Calabria, cadavere di un 22enne rinvenuto in un agrumeto

In seguito ad una segnalazione al 112, i carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro hanno rinvenuto il cadavere di un uomo in un agrumeto di contrada Bosco, a Rosarno.

La vittima, un bracciante agricolo ivoriano di 22 anni, viveva nellla tendopoli ministeriale di San Ferdinando (Rc) ed era impiegata nella raccolta stagionale degli agrumi.

Dai primi accertamenti, condotti dal personale sanitario del 118 e dal medico legale, sul corpo del giovane non sono stati rinvenuti segni di violenza.

Tuttavia, per stabilire la causa del decesso, il sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Palmi ha disposto l’esame autoptico della salma.

I carabinieri, invece, hanno iniziato a sentire alcuni testimoni, al fine di ricostruire la dinamica della morte e gli ultimi momenti di vita del giovane.

Trovato il cadavere di un uomo

Stamattina è stato rinvenuto il corpo senza vita di un uomo. Il cadavere giaceva a breve distanza da un edificio che ospita una scuola in località Cantinella, a Corigliano Calabro, in provincia di Cosenza. La vittima, secondo i primi riscontri, sarebbe un polacco noto nel circondario. Gli investigatori stanno eseguendo i rilievi del caso al fine di accertare la causa della morte.  

Cadavere di un uomo trovato in una zona di campagna

Un gruppo di persone dirette verso una pista di motocross ha trovato il corpo senza vita di un uomo di 56 anni, di nazionalità indiana, S.K., che giaceva, immerso in una copiosa quantità di sangue, nelle campagne di Lamezia Terme, in Contrada Lenza. Poliziotti, personale sanitario del 118 ed il medico legale, una volta allertati, hanno raggiunto il posto. I primi accertamenti compiuti sulla salma non hanno fornito prove di una morte violenta, motivo per cui gli investigatori sono propensi a ritenere che il decesso sia sopraggiunto per un malore. La morte potrebbe risalire a mercoledì o giovedì. Il pubblico ministero, tuttavia, ha ordinato che sia eseguita l'autopsia. Il 56enne viveva nelle vicinanze e si era trasferito a Lamezia Terme qualche anno fa. Svolgeva qualche lavoro saltuario in campagna.

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS