Una persona in quarantena a Brognaturo

Un’ordinanza di quarantena è stata emessa ieri dal sindaco di Brognaturo, Cosmo Tassone.

La “misura profilattica contro la diffusione della malattia infettiva Covid-19” è stata disposta a carico di una persona rientrata “al proprio domicilio” il 31 marzo scorso

Il destinatario del provvedimento dovrà osservare l'ordinanza fino a martedì 14 aprile.

Per strada nonostante la quarantena, i poliziotti di Serra denunciano un 25enne

Ieri, personale della Squadra volante del Commissariato di Serra San Bruno, nel corso dei servizi di controllo del territorio predisposti dal Questore per il contenimento della diffusione del covid-19, ha fermato e controllato, nel comune di Gerocarne, un venticinquenne originario di Soriano Calabro, ma residente in un altro comune della provincia.

All’atto del controllo, il giovane ha regolarmente esibito la prescritta autodichiarazione, con la quale attestava la necessità di spostamento, per motivi lavorativi, dal comune di residenza a Soriano Calabro, dichiarando di non essere sottoposto alla misura di quarantena obbligatoria e di non essere positivo al Covid-19.

Dagli accertamenti immediatamente effettuati dai poliziotti, è, però, emerso che il giovane  era sottoposto alla misura della quarantena obbligatoria, disposta con ordinanza del Comune da cui proveniva, fino al giorno 6 aprile 2020, circostanza confermata dallo stesso.

Pertanto, dopo aver elevato la prevista sanzione amministrativa, gli agenti hanno denunciato il 25enne per il reato di false attestazioni a pubblico ufficiale.

  • Pubblicato in Cronaca

Coronavirus, altri due contagiati a Cassari di Nardodipace

Altri due tamponi positivi al coronavirus a Cassari di Nardodipace.

A quelli di cui abbiamo dato notizia stamattina (Per leggere la notizia clicca qui), in serata si sono aggiunti altri due casi.

Da quanto appreso, si tratterebbe di congiunti dei primi due contagiati. 

Sale, quindi, a 64 il numero delle persone che nel Vibonese hanno contratto il virus.

  • Pubblicato in Cronaca

Coronavirus, altre due persone in quarantena a Nardodipace

Sale ancora il numero delle persone obbligate alla quarantena domiciliare a Nardodipace.

Nella giornata di oggi, infatti, il sindaco Antonio Demasi ha emesso altre due ordinanze a carico di altrettante persone.

In entrambi i casi, i provvedimenti, che avranno validità fino al 9 aprile, sono stati disposti su segnalazione del Dipartimento di prevenzione dell’Asp di Vibo Valentia.

Coronavirus, altre sette persone in quarantena a Fabrizia

Sale ancora il numero delle persone obbligate alla quarantena domiciliare a Fabrizia.

Nella giornata di ieri, infatti, il sindaco Francesco Fazio ha emesso altre sette ordinanze a carico di altrettante persone.

Serra, scatta la quarantena per altre 4 persone

Sale ancora il numero delle persone obbligate alla quarantena domiciliare a Serra San Bruno.

Nella giornata di oggi, infatti, il commissario straordinario al Comune di Serra San Bruno, Salvatore Guerra, ha emesso altre quattro ordinanze a carico di altrettante persone

Le “misure profilattiche contro la diffusione della malattia infettiva Covid-19” sono state adottate su proposta dell’Asp di Vibo Valentia.

 I destinatari dei provvedimenti sono tre uomini ed una donna

Le parlamentari M5s Barbuto e Corrado donano dispositivi di protezione all'ospedale di Crotone

Nelle scorse ore la deputata Elisabetta Barbuto e la senatrice Margherita Corrado hanno donato all’ospedale di Crotone oltre un centinaio di dispositivi di protezione individuale.

Nel dettaglio si tratta di tute monouso per medici e infermieri, oltre a una serie di imbottiture particolari da utilizzare in rianimazione per la prevenzione delle conseguenze da decubito durante periodi di prolungato e particolare posizionamento dovuto agli interventi medici.

Questo il commento delle due parlamentari crotonesi:

"Piove, stamattina, mentre avviene la consegna di parte del nostro personale contributo alla gestione dell'emergenza Covid19 in favore dell'Ospedale di Crotone. Tute protettive e materiale per l'assistenza dei pazienti ospiti, loro malgrado, del reparto rianimazione. Piove, ma, sui pacchi, chi ha spedito ha ritenuto di incollare l'arcobaleno".

Coronavirus, Calabria: misure anticontagio prorogate fino al 13 aprile

Il presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, ha emanato un’ordinanza attraverso la quale viene prorogata fino al 13 aprile la validità delle disposizioni messe a punto per prevenire e contrastare la diffusione del coronavirus.

Si tratta delle ordinanze che portano la firma del presidente Santelli e che contengono misure come la cosiddetta ‘chiusura’ della regione Calabria, la sospensione delle attività ambulatoriali e dei ricoveri, le attività di controllo dei passeggeri in arrivo presso gli aeroporti e, ancora, la chiusura di attività come i parrucchieri, i barbieri e i centri estetici e dei supermercati per la giornata di domenica.

Resta l’obbligo, per chi arriva in Calabria per comprovati motivi di lavoro o di salute, di registrarsi al sito istituzionale https://emergenzacovid.regione.calabria.it/ e d'informare le autorità locali e sanitarie, nonché di osservare la quarantena domiciliare per 14 giorni dall’arrivo con divieto di contatti sociali, di spostamento e di viaggi.

 “Si tratta di una scelta coerente con le disposizioni assunte anche a livello nazionale per contenere il contagio”, fa sapere il presidente Jole Santelli, che aggiunge: “mai come in questo momento è importante non abbassare il livello di guardia per non vanificare gli sforzi che tutti noi calabresi stiamo facendo, rimanendo a casa e rinunciando alla nostra quotidianità”.

 Per garantire il proseguimento delle misure disposte dalla Regione Calabria, i Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende sanitarie provinciali, in aggiunta al personale già attivo presso le Unità operative di igiene e sanità pubblica, potranno reclutare altro personale in servizio presso le altre strutture ed Unità operative del Dipartimento, per garantire servizi come la gestione dei flussi, la gestione della piattaforma Covid-19, la sorveglianza attiva, le indagini epidemiologiche, il contract tracing.

Sottoscrivi questo feed RSS