Coronavirus: 31 nuovi positivi in Calabria, 24 sono migranti

Sono 31 i nuovi casi di coronavirus registrati in Calabria nelle ultime ventiquattro ore.

Complessivamente, quindi, su 195.309 tamponi eseguiti dall'inizio della pandemia, 1.952 sono risultati positivi.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

- Catanzaro: 11 in reparto; 2 in terapia intensiva; 67 in isolamento domiciliare; 198 guariti; 33 deceduti.

- Cosenza: 12 in reparto; 121 in isolamento domiciliare; 482 guariti; 36 deceduti.

- Reggio Calabria: 8 in reparto; 99 in isolamento domiciliare; 330 guariti; 19 deceduti.

- Crotone: 22 in isolamento domiciliare; 117 guariti; 6 deceduti.

- Vibo Valentia: 4 in reparto; 20 in isolamento domiciliare; 85 guariti; 5 deceduti.

Le persone positive provenienti da Stati esteri o altre regioni italiane sono 275.

Cosenza oggi registra 27 casi, 24 dei quali sono migranti, per due è in corso l’indagine sierologica, mentre uno è un contatto da caso noto.

Altri due positivi sono stati individuati a Reggio Calabria, mentre a Vibo è stato intercettato un positivo attraverso l'esame sierologico.

Infine, a Catanzaro è stato riscontrato un contagio in seguito ad attività di tracciamento dei contatta.

Dall'ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 819.

 

 

 

 

Nuovo caso di coronavirus a Vibo Valentia

Nuovo caso di coronavirus a Vibo Valentia.

Si tratta di una ragazza della frazione Longobardi rientrata da fuori regione.

L’esito positivo del primo tampone è arrivato nella serata di ieri. Ora bisognerà attendere i risultati di un secondo esame.

La giovane si trova al momento ricoverata nell’area Obi-Covid dell’ospedale “Jazzolino” del capoluogo di provincia.

  • Pubblicato in Cronaca

Coronavirus, altri 15 nuovi casi in Calabria

Sono 15 i nuovi casi di coronavirus registrati in Calabria nelle ultime ventiquattro ore.

Complessivamente, quindi, su 193.439 tamponi eseguiti dall'inizio della pandemia, 1.921 sono risultati positivi.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

- Catanzaro: 10 in reparto; 2 in terapia intensiva; 67 in isolamento domiciliare; 198 guariti; 33 deceduti.

- Cosenza: 11 in reparto; 119 in isolamento domiciliare; 482 guariti; 36 deceduti.

- Reggio Calabria: 7 in reparto; 98 in isolamento domiciliare; 330 guariti; 19 deceduti.

- Crotone: 22 in isolamento domiciliare; 117 guariti; 6 deceduti.

- Vibo Valentia: 2 in reparto; 21 in isolamento domiciliare; 85 guariti; 5 deceduti.

Le persone positive provenienti da Stati esteri o altre regioni italiane sono 251.

Sette dei nuovi casi registrati oggi sono stati individuati a Cosenza, dove nelle ultime ore si sono verificati anche due decessi.

Dall'ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 2019.

 

 

 

 

Il coronavirus fa due nuove vittime in Calabria

Il coronavirus ritorna a colpire la Calabria.

Nelle ultime ore, infatti, si sono verificati due decessi.

Si tratti di due uomini di 73 e 72 anni, originari rispettivamente di Buonvicino (Cs) e Corigliano (Cs), che si sono spenti nell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza, dove erano ricoverati da diversi giorni.

L'ultima vittima del coronavirus in Calabria era stata registrata il 5 settembre scorso, quando un turista campano in vacanza nel Cosentino era deceduto nel nosocomio del capoluogo bruzio.

Calabria, coronavirus: mascherina obbligatoria anche all'esterno

Per la prevenzione e la gestione dell’emergenza Covid-19, la nuova Ordinanza del presidente della Regione Jole Santelli istituisce l’obbligo di utilizzo della mascherina anche all’aperto per tutti i cittadini, esclusi i bambini al di sotto dei 6 anni e le persone con disabilità non compatibile con l'uso del dispositivo di protezione.

Si tratta dell’Ordinanza n. 68 la quale, ferme restando le misure statali e regionali di contenimento del rischio di diffusione del virus già vigenti, nel territorio regionale, fino a tutto il 7 ottobre 2020, prevede tra l’altro:

l’obbligo, su tutto il territorio regionale, di indossare correttamente la mascherina o altra idonea protezione a copertura di naso e bocca, oltre che in tutti i luoghi chiusi accessibili al pubblico e sui mezzi di trasporto pubblico, anche in tutti i luoghi all’aperto, per tutto l’arco della giornata, a prescindere dalla distanza interpersonale, fatte salve le deroghe previste dalle norme vigenti. Possono essere utilizzate mascherine di comunità, ovvero mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire una adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso. Sono comunque esentati dall’obbligo di usare protezioni delle vie respiratorie, i bambini sotto i sei anni e i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina, ovvero i soggetti che interagiscono con i predetti e le persone durante l’esercizio in forma individuale di attività motoria e/o sportiva;

sono confermati il divieto assoluto di assembramento, il rispetto delle misure di distanziamento interpersonale e delle misure igieniche di prevenzione; è disposto, a modifica di quanto previsto in allegato A all’Ordinanza n. 55/2020 come integrato dall’Ordinanza n. 58/2020, per tutte le attività economiche, produttive e ricreative e per gli uffici pubblici ed aperti al pubblico, l’obbligo di rilevazione della temperatura corporea per dipendenti ed utenti, impedendo l’accesso nei casi in cui venga rilevata una temperatura superiore a 37,5 C° e comunicando la circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’ASP territorialmente competente per gli adempimenti di consequenziali.

Resta in capo alle autorità competenti, attraverso i propri organi di controllo, anche in coordinamento, la verifica del rispetto delle disposizioni previste nella presente ordinanza e delle altre misure di prevenzione e contenimento del contagio vigenti, applicando le sanzioni da 400 a mille euro.

Rimangono inoltre efficaci e vigenti le ulteriori misure del decreto del presidente del Consiglio dei ministri 7 agosto 2020, prorogate dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri e le misure previste nelle precedenti ordinanze del presidente della Regione emanate per l’emergenza covid-19.

Coronavirus, 10 nuovi positivi in Calabria

Sono 10 i nuovi casi di coronavirus registrati in Calabria nelle ultime ventiquattro ore.

Complessivamente, quindi, su 191.675 tamponi eseguiti dall'inizio della pandemia, 1.906 sono risultati positivi.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

- Catanzaro: 11 in reparto; 1 in terapia intensiva; 66 in isolamento domiciliare; 191 guariti; 33 deceduti.

- Cosenza: 12 in reparto; 2 in terapia intensiva; 111 in isolamento domiciliare; 482 guariti; 34 deceduti.

- Reggio Calabria: 7 in reparto; 99 in isolamento domiciliare; 329 guariti; 19 deceduti.

- Crotone: 22 in isolamento domiciliare; 117 guariti; 6 deceduti.

- Vibo Valentia: 2 in reparto; 21 in isolamento domiciliare; 85 guariti; 5 deceduti. 

Reggio Calabria comunica tre nuovi positivi.

 A Vibo Valentia si registrano 4 nuovi positivi riconducibili a focolaio noto.

 Catanzaro registra tre nuovi casi, di cui uno da contact tracing e due con indagine epidemiologica in corso.

Dall'ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 398.

 

 

Maestra positiva al coronavirus in un asilo calabrese, bambini sottoposti tampone

E’ prevista per le 15 di oggi l’esecuzione dei tamponi sui trenta bambini dell’asilo privato di Cosenza, dove una maestra è risultata positiva al coronavirus.

Le famiglie dei piccoli sono state convocate presso l’Unità speciale di continuità assistenziale di Serra Spiga, dove saranno effettuati gli esami.

Calabria: 9 nuovi casi di coronavirus

Sono 9 i nuovi casi di coronavirus registrati in Calabria nelle ultime ventiquattro ore.

Complessivamente, quindi, su 189.767 tamponi eseguiti dall'inizio della pandemia, 1.896 sono risultati positivi.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

- Catanzaro: 10 in reparto; 1 in terapia intensiva; 64 in isolamento domiciliare; 191 guariti; 33 deceduti.

- Cosenza: 11 in reparto; 3 in terapia intensiva; 111 in isolamento domiciliare; 482 guariti; 34 deceduti.

- Reggio Calabria: 6 in reparto; 99 in isolamento domiciliare; 327 guariti; 19 deceduti.

- Crotone: 22 in isolamento domiciliare; 117 guariti; 6 deceduti.

- Vibo Valentia: 2 in reparto; 17 in isolamento domiciliare; 85 guariti; 5 deceduti

Le persone positive provenienti da Stati esteri o altre regioni italiane sono 251.

Dall'ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 1.506.

 

Sottoscrivi questo feed RSS