Hashish e marijuana in garage, un arresto

I poliziotti della Questura di Crotone hanno tratto in arresto una persona del luogo, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nello specifico, nel corso di una perquisizione in un garage in uso all’arrestato, gli agenti hanno rinvenuto in alcune scatole e in uno zaino, 1,2 chili di hashish, altrettanta marijuana, buste con semi della stessa sostanza e materiale destinato alla coltivazione della droga.

In seguito all’arresto per detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio, l’uomo è stato sottoposto a processo con rito direttissimo, al termine del quale ha subito una condanna a un anno e dieci mesi di reclusione e a 6 mila euro di multa.

Cocaina e marijuana in casa, un arresto a Vibo Marina

I poliziotti della Questura di Vibo Valentia hanno arrestato un uomo di Vibo Marina nella cui abitazione sono stati trovati 10 grammi di cocaina e 40 di marijuana.

L’arresto è stato eseguito ieri mattina, quando gli agenti hanno perquisito l’appartamento dell’indagato, rinvenendo lo stupefacente, un bilancino di precisione e 500 euro in banconote di vario taglio.

Inevitabile, quindi, l’arresto dell’uomo che dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

  • Published in Cronaca

Hashish nascosta in casa, manette per un 40enne

E’ accusato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, il 40enne arrestato dalla polizia a Trebisacce (Cs).

L’uomo è stato fermato dagli agenti che lo avevano notato mentre cedeva un involucro ad una persona.

E’ seguita, quindi, una perquisizione domiciliare nel corso della quale, dietro il contatore dell’energia elettrica, sono stati rinvenuti tre involucri contenenti hashish. Altri 66 grammi della stessa sostanza sono stati trovati nascosti sotto dei mobili, insieme a un bilancino di precisione e a materiale destinato al confezionamento dello stupefacente.

Dopo aver sequestrato quanto rinvenuto, i poliziotti hanno arrestato l’uomo, il quale, al termine delle formalità di rito, è stato posto ai domiciliari.

  • Published in Cronaca

Droga servita al bar, arrestato il titolare

Un 27enne di Bisignano è stato arrestato dai carabinieri, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, durante una perquisizione nel bar dell’uomo, i militari hanno rinvenuto 600 grammi di marijuana nascosti dietro un barbecue. A casa dell’indagato, invece, sono state trovate alcune dosi della stessa sostanza e materiale destinato al confezionamento dello stupefacente.

Il ventisettenne – che per gli investigatori avrebbe utilizzato il locale di sua proprietà per condurre l’attività di spaccio - è stato posto ai domiciliari.

  • Published in Cronaca

La cocaina viaggiava tra le banane, maxi sequestro al porto di Gioia Tauro

Nell’ambito dei presidi di contrasto dei traffici illeciti transnazionali all’interno dell’area portuale di Gioia Tauro, predisposti dal Comando provinciale di Reggio Calabria e dall’Ufficio delle Dogane di Gioia Tauro, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Palmi, fiamme gialle e doganieri hanno sequestrato 654,300 chili di cocaina purissima.

In particolare, attraverso una complessa ed articolata attività di analisi e riscontri su oltre duemila contenitori provenienti dal continente sudamericano, i finanzieri ed i funzionari doganali, con l’ausilio di sofisticati scanner in dotazione ad Adm, sono riusciti ad individuare la sostanza stupefacente occultata in un container carico di banane diretto al porto greco di Salonicco.

La cocaina, proveniente dal porto di Guayaquil in Ecuador, è risultata di qualità purissima e avrebbe potuto essere tagliata dai trafficanti di droga fino a 4 volte prima di essere immessa sul mercato, fruttando alla criminalità un introito di circa 200 milioni di euro.

All’esito delle operazioni, la droga è stata sottoposta a sequestro probatorio e gli atti inviati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi che ha assunto la direzione delle indagini preliminari.

 

Armi, droga, e oltre 200 mila euro sequestrati a Gerocarne: due arresti

I poliziotti della Questura di Vibo Valentia e del Commissariato di Serra San Bruno hanno tratto in arresto un uomo e una donna, in Gerocarne.

Il primo è stato condotto in carcere per detenzione abusiva di armi e munizioni, nonché detenzione ai fini di spaccio di droga. La donna, invece, è finita ai domiciliari con l’accusa di riciclaggio.

In particolare, durante una perquisizione a casa dell’arrestato, gli agenti hanno rinvenuto 3 revolver clandestini, 4 caricatori per pistola, 445 munizioni di vario calibro, 940 grammi di cocaina, 700 di marijuana, 300 di hashish, 5 bilancini elettronici di precisione e vario materiale per il confezionamento della droga, tra cui  macchinari per pressare i panetti di hashish e per sigillare le buste sottovuoto.

All’arrivo della polizia, la donna si sarebbe allontanata dall’abitazione, portando con sé due borse. Una volta raggiunta e bloccata dai poliziotti, è stata trovata in possesso di 202.000 euro, di cui non avrebbe saputo giustificare il possesso. Inevitabile, dunque, l’arresto con l’accusa di riciclaggio di denaro e il sequestro dei soldi. 

Pistola, droga e munizioni rinvenute in un terreno: indagano i carabinieri

Durante un servizio di controllo nel comune di Gioiosa Ionica, i poliziotti del Commissariato di Siderno, con l’ausilio delle unità cinofile della Questura di Reggio Calabria, hanno rinvenuto e sequestrato un’arma, sostanze stupefacenti e vario materiale.

In particolare, in alcuni terreni privi di recinzione, gli agenti hanno individuato una pistola calibro 7.65, una confezione di sim per cellulare e due confezioni con 50 munizioni calibro 22.

Inoltre, negli stessi terreni sono stati rinvenuti 68 grammi di hashish, 87 grammi di marijuana, 93 grammi di cocaina, tre bilancini di precisione e due confezioni con cento grammi di mannite.

Dopo aver sequestrato quanto rinvenuto, i poliziotti hanno effettuato diverse perquisizioni finalizzate a individuare i responsabili dell’occultamento.

  • Published in Cronaca

Sorpreso in auto con 87 chili di cocaina, arrestato

Una pattuglia della Sezione radiomobile della Compagnia carabinieri di Gioia Tauro (Rc) ha arrestato, in flagranza di reato, un 36enne, accusato di detenzione di stupefacenti.  

I militari, impegnati in servizio notturno nei pressi del porto gioiese, hanno notato un automobilista che, alla loro vista, ha repentinamente invertito il senso di marcia. Gli uomini dell'Arma hanno, quindi, deciso di fermare il fuggitivo per sottoporlo a perquisizione.

Durante il controllo, sul sedile posteriore del veicolo, sono stati rivenuti tre borsoni con all'interno 63 panetti di cocaina, per un peso complessivo di  87 chili.

Una volta sequestrato lo stupefacente, il 36enne è stato arrestato e tradotto nel carcere di Palmi.

Il considerevole quantitativo - peraltro rinvenuto in una zona poco distante dal porto - non esclude possibili collegamenti con lo scalo merci.

 

Subscribe to this RSS feed