Coronavirus, Calabria: al via le assunzioni di personale per gestire l'emergenza

"Le Aziende Sanitarie e Ospedaliere calabresi sono state autorizzate al reclutamento di medici specialisti e medici specializzandi iscritti all’ultimo e al penultimo anno di corso delle scuole di specializzazione e al reclutamento di personale paramedico. Un provvedimento resosi necessario per far fronte alle esigenze straordinarie ed urgenti derivanti dall’emergenza sanitaria Covid19".

Lo afferma la presidente della Regione Calabria, Jole Santelli

"Le Aziende del Sistema Sanitario Regionale - prosegue - sono state autorizzate al reclutamento di oltre 200 medici, in più discipline, conferendo incarichi di lavoro autonomo, anche di collaborazione coordinata e continuativa. Lo stesso avverrà per circa 400 tra infermieri, O.S.S. e tecnici. I dirigenti medici saranno assunti attingendo all’elenco formatosi a seguito della manifestazione di interesse delle scorse settimane, mentre per il personale del comparto sanitario, si procederà attraverso l’utilizzo delle graduatorie valide.

Il Dipartimento Regionale, Tutela della Salute e Politiche Sanitarie, indicherà ad ogni singola Azienda le unità da reclutare, che dovranno essere tutte utilizzate per far fronte all’emergenza COVID 19".

 

Coronavirus: in Calabria la fine del contagio prevista il 17 aprile

In base ai calcoli contenuti in uno studio elaborato dall’Istituto Einaudi per l’Economia e finanza (Eief), l’azzeramento dei contagi da coronavirus in Calabria potrebbe avvenire intorno al 17 aprile.

Lo studio ipotizza la possibile fine del contagio in Italia, in un periodo compreso tra il 5 ed  il 16 maggio.

Sulla base dei dati pubblicati ieri dalla Protezione civile, è stata elaborata una stima per ciascuna regione.

In particolare, la fine del contagio dovrebbe iniziare il 6 aprile in Trentino Alto Adige ed il 7 aprile in Liguria, Umbria e Basilicata.

A seguire: Valle d'Aosta (8 aprile), Puglia (9 aprile), Friuli Venezia Giulia (10 aprile), Abruzzo (11 aprile),  Veneto e Sicilia (14 aprile), Piemonte (15 aprile) Lazio (16 aprile), Calabria (17 aprile), Campania (20 aprile), Lombardia (22 aprile), Emilia Romagna (28 aprile), Toscana (5 maggio).

Al momento il modello non prevede le date per  Marche, Molise e Sardegna, poiché , allo stato, la base dati è ritenuta non abbastanza ampia.

 

 

  • Pubblicato in Cultura

Coronavirus, Calabria: i contagiati sono 647, 33 in più rispetto a ieri

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 7187 tamponi.

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 647 (+33 rispetto a ieri), quelle negative sono 6079.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

- Catanzaro: 22 in reparto; 10 in rianimazione; 111 in isolamento domiciliare; 5 guariti; 6 deceduti

- Cosenza: 52 in reparto; 2 in rianimazione; 114 in isolamento domiciliare; 2 guarito; 11 deceduti

- Reggio Calabria: 33 in reparto; 5 in rianimazione; 137 in isolamento domiciliare; 7 guariti; 9 deceduti

- Vibo Valentia: 5 in reparto; 1 in rianimazione; 29 in isolamento domiciliare; 1 deceduto

 - Crotone: 18 in reparto; 0 in rianimazione; 63 in isolamento domiciliare; 4 deceduti

 

I soggetti in quarantena volontaria sono 8326, così distribuiti:

- Cosenza: 2461

- Crotone: 1037

- Catanzaro: 1072

 - Vibo Valentia: 651

- Reggio Calabria: 3105

Le persone giunte in Calabria che si sono registrate al sito della Regione Calabria sono 12.358.

Coronavirus: altri 19 contagiati in Calabria, 5 nel vibonese

Sono 19 i tamponi positivi riscontrati oggi nelle province di Catanzaro, Vibo Valentia e Crotone.

E’quanto emerge dal bollettino (aggiornato alle ore 12 di oggi) diffuso dall’Asp del capoluogo di regione, nel quale si legge che, su 178 tamponi effettuati (101 a Catanzaro,  51 a Vibo Valentia e 26 a Crotone), 19 hanno dato esito positivo.

I nuovi casi di contagio riguardano 11 persone residenti nel Catanzarese, 3 nel Crotonese e 5 nel Vibonese.

  • Pubblicato in Cronaca

In Calabria terapia sperimentale contro il coronavirus

"La Calabria è la prima regione in Italia ad aver richiesto e ottenuto di poter utilizzare il Ruxolitinib per il trattamento di pazienti affetti da Covid19. Il farmaco, attualmente, viene usato in ematologia per le sindromi mieloproliferative croniche.

Si tratta di una terapia sperimentale, partita lo scorso 27 marzo, autorizzata dal Comitato Etico regionale, che vede interessati, al momento, tre pazienti ricoverati presso il reparto di Malattie Infettive dell’ospedale di Cosenza. Per tutti e tre i pazienti si è notato un miglioramento clinico e dei dati obiettivi di laboratorio, mentre due di loro non hanno più avuto bisogno di ossigeno dopo due giorni di trattamento.

Lo studio è stato ideato dai dottori Mendicino e Botta dell’U.O. Ematologia di Cosenza e dal Prof Marco Rossi dell’Università Magna Graecia e sarà esteso, anche, agli altri ospedali della regione. Pur con le dovute cautele, i primi dati sembrano essere molto incoraggianti. Pertanto si prevede nei prossimi giorni di poter trattare un maggiore numero di pazienti".

Lo rende noto il dipartimento Dipartimento Tutela della salute, politiche sanitarie della Regione Calabria

Coronavirus, Calabria: 59 nuovi casi, i positivi sono 614

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 6693 tamponi.

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 614 (+59 rispetto a ieri), quelle negative sono 6079.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

- Catanzaro: 22 in reparto; 11 in rianimazione; 102 in isolamento domiciliare; 4 guariti; 1 deceduto

- Cosenza: 49 in reparto; 3 in rianimazione; 104 in isolamento domiciliare; 1 guarito; 11 deceduti

- Reggio Calabria: 31 in reparto; 4 in rianimazione; 138 in isolamento domiciliare; 7 guariti; 9 deceduti

- Vibo Valentia: 3 in reparto; 1 in rianimazione; 31 in isolamento domiciliare; 1 deceduto

- Crotone: 19 in reparto; 0 in rianimazione; 59 in isolamento domiciliare; 3 deceduto

I soggetti in quarantena volontaria sono 8198, così distribuiti:

- Cosenza: 2203

- Crotone: 1023

- Catanzaro: 1037

- Vibo Valentia: 658

- Reggio Calabria: 3277 Le persone giunte in Calabria che si sono registrate al sito della Regione Calabria sono 12.227.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

Santelli:"I 4,3 miliardi del governo ai Comuni sono un'umiliante messa in scena"

"Una messa in scena umiliante per i cittadini. I 4,3 miliardi di trasferimenti annunciati dal governo non sono altro che un anticipo delle risorse ordinarie che ogni anno lo Stato trasferisce agli enti locali. Tali risorse non possono essere utilizzate per il sostegno alle persone in difficoltà bensì per le spese di funzionamento dell’Ente come il personale e servizi essenziali.

Rispetto all’annuncio roboante di 4,3 miliardi che rischia di ingenerare aspettative dei cittadini nei confronti degli amministratori locali, l’unico trasferimento destinato ai comuni per il sostegno alle fasce più deboli è rappresentato dai 400 milioni che la protezione civile suddividerà per gli 8100 comuni presenti sul territorio".

Così Jole Santelli, presidente della Regione Calabria

Coronavirus, Calabria: ci sono 555 casi positivi, 61 più di ieri

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 5968 tamponi.
 
Le persone risultate positive al Coronavirus sono 555 (+61 rispetto a ieri), quelle negative sono 5413.
 
Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

- Catanzaro: 16 in reparto; 13 in rianimazione; 100 in isolamento domiciliare; 4 guariti

- Cosenza: 40 in reparto; 2 in rianimazione; 99 in isolamento domiciliare; 10 deceduti

 - Reggio Calabria: 28 in reparto; 6 in rianimazione; 106 in isolamento domiciliare; 7 guariti; 8 deceduti

- Vibo Valentia: 3 in reparto; 1 in rianimazione; 31 in isolamento domiciliare; 1 deceduto

- Crotone: 20 in reparto; 58 in isolamento domiciliare; 2 deceduto
 
I soggetti in quarantena volontaria sono 8104, così distribuiti:
 
- Cosenza: 2181

- Crotone: 859

- Catanzaro: 973

- Vibo Valentia: 662- Reggio Calabria: 3429
 
Le persone giunte in Calabria che si sono registrate al sito della Regione Calabria sono 12.099.
 
Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro.

 

 

 

Sottoscrivi questo feed RSS