Chiaravalle Centrale, il comune recluta 30 unità per sei mesi

Pubblicato l'avviso per la selezione pubblica di trenta unità presso il Comune di Chiaravalle Centrale.

Possono presentare domanda i disoccupati ex percettori di mobilità in deroga da utilizzare in percorsi di tirocinio per un periodo di sei mesi, come previsto dal decreto n. 793 del 19 febbraio 2018 pubblicato sul Bur Calabria n. 23 del 19 febbraio 2018.

Le figure professionali richieste sono: tre unità per manutenzione ordinaria edifici e strutture di proprietà dell'ente; nove unità per manutenzione ordinaria della viabilità; nove unità per manutenzione aree verdi e attrezzate; quattro unità per servizi socio-assistenziali; cinque unità di supporto amministrativo.

Le domande, corredate da curriculum vitae, dovranno essere redatte utilizzando l'apposito modulo e dovranno essere presentato o pervenire a mezzo raccomandata entro le ore 13 del 20 agosto 2018.

I progetti avranno una durata di sei mesi prorogabili, con un impegno massimo di venti ore settimanali. Al singolo tirocinante competerà una indennità mensile pari a 500 euro. Per ciascun soggetto, il tirocinio avverrà in relazione alle attività da svolgere tenendo anche conto dell'esperienza personale posseduta.

Chiaravalle, tutti in piedi per la “Carmen” rivisitata dal maestro Zinetti

Vincenzo Macrì, Alessio Durante, Ilenia Didiano, Francesco Valenzisi, Giampaolo Macrì, Jona Muscia, Giuseppe Daniele e Stefano Zinetti. A tutti loro va il merito di una originale e straordinaria serata di musica al Teatro Impero di Chiaravalle Centrale.

La “Carmen” di Bizet suonata dal vivo, riadattata nei tempi e nell'esecuzione alla proiezione dell'omonima pellicola del 1915 firmata di Cecil B. De Mille, ha letteralmente incantato il numeroso pubblico che ha assistito allo spettacolo di “cinemusica”, culminato con la lunghissima standing ovation che ne ha salutato l'epilogo.

Un anno di duro lavoro sicuramente ripagato dagli applausi convinti e ripetuti della platea, tutta in piedi per i bravi musicisti e il loro ensemble di chitarra, violino, viola, violoncello, flauto, percussioni, e pianoforte.

La lettura della trama, lo studio intenso dell'opera originale, delle musiche e del libretto, l'ascolto continuo delle suites, la riscrittura nota per nota e l'adattamento cinematografico, l'allestimento ed il montaggio mnemonico su ogni singolo fotogramma sono solo alcune delle chiavi interpretative utili a comprendere le difficoltà di un allestimento artistico particolarmente difficile e complesso oltre che unico nel suo genere.

“Quasi 500 pagine scritte e 800 ore di lavoro nella penombra di casa, in estate, autunno, inverno e primavera. Le prove con grandi musicisti ed amici che ci credono con me” ha commentato il direttore Stefano Zinetti. Dopo un secolo di silenzio, da Chiaravalle Centrale è così ricominciato il viaggio di Carmen. Una donna simbolo, emblema di libertà ma anche pietra di scandalo per il suo uso disinvolto e manipolatorio della bellezza.

La manifestazione, organizzata nel contesto del ricco programma dell'agosto chiaravallese, ha ricevuto il patrocinio dell'amministrazione comunale, il supporto della Consulta comunale della Cultura e l'adesione dell'associazione Agorà.  

  • Pubblicato in Cultura

Chiaravalle, la Consulta della cultura accende i riflettori sul centro storico

Sviluppare le potenzialità di attrazione e accoglienza del turismo culturale nel centro storico. Questo il tema principale discusso e affrontato dalla Consulta comunale della Cultura di Chiaravalle Centrale nel corso dell'ultima assemblea.

L'assise, presieduta da Francesco Pungitore, si è svolta presso la sede municipale alla presenza del vicesindaco, Pina Rizzo. La data del 14 agosto è stata fissata come giornata di riscoperta del borgo: una sorta di laboratorio-evento nel corso del quale sperimentare iniziative e momenti innovativi di valorizzazione delle peculiarità storiche, artistiche e architettoniche della città delle Preserre.

Il programma della manifestazione, venuto a sintesi dopo il dibattito assembleare, prevede un primo incontro a Palazzo Staglianò, con Ulderico Nisticò e il suo libro “Controstoria delle Calabrie” (Rubbettino), alle ore 18.30.

“La Calabria ha una storia ma non una storiografia” è la premessa di un volume da cui scaturiscono intelligenti spunti di riflessione sul nostro passato ma, soprattutto, sul presente e il futuro di questa nostra regione. Seguirà, sempre nelle sale di Palazzo Staglianò, la seconda edizione del premio “Calabria Vera”: riconoscimenti a personalità del territorio che operano spesso in silenzio e fuori dalla luce dei riflettori, creando, con il loro lavoro quotidiano, valore aggiunto per le comunità locali.

Una breve sosta ristoratrice in piazza Dante precederà una visita guidata per le vie di Rione Cona, fino a raggiungere il Convento dei Padri Cappuccini. In questo splendido e suggestivo scenario si terrà l'originale esibizione musicale dei maestri Sageer Khan (sitar) e Rashmi Bhatt (tabla) accompagnati da brani recitati del Cantico delle Creature a cura di Caterina Menichini, introdotti da una breve poesia su Chiaravalle firmata da Giovanni Sestito.

Il chiostro dell'edificio religioso ospiterà una esposizione di arte sacra e paesaggistica con le opere di Paolo Macrì e Nando Catrambone. 

Chiaravalle Centrale, da domani un mese di musica, cultura, tradizioni, gastronomia

I festeggiamenti dell'agosto chiaravallese partono domani con un ricco programma di eventi: musica, cultura, tradizioni, gastronomia e spettacoli.

Mercoledì primo agosto seconda edizione del Carnevale estivo, con raduno di carri e mascherine in località Pietre alle ore 21 e arrivo nel piazzale del Liceo intorno alle ore 23.

Il 2 agosto va in scena una particolarissima operazione culturale. Sul palco del teatro Impero, dalle ore 21, “CineMusica” ovvero la sonorizzazione dal vivo del film “Carmen” con il concerto dei “Punto Coronato Movie Orchestra” diretti dal maestro Stefano Zinetti. Direzione artistica del maestro Giampaolo Macrì.

Si continua il 4 agosto con una serata musicale in contrada Sant'Antonio, alle ore 21. Il 5 agosto, alle ore 18, gara cinofila amatoriale in località Foresta. Alle 21, degustazione del tartufo di Pizzo dell'azienda Corallini.

Il 6 agosto nel piazzale del Liceo, alle ore 21, raduno regionale di organettisti ed artigiani di strumenti musicali etnici, con saggio musicale degli allievi del maestro Salvatore Tino.

Il 7 agosto concerto dei Cerseyo, alle ore 21 nel piazzale del Liceo. L'8 agosto, a Palazzo Staglianò, incontro con i chiaravallesi nel mondo, alle ore 18.30. Alle 21.30 giochi popolari nel piazzale del Liceo. Il 9 agosto spettacolo di musica e moda a cura dell'associazione “Ginestra d'Oro”.

Il 10 agosto la “Notte dei Normanni” sul corso e nel centro storico, con fiera espositiva artistica, artigianale, stand commerciali e gastronomici. Il 12 agosto, nel piazzale del Liceo, alle ore 21.30, sfilata di moda bimbi con animazione a cura di “Granello”.

Il 13 agosto Gran Galà di danza a cura dell'Accademia delle Muse, nel piazzale del Liceo alle ore 21.30. Il 14 agosto visita turistica al borgo, dalle 18 alle 23 in rione Cona, con esibizione musicale dei maestri Rashmi Bhatt e Sangeer Khan e consegna dei premi “Calabria Vera 2018”.

Il 16 agosto a Palazzo Staglianò, alle ore 18.30, presentazione del libro “Veleni e Verità” della scrittrice Giulia Fera.

Dal 17 al 20 agosto solenni festeggiamenti in onore di Maria Santissima della Pietra, con il consueto calendario di manifestazioni civili e religiose. Il 21 agosto serata dedicata ai bambini, nel piazzale del Liceo dalle ore 21, a cura de “Il paradiso dei bimbi”.

Il 28 agosto serata musicale con degustazione, in località Calogero. Il cartellone è stato predisposto dall'associazione Agorà, con il patrocinio del Comune, la collaborazione della Consulta comunale della Cultura di Chiaravalle Centrale e l'organizzazione attiva e fattiva del consigliere comunale con delega al Turismo e Spettacolo, Gianfranco Corrado.

 

 

Chiaravalle Centrale, seconda edizione del premio "Calabria Vera"

Seconda edizione del premio "Calabria Vera" a Chiaravalle Centrale. L'omonimo progetto culturale, ideato e promosso dal giornalista Francesco Pungitore, assegnerà i riconoscimenti nel prossimo mese di agosto (martedì 14), in concomitanza con una giornata di riscoperta del territorio che culminerà, in serata, con l'esibizione musicale dei maestri indiani Sageer Khan e Rashmi Bhatt.

Il premio "Calabria Vera" intende mettere in evidenza il talento nella sua accezione più ampia, nel mondo dell'impresa, in politica, in campo artistico, culturale, sportivo. Con una connotazione di fondo ben precisa: il radicamento e la presenza attiva dei premiati nelle comunità in cui vivono.

"Calabria Vera" vuole rappresentare, appunto, un approccio narrativo diverso alla nostra regione, basato sull'impegno dei tanti (uomini e donne) che lavorano non solo per raggiungere il proprio utile personale ma, anche e soprattutto, per migliorare il contesto sociale, spesso difficile, in cui si trovano ad operare.

Sette i nominativi prescelti, anche quest'anno, che verranno svelati nei prossimi giorni. Tra gli obiettivi del progetto culturale "Calabria Vera" c'è la creazione di una vera e propria fondazione finalizzata allo sviluppo delle aree interne. 

  • Pubblicato in Cultura

Chiaravalle, i 15 anni della Madonna della Pietra in Svizzera e Liechtenstein

Quindici anni. Celebrazioni speciali per il Comitato Madonna della Pietra in Svizzera e Liechtenstein che, tra la fine di agosto e i primi di settembre, festeggerà ben tre lustri di attività. Un sodalizio nato su iniziativa della numerosa comunità chiaravallese emigrata in terra elvetica che ha portato con sè le tradizioni, lo spirito religioso e le usanze della terra natìa. Non poteva, quindi, mancare la devozione nei confronti della Madonna della Pietra, icona di fede che protegge sotto la sua egida e benedizione tutti i chiaravallesi sparsi nel mondo.

La Vergine verrà portata in processione, per il quindicesimo anno consecutivo, nel cuore dell'emigrazione calabrese in Svizzera e Liechtenstein, lì dove ancora oggi tanti giovani e tante famiglie approdano, trovando l'agognata sistemazione lavorativa. L'evento verrà, ovviamente, celebrato alla presenza del sindaco di Chiaravalle Centrale, Domenico Donato, prodigo di elogi nei confronti del Comitato e, in particolare, del presidente Giuseppe Gullì, anima e punto di riferimento della comunità chiaravallese emigrata.

Il programma della manifestazione verrà illustrato il prossimo 2 agosto a Chiaravalle Centrale nel corso di una apposita conferenza stampa che si terrà presso gli studi televisivi di TeleJonio. Parteciperanno una rappresentanza del Comitato e tutti i sindaci che, in questi ultimi quindici anni, hanno sostenuto le attività del sodalizio, condividendone i principi e creando quel solido legame con la Calabria che rende questa particolare testimonianza di fede così speciale e unica.  

  • Pubblicato in Cultura

Chiaravalle Centrale, musica per la pace con i maestri indiani Bhatt e Khan

Due grandi maestri internazionali, Rashmi Bhatt e Sageer Khan, saranno tra i protagonisti dell'estate chiaravallese. Merito della Consulta comunale della Cultura che il 14 agosto proporrà l'evento "Musica per la pace".

Una iniziativa che ha già ricevuto il patrocinio dell'Ambasciata dell'India in Italia e si colloca nel contesto delle celebrazioni per i settanta anni delle relazioni diplomatiche tra il Paese asiatico e l'Italia. Scenario d'eccezione sarà il chiostro del convento dei padri cappuccini di rione Cona, nell'ambito di una giornata interamente dedicata alla riscoperta del centro storico chiaravallese e dei suoi scorci più suggestivi.

Sageer Khan è uno tra i più eminenti maestri di sitar di tutto il mondo. Rashmi Bhatt è un percussionista di straordinario talento, già al seguito della pop star Skakira. Il richiamo del loro nome porterà sicuramente a Chiaravalle appassionati da tutta la regione che potranno così apprezzare sia l'ospitalità della città delle Preserre che la buona musica dei due maestri indiani. La manifestazione sarà arricchita dalla lettura di brani recitati del Cantico delle Creature di San Francesco d'Assisi, a cura di Caterina Menichini.

"Si conferma il ruolo particolarmente importante della Consulta della Cultura quale strumento e volano di valorizzazione del territorio, con iniziative mirate, contributi e sollecitazioni capaci di mettere in luce le peculiarità storiche, artistiche e ambientali di Chiaravalle Centrale" ha commentato il vicesindaco e assessore alla Cultura, Pina Rizzo.

"Sarà, dunque, una giornata di musica e valori - ha dichiarato il presidente della Consulta, il giornalista Francesco Pungitore - con l'obiettivo non secondario di una riscoperta turistica dello storico sito religioso del convento cappuccino di Chiaravalle, edificato nel XVI secolo e, ancora oggi, attivo e operoso riferimento spirituale della vasta provincia monastica calabrese". 

Chiaravalle Centrale, Pierluigi Tortora vince il concorso teatrale

È Pierluigi Tortora, con la sua “Bottega del Teatro” di Caserta, il vincitore del secondo concorso teatrale interregionale “Città di Chiaravalle Centrale”.

La premiazione si è svolta nel contesto di una piacevole serata animata da musica e interventi recitati, condotta e presentata dal direttore artistico della rassegna, Gino Capolupo. Tortora è stato accolto sul palco del teatro Impero dal sindaco, Mimmo Donato, dal vicesindaco, Pina Rizzo, e dal presidente della Consulta comunale della Cultura, Francesco Pungitore, tra gli applausi del pubblico.

La sua rappresentazione “A gentile richiesta” del 15 aprile scorso ha conquistato l'altissimo gradimento della giuria popolare, composta dagli stessi spettatori degli spettacoli. Un successo che il vincitore ha voluto condividere con i presenti, con citazioni dei grandi classici della tradizione napoletana e aneddoti di vita vissuta molto divertenti.

La manifestazione è proseguita con l'esibizione musicale del giovane chitarrista Danilo Bonazza e le poesie recitate da Paola Sangiuliano, Caterina Menichini e dallo stesso Gino Capolupo. Nei commenti dei promotori del concorso è emersa la volontà di ripetere la felice esperienza di quest'anno che ha avuto il supporto fondamentale dell'Unione italiana libero teatro e l'aiuto di tanti sponsor.

Molto positiva anche la risposta degli abbonati, giunti dall'interno comprensorio. Nelle intenzioni dell'amministrazione comunale c'è l'idea di strutturare un rapporto sinergico di collaborazione con le compagnie locali, per un ulteriore salto di qualità della stagione teatrale, già particolarmente apprezzata.

Quest'anno si sono esibite le compagnie “La cantina delle arti” di Sala Consilina, “Il teatro dei Dioscuri” di Campagna, “La ribalta” di Vibo Valentia, “Incastrolibero” di Castrolibero, “Ettore Petrolini” di Barcellona Pozzo di Gotto, “La bottega del teatro” di Caserta, “Teatro Degart” di Taormina, “I commedianti” di Vibo Valentia e “Il Gelsomino” di Roccella.

 

 

  • Pubblicato in Cultura
Sottoscrivi questo feed RSS