'Botti' di Capodanno detenuti illegalmente, nuovo sequestro nel Vibonese

Nell’ambito di una serie di attività disposte dal Prefetto di Vibo Valentia Francesco Zito, mirate alla vigilanza sulla produzione, commercio e detenzione di artifizi pirotecnici e al contempo scongiurare incidenti in occasione dell’imminente Capodanno, i carabinieri della Stazione di Nicotera hanno denunciato per detenzione illegale di materiale esplodente un commerciante, D.C., 66 anni, di Nicotera.

 In particolare, i militari, durante una perquisizione hanno accertato che l’uomo deteneva illegalmente 68 chili di fuochi pirotecnici, 436 grammi di miscele esplosiva e sei bengala artigianali.

Il materiale, dopo essere stato catalogato dai carabinieri artificieri antisabotaggio del Comando provinciale di Catanzaro, è stato sequestrato e affidato in custodia giudiziale ad una società specializzata.

  • Pubblicato in Cronaca

Vibo: 'botti' venduti abusivamente in un negozio, scatta il sequestro

Nell’ambito dei controlli predisposti dal Questore di Vibo Valentia in occasione delle festività natalizie e del Capodanno, nella giornata ieri, personale della polizia di Stato  ha effettuato un’attività di controllo in alcuni esercizi commerciali del capoluogo al fine di vigilare sulla produzione, commercio e detenzione di artifici pirotecnici.

Gli agenti, durante un' ispezione in un negozio, hanno rinvenuto materiale pirotecnico messo in vendita senza le necessarie autorizzazioni.

I poliziotti hanno, quindi, sequestrato 135 chili di materiale abusivamente detenuto e denunciato il titolare del negozio, per il reato di detenzione abusiva di prodotti esplodenti e articoli pirotecnici.

  • Pubblicato in Cronaca

Vibo sequestrati oltre 3 quintali di 'botti'

Nella mattinata di ieri, i poliziotti della Questura di Vibo Valentia hanno effettuato un’attività di controllo in alcuni esercizi commerciali del capoluogo.

In uno di negozi controllati, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato 365 chili di artifici pirotecnici.

Il materiale, che era stato messo in vendita senza la necessaria licenza, è stato distrutto dagli uomini del Nucleo regionale artificieri della Questura di Catanzaro.

Il titolare del negozio è stato, invece, denunciato per detenzione abusiva di prodotti esplosivi.

  • Pubblicato in Cronaca

Rinvenuti e sequestrati oltre 400 botti, denunciato un 66enne

Un 66enne, P.D., è  stato denunciato dai carabinieri  a Montebello Jonico (Rc), con l’accusa di omessa denuncia, fabbricazione, commercio ed omessa custodia di materiale esplodente.

In particolare, i militari dell’Arma, durante una perquisizione nel garage di proprietà dell’uomo, hanno rinvenuto materiale pirotecnico, detenuto senza autorizzazione, in violazione delle disposizioni di legge che impongono un limite alla detenzione fissato in 50 chili.

I carabinieri hanno, quindi, sequestrato 403 fuochi pirotecnici di categoria f2, contenenti più di 73 chili di polvere da sparo.

Il materiale, destinato alla vendita in vista delle prossime festività, è stato messo in sicurezza dagli artificieri del Nucleo investigativo di Reggio Calabria.

  • Pubblicato in Cronaca

Sorianello: scoperta fabbrica abusiva di botti, due denunce

Aveva allestito a casa una fabbrica per la realizzazione di "botti". Per questo motivo, i carabinieri della Stazione di Soriano hanno denunciato C.A., di 45 anni.

La scoperta è stata fatta dopo che i militari hanno notato l'uomo cedere una busta a N.L., 33 anni, di Zambrone.

Insospettiti dalla circostanza, i carabinieri hanno deciso di verificare il contenuto della busta, scoprendo la presenza di materiale esplosivo non classificato, di chiara fattura artigianale.

La succesdiva perquisizione a casa di C.A. ha portato alla luce una rudimentale fabbrica abusiva di esplosivi e petardi.

Alla luce della scoperta, i militari hanno chiesto l’intervento dei colleghi artificieri di Reggio Calabria e Cosenza che hanno inventario quanto rinvenuto, ovvero: materiale per il confezionamento, diversi tipi di polvere esplosiva, micce per accensione e vari artifizi esplosivi già confezionati.

Complessivamente sono stati sequestrati un centinaio di petardi, per un peso complessivo di circa 10 chili.

I carabinieri hanno quindi denunciato C.A per il confezionamento dei botti e N.L. per l'acquisto.

Botti di Capodanno, otto feriti in Calabria

È di otto feriti il bilancio dei botti esplosi durante la notte di San Silvestro, in Calabria.

Il caso più grave è stato registrato a Crotone, dove l’esplosione di un petardo ha provocato gravi ferite ad una mano ad un uomo, che è stato sottoposto ad intervento chirurgico presso il locale nosocomio.

Altre quattro persone sono rimaste ferite in altrettanti centri della provincia pitagorica.

Due feriti sono stati registrati nel Cosentino. In particolare, una donna è rimasta ustionata ad un occhio a Rossano; mentre a Fagnano Castello un uomo ha riportato la frattura di una mano ed escoriazioni al volto ed al torace.

Un solo ferito, invece, a Catanzaro, dove un ragazzo ha perso la falange di un pollice.

Situazione tranquilla nei Comuni del Vibonese e del Reggino, dove non ci sarebbero stati feriti.

  • Pubblicato in Cronaca

Botti di Capodanno, la campagna di prevenzione della polizia di Stato

È iniziato il conto alla rovescia per i festeggiamenti dell´ultimo giorno del 2018.

Anche quest'anno la polizia di Stato è fortemente impegnata nella campagna d'informazione e sensibilizzazione sull'uso corretto e consapevole dei fuochi artificiali, con 4 testimonial d'eccezione: Lillo & Greg e la ritrovata coppia Boldi - De Sica.

Gli attori, con il loro modo ironico, nei tre spot presenti sulle piattaforme social della polizia di Stato, mandano un messaggio forte contro l´utilizzo dei fuochi illegali che può provocare anche gravi danni fisici.

Negli ultimi 5 anni, anche grazie alle campagne della polizia di Stato sui "botti", non si sono registrati decessi durante la notte di Capodanno.

C'è stato tuttavia un incremento del numero dei feriti, soprattutto a causa di armi da fuoco, durante i festeggiamenti del Capodanno scorso.

Da 6 del 2017 sono passati ad 11 nel 2018. E´ tra i minori che si registra un implemento del dato complessivo dei ferimenti: 50 rispetto ai 48 dell´anno precedente. Ancora una volta gli episodi più gravi devono essere ricondotti all´uso sconsiderato di prodotti pirotecnici illegali nonché all´uso improprio di armi da fuoco.

Nei giorni che precedono le festività e i festeggiamenti di fine anno le forze dell´ordine sono impegnate a controllare e a sequestrare il materiale pericoloso e non conforme alla normativa vigente. 

  • Pubblicato in Cronaca

Sequestrati 2 quintali di botti, denunciate 2 persone

I finanzieri della Compagnia di Rossano e della Tenenza di Corigliano Calabro hanno sequestrato, nei comuni di Acri e Corigliano – Rossano (CS), circa 200 chili di materiale pirotecnico detenuto abusivamente. Contestualmente sono state denunciate due persone.

Il materiale sequestrato è stato individuato in due magazzini ubicati nella zona industriale di Rossano e nel centro abitato di Acri.

Complessivamente, nel corso delle perquisizioni, le fiamme gialle hanno sequestrato poco meno di 11 mila pezzi, tra batterie e grossi petardi.

In assenza della certificazione autorizzativa per il deposito e la commercializzazione del materiale, i due proprietari degli immobbili sono stati denunciati all'autorità giudiziaria.

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS