In auto con munizioni e cocaina, due arresti

I poliziotti della squadra mobile di Crotone, hanno tratto in arresto due cirotani: S. L., di 45 anni ritenuto responsabile dei reati di detenzione illegale d'arma comune da sparo e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente ed M. P. A., 37 anni ritenuto responsabile della sola detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nello specifico, nel corso di un controllo dell’autovettura a bordo della quale viaggiavano i due, gli agenti hanno rinvenuto sotto il sedile del conducente un bilancino di precisione, in un giubbotto posto sul sedile posteriore è stato trovato, invece, un involucro di cellophane con all'interno oltre 45 grammi di cocaina, mentre nella tasca porta oggetti della portiera lato conducente è stata rinvenuta una cartuccia calibro 9.

Infine, durante una perquisizione a casa di uno degli arrestati, i poliziotti hanno trovato una pistola Beretta 98FS con caricatore e 6 proiettili.

L'uomo ha quindi dichiarato di essere in possesso di un secondo caricatore con altri due proiettili, mentre nella cassaforte è stata trovata una confezione con 50 cartucce.

Dopo le formalità di rito, gli arrestati sono stati posti ai domiciliari, in attesa del giudizio direttissimo.

  • Pubblicato in Cronaca

Cocaina e resistenza a pubblico ufficiale, manette per un 30enne

Un uomo di 30 anni originario d'Isola di Capo Rizzuto è stato arrestato a Crotone, dai carabinieri della locale Stazione, perchè ritenuto responsabile di resistenza a pubblico ufficiale, detenzione per uso personale di sostanza stupefacente e reiterata guida senza patente.

In particolare, al fine di sottrarsi al controllo, il trentenne si è dato alla fuga per le vie cittadine venendo raggiunto e bloccato dai militari dopo un breve inseguimento.

Durante la successiva perquisizione personale e veicolare, l'uomo è stato trovato in possesso di una dose di cocaina.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato posto a domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

  • Pubblicato in Cronaca

Cocaina nascosta nel vano della ruota di scorta, arrestato 65enne

Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Questa l'accusa con la quale i carabinieri della Stazione di Reggio Calabria - Rione Modena hanno tratto in arresto il sessantacinquenne  Salvatore Fazio.

In particolare, durante una perquisizione, nel vano della ruota di scorta dell’auto dell'uomo sono stati rinvenuti 30 grammi di cocaina.

Dopo aver sequestrato lo stupefacente, i militari hanno tratto in arresto Fazio, che è stato posto ai domiciliari, in attesa di rito direttissimo, al termine del quale il giudice ha deciso di applicare la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

  • Pubblicato in Cronaca

Maxi sequestro di droga al porto di Gioia Tauro, trovati 450 Kg di cocaina

Sono oltre 450 i chili di cocaina scoperti nel porto di Gioia Tauro, dai finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria e dai funzionari dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli della città della Piana.

Lo stupefacente, suddiviso in 420 panetti, era stipato in un container proveniente da Paranagua e diretto a Port Said West (Egitto).

La droga, nascosta tra pannelli di compensato di legname, era pronta per essere recuperata dai destinatari.

Una volta caduti nelle mani della criminalità, gli oltre 400 panetti, tagliati anche fino a 4 volte prima di essere immessi sul mercato, ad un prezzo che oscilla dai 50 ai 100 euro al grammo, avrebbero fruttato oltre 90 milioni di euro.

 

Cannabis e cocaina, due arresti e una denuncia

I poliziotti della squadra mobile di Crotone e del Reparto prevenzione crimine “Calabria Settentrionale” di Cosenza, hanno denunciato in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti, il crotonese S. G., di 23 anni, poiché, durante una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 52 semi di cannabis e di un bilancino di precisione intriso di cocaina e marijuana.

Altri due crotonesi, S. S. e T. G., rispettivamente di 40 e 43 anni, sono stati invece arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, i due sono stati sorpresi sulla Statale 106, nei pressi del bivio di Cutro, mentre viaggiavano a bordo di un’auto nella quale sono stati rinvenuti poco più di 19 grammi di cocaina.

Una volta sequestrato lo stupefacente, gli agenti hanno tratto in arresto i due uomini,  i quali, al termine delle formalità di rito sono stati posti domiciliari.

  • Pubblicato in Cronaca

Lanciano cocaina dal balcone, arrestati

Gli agenti del Commissariato di Corigliano-Rossano hanno tratto in arresto una coppia, in flagranza del reato di detenzione di cocaina ai fini di spaccio.

In particolare, durante una perquisizione domiciliare effettuata nella frazione Schiavonea a carico di A.A. di 45 anni e della compagna D.S. di 43 anni, gli agenti hanno notato l'uomo mentre gettava dal balcone un involucro, all’interno del quale sono stati rinvenuti 84 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

Nel corso della successiva perquisizione effettuata all’interno dell’abitazione, sono stati trovati circa 2 mila euro in banconote di piccolo taglio, verosimilmente provento dell’attività di spaccio.

Visti gli elementi raccolti, i due - con a carico numerosi precedenti di polizia e penali per spaccio, rapina, ed in particolare l’uomo anche per associazione a delinquere di stampo mafioso, furto e tentato omicidio - sono stati tratti in arresto in flagranza del reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Al termine delle formalità di rito, gli arrestati sono stati tradotti presso la casa circondariale di Castrovillari, in attesa del rito direttissimo.

  • Pubblicato in Cronaca

Scambio di cocaina nei pressi dell'A2, arrestata una coppia

I carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno arrestato un uomo ed una donna di Montalto Uffugo per detenzione e cessione di sostanza stupefacente.

L'arresto è giunto al termine di un pedinamento effettuato dai militari della Stazione di Corigliano Scalo a carico di un noto pregiudicato del luogo, il quale giunto in auto a Tarsia, all’imbocco dell’autostrada A2, si è fermato  per farsi raggiungere da una Ford Focus Station Wagon, con a bordo un uomo ed una donna.

Una volta scesi dalle auto, il coriglianese ha consegnato all’uomo sopraggiunto con la station wagon una somma di denaro, ricevendo in cambio un involucro.

I militari sono, quindi, entrati in azione ed hanno immobilizzato i protagonisti dello scambio.

Durante la successiva perquisizione nella tasca del giubbotto del coriglianese è stato rinvenuto l’involucro con all’interno 6 grammi di cocaina pura, mentre addosso alla coppia è stata trovata una somma di denaro, frutto dello scambio appena avvenuto.

Inoltre, in una delle auto, gli uomini dell'Arma hanno scoperto della mannite, probabilmente destinata al taglio dello stupefacente.

La coppia che aveva venduto la cocaina, P.A., 48enne cosentino, residente a Montalto Uffugo, e F.G. 36enne originaria di Latina, ma residente da diverso tempo a Montalto Uffugo, è stata arrestata con l’accusa di detenzione e cessione di cocaina.

Per l’uomo, quindi, si sono aperte le porte della casa circondariale di Castrovillari, mentre per la donna sono scattati i domiciliari, in attesa del rito direttissimo.

Il coriglianese, invece, è stato segnalato alla prefettura di Cosenza per uso personale di sostanza stupefacente.

  • Pubblicato in Cronaca

Mette un pitbull a guardia della cocaina, arrestato

I carabinieri della Compagnia di Corigliano hanno tratto in arresto un cinquantaseienne per detenzione di cocaina.

In particolare, i militari, dopo essersi appostati per diverso tempo fuori dall’officina dell’uomo, ubicata nello scalo coriglianese, hanno notato nel cortile un grande albero di ulivo cui era legato un pitbull.

Una volta entrati in azione, gli uomini dell'Arma hanno avviato una perquisizione nel corso della quale, nascosto nel tronco dell’ulivo, è stato rinvenuto un guanto in lattice con all’interno tre involucri di cocaina ancora grezza, del peso di circa 20 grammi.

Accanto all’albero, i carabinieri hanno notato un tronco reciso, al cui interno c'era della terra smossa.

Ritenendo vi potesse essere qualcosa nascosto, i militari hanno rimosso il terriccio, trovando un tubo in plastica, con all’interno un barattolo in vetro contenente frammenti grezzi di cocaina pura per un totale di circa 35 grammi ed un bilancino di precisione.

Una volta tratto in arresto, l’uomo, G.G., è stato tradotto presso la casa circondariale di Castrovillari, con l'accusa di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

 

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS