salvarsi, ritornando agli antichi splendori".

  • Pubblicato in Cultura

"Fuoco è tutto ciò che siamo", il romanzo di Guido Saraceni presentato dall'associazione "Valentia"

Nel pomeriggio di sabato 5 febbraio si è svolto in modalità telematica, tramite i canali Facebook e You tube dell'associazione "Valentia", un incontro con ospite Guido Saraceni, docente universitario di Filosofia del diritto presso l’Università di Teramo, autore del romanzo “Fuoco è tutto ciò che siamo”. 
 
L'incontro, moderato dal giornalista Francesco Iannello, è stato introdotto dal presidente dell' associazione "Valentia", Anthony Lo Bianco.
 
A seguire, Iannello ha presentato l'ospite, rivolgendogli diverse domande sul volume, che tratta la storia di uno studente di un liceo scientifico romano e di un docente. Davide e Giulio sono le due facce della stessa medaglia, l’alunno intelligente e originale che resta ancorato alla realtà non schermandosi al mondo dietro ai social network e il professore che ama insegnare e crede nei suoi alunni, ma odia tutto ciò che è il lato burocratico dell’insegnamento. La scuola e l’adolescenza raccontati da due diversi punti di vista.
 
 

 

  • Pubblicato in Cultura

Coronavirus, nuova donazione dell'associazione "Valentia" all'Asp di Vibo

 Proseguono le donazioni con le quali l’associazione "Valentia", in collaborazione con Calabria Food e Welcome To Favelas Vibo, sta contribuendo a fronteggiare la pandemia da coronavirus, tramite la raccolta fondi cui hanno aderito decine di associazioni, aziende e centinaia di cittadini,.

In questi giorni, infatti, il sodalizio ha pensato alla sicurezza dell'ospedale "Jazzolino", ma anche ai poliambulatori dell’Asp di Vibo Valentia, donando 75 Kg di disinfettante gel  e 28 termoscanner digitali, con il duplice obiettivo di agevolare il lavoro del personale medico e di garantire la sicurezza degli utenti.

Per i prossimi giorni è invece prevista la consegna di 20 pulsossimetri.

L'associazione Valentia consegna due Hfnc all'ospedale di Vibo

L’associazione Valentia, in collaborazione con Calabriafood e Welcome to Favelas Vibo, grazie alla raccolta fondi per contrastare l’emergenza coronavirus che ha visto la partecipazione di decine di imprese del territorio e centinaia di donatori di Vibo e non, ha consegnato, oggi, all'ospedale di Vibo due Hfnc. "Al fine - si legge in una nota -di poter ottimizzare al meglio le risorse economiche, frutto della generosità dei donatori, e dopo esserci consultati con il direttore sanitario dell'ospedale dott. Miceli, che come sempre ci fornisce puntuali ed efficaci indicazioni in merito alle esigenze e necessità del nosocomio da lui diretto, e con i medici impegnati nel trattamento dei pazienti affetti da covid-19 attualmente ricoverati presso l’ospedale cittadino, abbiamo acquistato  due apparecchiature Hfnc utili a garantire un'adeguata ventilazione alveolare attraverso l'ossigenazione ad alti flussi. Da oggi, grazie a questa donazione,  il nostro reparto di malattie infettive Covid, disporrà di una metodica moderna che negli ultimi anni ha suscitato notevole interesse. Le linee guida redatte dalla 'Society of critical care medicine' per la gestione dei pazienti adulti affetti da covid-19, raccomandano l'ossigenazione a alti flussi in pazienti affetti da covid-19 con insufficienza respiratoria acuta nonostante la terapia convenzionale di ossigeno e che non necessitano di ventilazione artificiale invasiva. Si tratta - conclude il comunicato - di una strumentazione innovativa che può migliorare l'efficienza della ventilazione polmonare attraverso un sistema di ossigenazione non invasivo e ben tollerato dai pazienti. Una volta finita l'emergenza coronavirus potranno essere molto utili anche in ambito pediatrico".

Vibo Valentia, questa sera la "Sagra del turista"

Si svolgerà questa sera, a partire dalle ore 20,00, presso il parco delle rimembranze, un nuovo evento organizzato dall'associazione "Valentia". 

Dopo le selezioni per Sanremo, i vari film proiettati, la festa del tartufo e del dolce, è la volta della sagra del turista, nel corso della quale sarà possibile degustare vari prodotti tipici calabresi.

La serata sarà allietata da alcuni giovani artisti vibonesi.

 

A Vibo il concerto "Sulle ali della musica"

Si svolgerà sabato prossimo (16 dicembre), presso la Biblioteca comunale di Vibo Valentia, il secondo appuntamento di "Spazio giovani", la serie di eventi culturali realizzata, a cadenza mensile, dall'associazione Valentia.

Dopo il successo del primo appuntamento, con il convegno "Denunce e proposte per migliorare il Sud", i ragazzi dell'associazione hanno deciso di proporre una serata musicale.

Quindi, a partire dalle 18 di sabato, prenderà il via il concerto "Sulle ali della musica". Lo spettacolo sarà animato da: Naomi Borello (soprano); Benedetta La Rosa (soprano e flauto); Matteo Torcasio (baritono); Giovanni De Luca  (sax); Domenica Franzè (violino); Francesco Silvestri  (pianoforte); Cosimo Renda (fisarmonica).

Al termine del concerto, l'associazione Valentia offrirà ai partecipanti un momento conviviale nel corso del quale verranno formulati gli auguri di buon  Natale.

Sottoscrivi questo feed RSS