Cerca di rubare un'auto, incastrato da una telecamera di videosorveglianza

I carabinieri della Stazione di Casali del Manco (Cs) hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal gip del Tribunale di Cosenza, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di un cosentino di 32 anni, ritenuto responsabile del tentato furto di un’autovettura.

L’uomo, lo scorso 16 marzo, avrebbe tentato di rubare un veicolo parcheggiato davanti ad una farmacia, in località Casole Bruzio.

Sorpreso dalla proprietaria, si sarebbe dato alla fuga a bordo di un'auto guidata da un complice.

La donna ha quindi denunciato l'accaduto ai carabinieri, i quali, attraverso i filmati di un sistema di videosorveglianza, sono riusciti ad identificare il presunto responsabile del tentato furto.

Una volta arrestato, il 32enne è stato posto ai domiciliari.

  • Pubblicato in Cronaca

Esce di casa per fare una consegna di droga a domicilio, denunciato

I carabinieri della Stazione di Casali del Manco (Cs) hanno denunciato in stato di libertà un 39enne di Cosenza, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo, fermato da una pattuglia, durante un posto di controllo in località Pedace di Casali del Manco, è stato trovato in possesso di 43 grammi di marijuana, 1 grammo di cocaina e mezzo grammo d'hashish.

Nella successiva perquisizione domiciliare, i militari hanno rinvenuto altri cinque grammi di marijuana e due bilancini di precisione.

I carabinieri stanno ora conducendo delle indagini per cercare di risalire al destinatario dello stupefacente.

Per gli investigatori, infatti, il 39enne si trovava in paese per effettuare la consegna della droga a domicilio.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Realizzano piste abusive, denunciati

L’amministratore di una ditta è stato denunciato e sanzionato dai carabinieri forestale di Spezzano Sila, per aver realizzato una strada sterrata senza le dovute autorizzazioni.

In particolare, in località “Acquacoperta” del Comune di Casali del Manco (CS), durante un controllo, i militari hanno accertato che la ditta, al fine di poter effettuare dei lavori su un traliccio, aveva  realizzato una pista di 200 metri su un terreno vincolato a rischio frana “R1”, senza alcuna autorizzazione del proprietario.

Analoga attività è stata svolta anche dai militari della Stazione di Montalto, i quali durante un intervenoto in località "Rovezzi" del Comune di Montalto hanno sequestrato una pista di esbosco lunga oltre 70 metri e larga 3, realizzata in area boscata in difformità a quanto previsto nel progetto esecutivo di taglio.

I carabinieri forestale hanno, quindi, denunciato all’autorità giudiziaria tre persone: i titolari della ditta boschiva, della ditta sub affidataria che si occupava dello smacchio del legname e della ditta esecutrice dei lavori trovata al momento del controllo sul cantiere.

Controllo che ha fatto emergere come i lavori abbiano modificato lo stato dei luoghi ed alterato il regime idrogeologico del territorio in quanto realizzati in assenza della necessaria autorizzazione paesaggistica ambientale prevista.

  • Pubblicato in Cronaca

Furto di energia elettrica, arrestato 32enne

I carabinieri della Stazione di Casali del Manco hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione disposto dal Tribunale di sorveglianza di Cosenza nei confronti di L.F., 32enne del luogo, già detenuto in regime di detenzione domiciliare.

L’uomo era stato denunciato tre giorni fa per furto aggravato di energia elettrica.

In particolare, durante un controllo a casa di L.F., i militari hanno scoperto un vero e proprio bypass che, tramite un filo di alimentazione, si allacciava, senza contatore, direttamente alla centralina dell’Enel posta subito fuori le mura della casa.

Il furto di energia elettrica è stato quantificato, grazie al supporto del personale specializzato dell’Enel, in ben 3.600 euro.

Dopo aver segnalato il fatto alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cosenza, per il reato di furto continuato, su disposizione della stessa autorità giudiziaria, i carabinieri hanno tradotto l’arrestato presso la casa circondariale di Cosenza.

Rifiuti accumulati al margine della strada, intervengono i carabinieri

Una discarica abusiva, ubicata lungo la Sp 219, è stata rinvenuta oggi dai carabinari della Stazione di Casali del Manco, nel Cosentino.

Sull'area, di circa 700 metri quadrati, i militari hanno rinvenuto un enorme quantitativo di rifiuti speciali, anche tossici, quali: pezzi di veicolo fuori uso, scarti della lavorazione del legno, avanzi di grassi, lubrificanti ed oli esausti, resti delle operazioni di costruzioni e demolizioni, apparecchiature elettroniche ed elettriche dismesse, rifiuti urbani.

Dopo aver posto sotto sequestro la discarica in attesa dell'avvio delle operazioni di bonifica, gli uomini dell'Arma hanno avviato le indagini per cercare d'individuare i responsabili.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Tagliano un bosco senza autorizzazioni, denunciati

Durante un controllo svolto nell’area montana del Comune di Casali del Manco, i carabinieri forestale della Stazione di Spezzano Sila hanno sottoposto a controllo una ditta, riscontrando irregolarità nella documentazione prodotta per il taglio di un bosco. 

In particolare, in una proprietà privata in località “Fiano – Critazzo”, i militari hanno accertato il taglio di oltre 200 piante, effettuato con progetto che ne indicava la caratteristica di ceduo misto.

Gli accertamenti ed i rilievi tecnici effettuati dagli uomini dell'Arma hanno, invece, evidenziato che il bosco era in realtà di natura gamica, ovvero di alto fusto, e non ceduo e pertanto il suo taglio necessitava una specifica autorizzazione.

Il taglio pertanto è stato eseguito in contrasto ai dettami e canoni prescritti nelle disposizioni di polizia forestale vigenti in Calabria ed in violazione della legge regionale sulla gestione, tutela e valorizzazione del patrimonio forestale, provocando un deturpamento delle bellezze naturali e un danno ambientale al bosco.

I carabinieri forestali hanno, quindi, denunciato in concorso, la ditta boschiva che ha effettuato i lavori di taglio ed il proprietario del fondo per aver dichiarato il falso.

Oltre alla denuncia sono state elevate sanzione amministrativa per un importo di 3500 euro.

  • Pubblicato in Cronaca

Lieve scossa di terremoto in Calabria

Un terremoto di magnitudo ML 2.2 è stato rilevato dai sismografi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia a Casali del Manco, in provincia di Cosenza.

Il sisma, il cui ipocentro è stato individuato ad una profondità di 13 chilometri, è stato registrato alle 20,13 di oggi.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Va in montagna a raccogliere origano, ma cade in un burrone. Salvato dai vigili del fuoco

Un 64enne è precipitato, ieri, in un burrone in località Petraro, a Casali del Manco, nel Cosentino.

L'uomo si era recato sul posto per raccogliere origano selvatico, quando è caduto nel dirupo profondo una quindicina di metri

Sul posto sono giunti i sanitari del 118 con un’ambulanza, ma il punto in cui si trovava il ferito ha indotto gli operatori a desistere.

I carabinieri della locale Stazione hanno, quindi, allertato i Vigili del fuoco del Comando provinciale di Cosenza, che hanno fatto intervenire una squadra Saf.

Giunti a destinazione, gli specialisti del reparto Speleo alpino fluviale si sono calati nella scarpata ed hanno recuperato il malcapitato.

L'uomo, che ha riportato la frattura di una gamba, è stato infine trasferito al pronto soccorso dell’ospedale Annunziata di Cosenza.

Sottoscrivi questo feed RSS