Fabrizia chiusa per coronavirus

"Ho appena emanato l'ordinanza che dispone la 'chiusura' del Comune di Fabrizia (VV). Una misura che si è resa necessaria a seguito del numero di casi di positività al Coronavirus registrati negli ultimi giorni.

L’ordinanza prevede il divieto di allontanamento dal territorio comunale da parte di tutti gli individui presenti, riducendo drasticamente ogni possibilità di socializzazione, limitando al massimo ogni spostamento; il divieto di accesso nel territorio comunale; la sospensione delle attività degli uffici pubblici, fatta salva l'erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità.

Possono entrare nel territorio comunale gli operatori sanitari e socio-sanitari, il personale impegnato nei controlli e nell'assistenza alle attività riguardanti l’emergenza, nonché degli esercenti le attività consentite sul territorio e quelle strettamente strumentali alle stesse, con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione individuale e fermo restando la limitazione della presenza fisica del personale per quanto strettamente indispensabile".

Lo rende noto il presidente della Regione Calabria, Jole Santelli.

Coronavirus, altre due persone contagiate a Fabrizia

Si fa ancora più pesante il bilancio del contagio da coronavirus, a Fabrizia.

Altre due persone sono, infatti, risultate positive al covid-19.

Complessivamente, quindi, compreso il 62enne deceduto nei giorni scorsi, sale a dodici il numero dei contagiati dal virus nel borgo delle Serre.

 

Fabrizia, un anno senza il cavaliere Suppa

E’ stato uno dei politici locali più noti, e sicuramente nel momento di estrema emergenza Covid-19 che stiamo vivendo avrebbe detto la sua. E’ trascorso un anno (lunedì 30 marzo) dalla dipartita del Cav. Domenico Suppa (87 anni), politico di origini fabriziesi, ma noto in tutta la provincia per le sue battaglie rivolte allo sviluppo dell’entroterra ed in particolare della fascia montana.

D’ispirazione cattolica ha sempre militato nella Democrazia Cristiana ricoprendo numerose cariche all’interno della formazione politica di cui è stato espressione sin dal suo primo impegno pubblico.

Nel 1979 ha ricevuto l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica dal presidente Sandro Pertini e di Ufficiale della Repubblica nel 1993 dal presidente Oscar Luigi Scalfaro, politico di lungo corso è stato componente del Comitato di gestione dell’Usl n. 21 dal 1980 al 1986 impegnandosi in prima linea per l’apertura degli ospedali di Serra San Bruno e Soriano Calabro.

Dal 1995 al 2008, è stato presidente del consiglio provinciale di Vibo valentia e ha per 3 mandati ne ha ricoperto la vicepresidenza. È stato inoltre membro del Consiglio direttivo del Parco delle Serre dal 2008 al 2010.

Coronavirus, Fabrizia: un altro tampone positivo

Nuovo caso di coronavirus a Fabrizia.

Si tratta di una parente di un paziente già colpito dal virus.

Sale quindi a dieci (compreso il 62enne deceduto) il numero delle persone contagiate dal covid-19 nel borgo montano delle Serre.

 

Coronavirus, altri casi a Fabrizia

Si fa di ora in ora più pesante il bilancio delle persone contagiate dal coronavirus a Fabrizia.

Ai tre casi segnalati questa mattina, se ne sono aggiunti altri quattro nel corso della serata.

Complessivamente, quindi, sono nove (compreso il 62enne deceduto ieri) gli abitanti del borgo montano delle Serre risultati positivi al covid -19.

  • Pubblicato in Cronaca

Altri casi di coronavirus a Fabrizia

Sale a otto (compreso il 62enne deceduto ieri) il bilancio dei contagiati dal coronavirus a Fabrizia.

In serata sono, infatti, arrivati gli esiti dei tamponi di tre persone risultate positive.

I nuovi casi riguardano congiunti dei pazienti già colpiti dal covid-19. 

Fabrizia, altre 17 persone in quarantena

Sono 17 le nuove ordinanze di quarantena obbligatoria emesse ieri dal sindaco di Fabrizia, Francesco Fazio.

Le misure dispongono ai destinatari di "sottoporsi, in via cautelativa alla misura della quarantena o isolamento domiciliare obbligatorio presso il proprio domicilio e residenza per 14 giorni [..] con divieto di contatti sociali, di spostamento e di viaggi”

Coronavirus: Fabrizia potrebbe diventare "zona rossa". L'appello del sindaco Fazio

C'è forte tensione a Fabrizia, dove, nel volgere di pochi giorni, sono stati riscontrati cinque casi di coronavirus.

La paura è inevitabilmente aumentata in seguito alla morte, avvenuta ieri, dell'uomo ricoverato  all'ospedale di Vibo Valentia (Per leggere la notizia clicca qui).

In una situazione, allo stato, ancora tutta de decifrare, il sindaco Francesco Fazio ha affidato alla sua pagina Facebook un appello alla cittadinanza.

Dopo aver espresso "solidarietà e vicinanza" alle persone colpite dal coronavirus, Fazio ha ventilato la possibilità che Fabrizia possa "essere dichiarata zona rossa".

In considerazione della "guerra" tutta da combattere, "contro un nemico invisibile" il primo cittadino ha invitato i cittadini, "ora più che mai", a "restare a casa", a "tenere la distanza di sicurezza", a "ridurre al minimo le uscite".

Considerati anche il "sacrificio dei medici e degli infermieri che ogni giorno lavorano senza sosta per contrastare il virus", le "migliaia di morti che ogni giorno piange l'Italia" e le "difficoltà del sistema sanitario calabrese", Fazio ha chiesto "la collaborazione di tutti per il bene di tutti".

"Stiamo facendo - ha concluso - tutto il possibile e da questo momento in avanti ancora di più ci spenderemo con tutte le nostre forze per fronteggiare tutte le difficoltà che si stanno presentando".

Sottoscrivi questo feed RSS