Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.ilredattore.it/home/templates/gk_news2/lib/menu/GKBase.class.php on line 114

Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.ilredattore.it/home/templates/gk_news2/lib/menu/GKHandheld.php on line 76
droga - Il Redattore

I carabinieri trovano 800 grammi di marijuana in una casa disabitata

Durante un rastrellamento che ha interessato alcune abitazioni abbandonate nel comune di San Luca, i carabinieri della Compagnia di Bianco, con il supporto dei colleghi dello Squadrone Eliportato “Cacciatori” di Vibo Valentia, hanno rinvenuto un involucro contenente 800 grammi di marijuana, perfettamente conservata e pronta per essere immessa sul mercato.

La droga, che avrebbe fruttato intorno a 10 mila euro, era stata nascosta in una casa mai censita al catasto e disabitata da anni.

Lo stupefacente è stato sequestrato, in attesa degli ulteriori accertamenti che verranno disposti dall’Autorità giudiziaria di Locri.

 

 

  • Published in Cronaca

Scoperto arsenale in una palazzina popolare

Un vero e proprio arsenale è stato scoperto dagli agenti della Questura di Cosenza, del R.P.C. “Calabria Settentrionale” e di Unità Cinofile della Questura di Vibo Valentia.

Le armi e le munizioni sono state trovate durante una perquisizione effettuata in una palazzina popolare di via Popilia, a Cosenza.

Nel corso del controllo, in un vano d'accesso ubicato al piano seminterrato di una palazzina popolare, i poliziotti hanno rinvenuto:

  • 1 fucile mitragliatore tipo Kalashnikov marca FEG mod. SA85M di fabbricazione ungherese calibro 7,62x39 con matricola abrasa, con 1 caricatore da 30 cartucce e 2 caricatori a tamburo (tipo “drum”) da 75 cartucce;
  • 1 pistola mitragliatrice MP40 calibro 9 parabellum, con 1 caricatore da 32 colpi;
  • 1 fucile tipo “doppietta” calibro 16, con matricola abrasa;
  • 1 pistola marca FN calibro 7,65 parabellum con matricola abrasa, con1 caricatore;
  • 1 pistola marca Beretta modello 34 calibro 9 corto con matricola abrasa, con 1 caricatore;
  • 1 pistola marca Glisenti modello 1910 calibro 9x19;
  • 1 revolver marca imprecisata calibro 32 con matricola abrasa;
  • 1 caricatore per pistola Beretta modello 92/98;
  • 231 cartucce calibro 7,62x39;
  • 100 cartucce calibro 9 parabellum;
  • 38 cartucce calibro 7,65 parabellum;
  • 72 cartucce calibro 7,65;
  • 22 cartucce calibro 6,35;
  • 7 cartucce calibro 357 magnum;
  • 47 cartucce calibro 9 corto;
  • 168 cartucce calibro 9x21;
  • 8 cartucce calibro 38 special;
  • 21 cartucce calibro 10 auto;
  • 4 cartucce da caccia calibro 12;
  • 1 giubbotto antiproiettile di tipo “morbido”;
  • 3 bilancini di precisione;
  • 370 grammi d’ eroina.

Una volta posto sottosequestro il materiale rinvenuto, gli agenti della Squadra Mobile hanno avviato le indagini per cercare di risalire all’identità delle persone che ne avevano la disponibilità.

Nascondeva droga nella pattumiera, arrestato

Un 36enne, V.A., è stato arrestato in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

L'uomo è stato arrestato nell'ambito di un'operazione condotta dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Corigliano Calabro, nel corso della quale sono state effettuate diverse perquisizioni in alcune palazzine di contrada Fabrizio, a Corigliano Calabro.

In particolare, nell'abitazione dell'arrestato è stata trovata una chiave accuratamente occultata all’interno di un nascondiglio ricavato in un ripostiglio.

Presa la chiave, i militari hanno scoperto che apriva la porta un magazzino posto vicino all’abitazione ed utilizzato in modo esclusivo dal pregiudicato.

Mentre i militari hanno iniziato la perquisizione del locale, il 36enne si è diretto verso una pattumiera e dopo aver sollevato il sacco nero della spazzatura, ha preso due grandi buste sigillate in plastica e le ha consegnate ai carabinieri.

All’interno c’erano oltre 200 grammi di marijuana.

V.A., è stato arrestato, quindi, in flagranza di reato per detenzione illecita ai fini di spaccio di ingenti quantitativi di sostanza stupefacente.

Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato tradotto in carcere a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

 

Sorpreso con 90 grammi di cannabis, arrestato

Un 36enne, R.F., residente a Vibo Valentia è stato arrestato a Rosarno, dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Gioia Tauro.

L'uomo è stato notato nella stazione ferroviaria di Rosarno, dove si trovava in compagnia di un'altra persona.

I poliziotti hanno, quindi, deciso di controllarli, ma i due, alla loro vista, si sarebbero dati alla fuga infilandosi in un sottopassaggio.

Una volta raggiunti, sono stati identificati e sottoposti a perquisizione. Durante il controllo, nel giubbotto di R. F., gli agenti hanno trovato un involucro di cellophane con dentro 90 grammi di cannabis sativa.

Per il 36enne, arrestato in flagranza per detenzione di stupefacente, al termine delle formalità di rito si sono aperte le porte del carcere di Reggio Calabria “Arghillà”. L’altra persona è stata deferita in stato di libertà per lo stesso reato.

 

  • Published in Cronaca

Arrestato corriere internazionale di droga

I finanzieri del Gruppo di Sibari, hanno tratto in arresto, in fragranza di reato, un cittadino pakistano che trasportava in un bagaglio 400 grammi di eroina purissima contenuta in 42 ovuli.

I baschi verdi, con l’ausilio dell’unità cinofila, hanno sorpreso l'uomo nel piazzale degli arrivi degli autobus, in prossimità della stazione ferroviaria di Sibari.

 Nel corso delle operazioni, le fiamme gialle hanno sottoposto a controllo il cittadino pakistano, accompagnato dal proprio figlio minore.

L'intervento dell’unità cinofila, con il pastore tedesco antidroga “Abos”, ha confermato i sospetti dei militari che, in uno zaino, hanno trovato i 42 ovuli ancora sigillati, che contenevano circa 10 grammi di eroina ciascuno.

L’esame del passaporto e dei documenti di viaggio hanno permesso di scoprire che l'uomo aveva fatto da corriere, avendo trasportando la sostanza stupefacente preventivamente ingerita per superare i controlli aeroportuali, dal Pakistan, passando per Dubai.

Lo stupefacente ed i telefoni cellulari dell'arrestato sono stati sottoposti a sequestro, mentre l'uomo è stato tradotto presso la casa circondariale di Castrovillari a disposizione dell’Autorità giudiziaria e rischia, ora, la pena della reclusione da 6 a 20 anni.

Il figlio minore con cui viaggiava l’arrestato, risultato estraneo all’illecito trasporto, a seguito delle operazioni di perquisizione ed identificazione, è stato affidato, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Catanzaro, alla madre, residente nel territorio di Cassano allo Ionio.

Con l'eroina sequestrata, considerando i successivi “tagli” cui viene ordinariamente sottoposta la sostanza stupefacente, sarebbero state realizzate circa 2.000 dosi, che avrebbe portato nelle tasche della criminalità organizzata circa 100 milaeuro. 

Marijuana in due centri d'accoglienza, denunciato un cittadino straniero

Nell'ambito del piano d’azione Focus ‘ndrangheta, gli agenti della Questura di Cosenza hanno effettuato una serie di controlli lungo la fascia tirrenica cosentina, in particolare a Paola, Cetraro e San Lucido. 

Nel corso delle attività svolte nel Cas per minori di San Lucido, al primo piano del fabbricato dove si trovano gli alloggi destinati agli immigrati, le unità cinofile hanno rinvenuto e sequestrato una bustina di marijuana.

Altra marijuana è stata trovata, anche, durante il controllo al Cas di Paola, dove il detentore dello stupefacente è stato denunciato.

Infine, nel corso dei servizi sono state identificate trenta persone, di cui 6 con precedenti penali, controllati 63 veicoli ed eseguite tre perquisizioni personali.

 

  • Published in Cronaca

Controlli nel soveratese, arresti e denunce

I carabinieri della Compagnia di Soverato hanno eseguito un controllo straordinario del territorio, finalizzato alla prevenzione ed al contrasto dei reati predatori e dello spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, a Davoli, nel corso di una perquisizione domiciliare, è stato tratto in arresto, in flagranza di reato, C.G., 24enne del posto, poiché trovato in possesso di 20 grammi di marijuana, materiale per il confezionamento, un bilancino di precisione e 800 euro in banconote di vario taglio.

Per lo stesso reato è stato arrestato, anche, G.A., 37enne di Soverato, sorpreso con 70 grammi di marijuana occultata negli slip e sotto il materasso della stanza da letto.

Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro e verrà inviato presso il L.A.S.S. (Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti), per le analisi qualitative di rito, mentre l'uomo è stato posto ai dimiciliari.

Inoltre, quattro pregiudicati siciliani, tutti residenti nella provincia di Siracusa, sono stati deferiti in stato di libertà, per commercio di prodotti contraffatti e ricettazione, poiché sorpresi a Davoli, mentre cercavano di vendere prodotti sanitari contraffatti e di provenienza delittuosa.

A Torre di Ruggiero e Cardinale due persone sono state deferite, invece, per omessa custodia di armi, con conseguente sequestro di tre fucili da caccia calibro 12 e relativo munizionamento.

Segnalati, infine, alla Prefettura di Catanzaro 3 ragazzi, che nel corso di controlli alla circolazione stradale, sono stati trovati in possesso di oltre 10 grammi di marijuana.

  • Published in Cronaca

Stupefacenti in camera da letto e soggiorno, arrestati due 28enni

Detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Con questa accusa, i carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno arrestato due 28enni del luogo.

Gli arresti sono scaturiti nel corso di alcune perquisizioni domiciliari, effettuate dagli uomini del Nucleo operativo e radiomobile in alcune palazzine popolari.

In particolare, durante il controllo in un appartamento, gli uomini dell’Arma hanno scoperto un vero e proprio “mercato” per la vendita ed il confezionamento della marijuana. All’interno di un comò della camera da letto, i carabinieri hanno trovato nascoste tra i vestiti, cinquantanove dosi già confezionate e termosaldate, pronte per la vendita, due bilancini di precisione, diversi taglierini intrisi di stupefacente e materiale per il confezionamento.

A finire in manette è stato, quindi, P.D., di 28 anni, incensurato.

Nel corso di un’altra perquisizione, nella camera da pranzo di un appartamento i militari hanno rinvenuto dosi di marijuana e hashish già confezionate, che sono costate l’arresto a F.F. di 28anni.

Entrambi gli arrestati dovranno rispondere di detenzione illecita di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

  • Published in Cronaca
Subscribe to this RSS feed