Nascondeva semi di canapa in una chitarra, 21enne denunciato nel Vibonese

Un ventunenne di Polia (Vv) è stato denunciato, perché trovato in possesso di marijuana. 

In particolare, durante una perquisizione domiciliare, i carabinieri della Stazione di Polia e dell'unità cinofili di Vibo Valentia, grazie al cane antidroga “Manco”, hanno rinvenuto sette grammi di marijuana.

La ricerca e poi proseguita, fino al ritrovamento di una bustina, nascosta in una chitarra, con all'interno una trentina di semi di canapa.

Il giovane, pertanto, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Lamezia Terme. 

Piantagione di canapa rinvenuta nel Reggino

I carabinieri della locale Stazione e dei Cacciatori di Calabria hanno scoperto, a Sant'Ilario dello Jonio, una piantagione di canapa indiana composta da oltre cento arbusti. 

La coltivazione è stata rivenuta in un’area demaniale di contrada Sullazzo.

Una volta completate le operazioni di campionamento, i militari hanno distrutto sul posto lo stupefacente rinvenuto.

Rinvenute oltre mille piante di canapa indiana

Una piantagione composta da oltre 1.100 arbusti di canapa indiana.

E’ quanto hanno rinvenuto i carabinieri della locale Stazione e dello Squadrone eliportato Cacciatori di Calabria, nelle campagne del comune di Platì.

La coltivazione, articolata in due piazzole, è stata individuata grazie agli elicotteristi dell’Arma, che hanno segnalato ai colleghi la presenza dello stupefacente.  

  • Pubblicato in Cronaca

Otto chili di marijuana già essiccata rinvenuti in una tenda

Otto chili di marijuana e 15 piante della stessa sostanza in fase d'essiccazione. È quanto hanno rinvenuto i carabinieri della locale Stazione e dello Squadrone eliportato Cacciatori Calabria in località "Napurdà". di San Luca (Rc).

Lo stupefacente è stato trovato in una tenda, adibita ad essiccattoio, posta su un terreno sul quale sono stati trovati residui di canapa indiana.

Il terreno, infatti, aveva ospitato una piantagione, articolata in due piazzole, che era stata precedentemente avvistata dai carabinieri elicotteristi.

Una volta sequestrato lo stupefacente, i militari hanno avviato le indagini per cercare di dare un volto ai responsabili.

  • Pubblicato in Cronaca

Mongiana: sorpreso in casa con una pianta di canapa indiana, denunciato 31enne

Un trentunenne, C.R., di Mongiana è stato deferito per il reato di produzione di sostanza stupefacente.

In particolare, durante una perquisizione a casa dell'uomo, i carabinieri della Stazione di Fabrizia, del Nucleo operativo e radiomobile di Serra San Bruno e del Nucleo cinofili di Vibo Valentia, hanno rinvenuto una pianta di canapa indiana, in avanzato stato vegetativo.

Alla vista dei militari, C.R., avrebbe provato ad estirpare l'arbusto, nel tentativo di disfarsene.

Una volta bloccato dagli uomini dell'Arma, il trentunenne è stato deferito per il reato di produzione di sostanza stupefacente.

Sorpresi a curare una piantagione di canapa indiana, due gambiani in manette

Due cittadini del Gambia, Alige Malik Sylla, 38enne domiciliato a Rosarno e Barham Jammeh, 26enne domiciliato nella vecchia tendopoli di San Ferdinando, sono stati arrestati in contrada Petricciana del comune di Cinquefrondi, perchè ritenuti responsabili di coltivazione di marijuana.

In particolare, i carabinieri della Stazione di Cinquefrondi hanno sorpreso i due gambiani intenti a curare una piantagione di canapa indiana composta da 179 arbusti, in pieno stato vegetativo e pronti per la raccolta.

Jammeh alla vista dei militari si è dato a precipitosa fuga, per poi essere rintracciato e fermato poco dopo nelle vie del paese.

Le piante di canapa indiana, previa campionatura, saranno inviate al Ris di Messina per le analisi tossicologiche del caso.

Gli arrestati, invece, al termine delle formalità di rito, e dopo la convalida dell’arresto, sono stati rinchiusi nel carcere di Locri.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Scoperta piantagione di canapa indiana

Una piantagione, composta da oltre 850 arbusti di canapa indiana, è stata scoperta e sequestrata a Careri dai carabinieri della locale Stazione e dai colleghi dei Cacciatori di Calabria.

La coltivazione è stata individuata, nascosta tra la fitta vegetazione, in contrada Bagli nella frazione di Natile Superiore.

Le due piazzole, nelle quali erano state messe a dimora le piante, sono state avvistate grazie all'impegno di un elicottero dei carabinieri.

Sorpreso a prendersi cura di una coltivazione di canapa indiana, arrestato

Nell’ambito di un servizio di controllo del territorio disposto dal Gruppo carabinieri di Gioia Tauro, i militari della Tenenza di Rosarno e dello Squadrone eliportato Cacciatori di Calabria, in collaborazione con l’8° Nucleo elicotteri di Vibo Valentia, hanno tratto in arresto in flagranza di reato, Salvatore Fazzari, di 37 anni.

L'uomo è accusato di produzione e coltivazione di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di munizionamento, poiché è stato sorpreso, in contrada "Barbasano" del comune di Candidoni (Rc), mentre era intento a prendersi cura di 50 piante di canapa indiana, coltivate in un fondo agricolo di sua proprietà.

Inoltre, durante la perquisizioni effettuata in una casa rurale in uso al trentasettenne, i militari hanno rinvenuto: tre bilancini di precisione, un involucro in cellophane contenente 8 grammi di marijuana e 40 cartucce per fucile calibro 12. 

Le piantagione, previa campionatura, è stata estirpata e distrutta.

L’arrestato, al termine degli adempimenti di rito, è stato tradotto presso la sua abitazione, in attesa del giudizio di convalida.

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS