Droga: i carabinieri controllano una scuola del Piemonte, gli studenti lanciano gli spinelli dalle finestre

Oltre 22 grammi di hashish, più di 4 grammi di marijuana e uno spinello. Questo il bilancio di un servizio di prevenzione antidroga condotto dai carabinieri in un istituto superiore di Orbassano, in provincia di Torino. All'arrivo dei militari dell'Arma e delle unità cinofile, gli studenti hanno precipitosamente abbandonato le sostanze stupefacenti che possedevano. La droga, infatti, è stata rinvenuta nei corridoi e nel cortile interno, a ridosso delle finestre delle aule.

Piantagioni di droga scoperte nella locride

 Tre piantagioni, composte da 267 piantine, di canapa indiana, sono state scoperte a Bovalino dai carabinieri del gruppo di Locri. Una volta immesso sul mercato lo stupefacente avrebbe fruttato almeno trecentomila euro. Dopo la scoperta gli uomini dell'Arma hanno estirpato e distrutto tutte le piante. Continua quindi l'opera di contrasto alle coltivazioni di droga che, dall'inizio dell'estate ha permesso ai carabinieri di scoprire nella sola locride ben ventisei piantagioni. 

La Guardia di finanza sequestra 7500 piante di marijuana

Dieci milioni di euro, questo il valore della mega piantagione di marijuana sequestrata dalla Guardia di finanza a Lamezia Terme. L'operazione, condotta dagli uomini del reparto aeronovale di Vibo Valentia e dal Gruppo di Lamezia Terme, ha permesso di mettere le mani su ben 7500 piantine di cannabis coltivate su terreno demaniale, a pochi chilometri dall'autostrada Salerno - Reggio Calabria, lungo il corso del fiume Amato. Distribuiti a macchia di leopardo su un terreno impervio, tra rovi e canneti, gli arbusti, di altezza variabile tra i quaranta centimentri ed il metro e ottanta, sono stati individuati grazie all'ausilio di un elicottero. Oltre agli stupefacenti, le Fiamme gialle hanno sequestrato tutto l'occorrente alla coltivazione, ovvero una pompa per l'aspirazione dell'acqua, un sistema d'irrigazione ed un telo mimetico.

 

Sottoscrivi questo feed RSS