Covid in Calabria: altri sette decessi e 2.137 nuovi contagi

Sette decessi, 1.378 guariti e 2.137 nuovi casi positivi.

Questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria.

Complessivamente, su 1.855.780 (+9.911) tamponi eseguiti dall'inizio della pandemia, 145.097 hanno dato esito positivo.

Il tasso di positività si attesta, quindi, al 21,56 per cento.

Dalla lettura del bollettino regionale si evince che allo stato ci sono 432 (+14) pazienti ricoverati nei reparti ordinari e 37 (+2) in terapia intensiva.

Sale a 36.960 (+752) il dato degli attualmente positivi e a 36.491 (+736) quello delle persone in quarantena.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

- Catanzaro: casi attivi 5361 (78 in reparto, 15 in terapia intensiva, 5268 in isolamento domiciliare); casi chiusi 14090 (13904 guariti, 186 deceduti).

– Cosenza: casi attivi 9217 (125 in reparto, 6 in terapia intensiva, 9086 in isolamento domiciliare); casi chiusi 30150 (29386 guariti, 764 deceduti).

– Crotone: casi attivi 2323 (27 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2296 in isolamento domiciliare); casi chiusi 11124 (10988 guariti, 136 deceduti).

– Reggio Calabria: casi attivi 12084 (171 in reparto, 15 in terapia intensiva, 11898 in isolamento domiciliare); casi chiusi 42487 (41988 guariti, 499 deceduti).

– Vibo Valentia: casi attivi 7750 (28 in reparto, 0 in terapia intensiva, 7722 in isolamento domiciliare); casi chiusi 8776 (8648 guariti, 128 deceduti).

I casi segnalati nelle ultime 24 ore sono così distribuiti: 3 altra regione o Stato estero, 1.029 in provincia di Reggio Calabria, 375 in provincia di Cosenza, 189 in provincia di Catanzaro, 70 in provincia di Crotone, 471 in quella di Vibo Valentia.

Calabria: tamponi gratuiti per gli studenti, ma serve la ricetta

“La Regione Calabria comunica che è stata resa disponibile la funzionalità per la richiesta di tamponi gratuiti nelle scuole per tutti gli studenti”.

Ad ufficializzarlo è il vicepresidente con delega all’Istruzione Giusi Princi, entusiasta di questa “opportunità che pone ancora una volta la Scuola come solido punto di riferimento, nel solco già tracciato dalle vigorose politiche d’intervento in tema di vaccinazione e sensibilizzazione portate avanti con fermezza dal Presidente Roberto Occhiuto”.

Questo avviene al fine di assolvere a quanto previsto dal DL n. 1 del 7 gennaio 2022 - Art. 5 – comma 1, ovvero l'esecuzione gratuita di test antigenici rapidi per la rilevazione del virus SarsCoV-2 nell’ambito dell'attività di tracciamento dei contagi da Covid-19 nella popolazione studentesca delle scuole secondarie di I e II grado.

In sostanza, è disponibile la funzionalità della ricetta dematerializzata che consente ai medici di medicina generale e pediatri di libera scelta di effettuare la prescrizione per i tamponi in oggetto con il codice: 983790294 – esecuzione tampone rapido riconosciuto ue per covid-19 a studenti di scuole secondarie di I e II grado su prescrizione dei medici di medicina generale o dei pediatri di libera scelta (a carico Servizio sanitario nazionale).

“Alla robusta campagna di vaccinazione pediatrica che abbiamo avviato da giorno 7 in tutta la Calabria, si aggiunge adesso quest’ulteriore intervento atto a gestire meglio i tracciamenti e consentire un rientro nelle aule con maggiore serenità . Gli italiani, ma per quanto ci riguarda soprattutto i calabresi, hanno bisogno di risposte efficaci da parte delle Istituzioni. Ritengo che quest’azione oggi ufficializzata – dichiara il Vicepresidente Princi - sia l’esempio di quanto forte e corposa intenda essere la risposta dello Stato a questa emergenza che ha colpito ormai ogni famiglia. La Regione Calabria c’è. E lo sta dimostrando con i fatti!”.

Per tutti i dettagli tecnici, la Regione Calabria rimanda al portale web del Sistema TS, dove sono indicate le modalità operative.

 

Fabrizia, Covid: 10 nuovi positivi e un guarito

Sale a 37 il numero delle persone positive al Covid a Fabrizia. Dopo i sei nuovi casi registrati ieri, oggi sono stati individuati altri dieci contagi.

Il dato è stato fornito dal sindaco Francesco Fazio, il quale ha segnalato anche una guarigione.

  • Published in Cronaca

Covid in Calabria: 2.723 nuovi contagi e 8 decessi

Otto decessi, 1.183 guariti e 2.723 nuovi casi positivi.

Questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria.

Complessivamente, su 1.845.869 (+13.413) tamponi eseguiti dall'inizio della pandemia, 142.960 hanno dato esito positivo.

Il tasso di positività si attesta, quindi, al 20,30 per cento.

Dalla lettura del bollettino regionale si evince che allo stato ci sono 418 (+3) pazienti ricoverati nei reparti ordinari e 35 (+4) in terapia intensiva.

Sale a 36.208 (+1.532) il dato degli attualmente positivi e a 35.755 (+1.525) quello delle persone in quarantena.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: casi attivi 5173 (70 in reparto, 14 in terapia intensiva, 5089 in isolamento domiciliare); casi chiusi 14089 (13904 guariti, 185 deceduti).

– Cosenza: casi attivi 8886 (126 in reparto, 7 in terapia intensiva, 8753 in isolamento domiciliare); casi chiusi 30106 (29344 guariti, 762 deceduti).

– Crotone: casi attivi 2354 (27 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2327 in isolamento domiciliare); casi chiusi 11023 (10888 guariti, 135 deceduti).

– Reggio Calabria: casi attivi 12263 (172 in reparto, 13 in terapia intensiva, 12078 in isolamento domiciliare); casi chiusi 41279 (40783 guariti, 496 deceduti).

– Vibo Valentia: casi attivi 7293 (20 in reparto, 0 in terapia intensiva, 7273 in isolamento domiciliare); casi chiusi 8762 (8634 guariti, 128 deceduti).

I casi segnalati nelle ultime 24 ore sono così distribuiti: 6 altra regione o Stato estero, 1.506 in provincia di Reggio Calabria, 401 in provincia di Cosenza, 215 in provincia di Catanzaro, 230 in provincia di Crotone, 365 in quella di Vibo Valentia.

Covid in Calabria: 8 decessi e 3.653 nuovi contagi

Otto decessi, 1.462 guariti e 3.653 nuovi casi positivi.

Questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria.

Complessivamente, su 1.832.456 (+12.383) tamponi eseguiti dall'inizio della pandemia, 140.237 hanno dato esito positivo.

Dalla lettura del bollettino regionale si evince che allo stato ci sono 415 (+16) pazienti ricoverati nei reparti ordinari e 31 (-2) in terapia intensiva.

Sale a 34.667 (+2.183) il dato degli attualmente positivi e a 34.230 (+2.169) quello delle persone in quarantena.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: casi attivi 5013 (75 in reparto, 13 in terapia intensiva, 4925 in isolamento domiciliare); casi chiusi 14034 (13852 guariti, 182 deceduti).

– Cosenza: casi attivi 8529 (128 in reparto, 6 in terapia intensiva, 8395 in isolamento domiciliare); casi chiusi 30062 (29302 guariti, 760 deceduti).

– Crotone: casi attivi 2400 (23 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2377 in isolamento domiciliare); casi chiusi 10747 (10612 guariti, 135 deceduti).

– Reggio Calabria: casi attivi 11561 (169 in reparto, 11 in terapia intensiva, 11381 in isolamento domiciliare); casi chiusi 40475 (39982 guariti, 493 deceduti).

– Vibo Valentia: casi attivi 6940 (18 in reparto, 0 in terapia intensiva, 6922 in isolamento domiciliare); casi chiusi 8750 (8622 guariti, 128 deceduti).

I casi segnalati nelle ultime 24 ore sono così distribuiti: 7 altra regione o Stato estero, 1.436 in provincia di Reggio Calabria, 623 in provincia di Cosenza, 1.193 in provincia di Catanzaro, 1.21 in provincia di Crotone, 273 in quella di Vibo Valentia.

Fabrizia: altri due casi di Covid

Due nuovi casi di Covid sono stati registrati oggi a Fabrizia.

A darne notizia è il sindaco Francesco Fazio il quale, inoltre, ha fatto sapere che allo momento i casi attivi sono 21.

Rimane invece invariato il bilancio dei guariti, allo stato fermo a quota 52.

  • Published in Cronaca

Covid in Calabria: 2.288 nuovi contagi e 9 decessi, in calo i ricoveri

Nove decessi, 1.050 guariti e 2.288 nuovi casi positivi.

Questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria.

Complessivamente, su 1.806.078 (+13.581) tamponi eseguiti dall'inizio della pandemia, 133.377 hanno dato esito positivo.

Il tasso di positività si attesta, quindi, al 16,85 per cento.

Dalla lettura del bollettino regionale si evince che allo stato ci sono 394 (-16) pazienti ricoverati nei reparti ordinari e 38 in terapia intensiva.

Sale a 30.861 (+1.229) il dato degli attualmente positivi e a 30.428 (+1.245) quello delle persone in quarantena.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: casi attivi 4050 (74 in reparto, 15 in terapia intensiva, 3961 in isolamento domiciliare); casi attivi 13584 (13404 guariti, 180 deceduti).

– Cosenza: casi attivi 7499 (128 in reparto, 8 in terapia intensiva, 7363 in isolamento domiciliare); casi attivi 29898 (29143 guariti, 755 deceduti).

– Crotone: casi attivi 1426 (21 in reparto, 0 in terapia intensiva, 1405 in isolamento domiciliare); casi attivi 10499 (10365 guariti, 134 deceduti).

– Reggio Calabria: casi attivi 11136 (161 in reparto, 14 in terapia intensiva, 10961 in isolamento domiciliare); casi attivi 38489 (38008 guariti, 481 deceduti).

– Vibo Valentia: casi attivi 6485 (8 in reparto, 0 in terapia intensiva, 6477 in isolamento domiciliare); casi attivi 8596 (8469 guariti, 127 deceduti).

I casi segnalati nelle ultime 24 ore sono così distribuiti: 6 altra regione o Stato estero, 979 in provincia di Reggio Calabria, 452 in provincia di Cosenza, 208 in provincia di Catanzaro, 91 in provincia di Crotone, 552 in quella di Vibo Valentia.

Covid, De Nisi: “Ora lavorare per tamponi gratuiti agli studenti”

«Anche in Calabria per uscire da isolamento, quarantena e auto sorveglianza sarà possibile eseguire un test rapido antigenico presso le strutture autorizzate e riconosciute, come ad esempio le farmacie. Un passo avanti per snellire le operazioni ed evitare lunghe code nelle strutture sanitarie».

Lo afferma il consigliere regionale Francesco De Nisi.

Che aggiunge: «Abbiamo avuto diverse segnalazioni per le lungaggini nella tempistica delle operazioni sui tamponi molecolari, con tempi di attesa ormai diventati insostenibili e una paralisi del personale sanitario, totalmente assorbito in queste attività. L’ordinanza firmata dal presidente Roberto Occhiuto, oltre ad allineare la nostra regione a molte altre, rende più snelle le operazioni e va incontro ai tanti cittadini che una volta negativizzati rimanevano imprigionati nella burocrazia».

Stando alla nuova ordinanza regionale “Per l’esecuzione dei tamponi di fine isolamento e/o quarantena e di auto sorveglianza per il Covid, in alternativa all’Azienda sanitaria provinciale è prevista la possibilità di esecuzione di un test rapido antigenico o molecolare presso gli erogatori pubblici e privati, anche in modalità domiciliare, autorizzati e riconosciuti come abilitati.”

Sarà così possibile effettuare i test rapidi anche nei Dipartimenti di Prevenzione delle ASP e in strutture designate, dai Medici di Medicina Generale/Pediatri di Libera Scelta; nei laboratori di analisi e di patologia clinica accreditati e/o autorizzati con il Servizio Sanitario Regionale, a prescindere dalla configurazione funzionale in termini di settori specializzati; nelle farmacie aderenti al protocollo d’intesa del 5 agosto 2021.

Conclude De Nisi: «Chiederò al presidente Occhiuto di lavorare per rendere prima possibile i tamponi rapidi gratuiti per gli studenti calabresi di ogni ordine e grado, previa prescrizione medica, sia presso le Asp ma anche in farmacia e nei centri autorizzati.Ritengo che bisogna fare in modo che anche in Calabria si possa dare questo fondamentale servizio. Dobbiamo fronteggiare questa nuova ondata di contagi, soprattutto tra i giovani, con azioni importanti come aiutare le famiglie e salvaguardare il sistema scolastico».

  • Published in Politica
Subscribe to this RSS feed