Costruzione di una ciclovia che attraversa i comuni di Fabrizia, Mongiana e Nardodipace: se ne parlerà venerdì prossimo

«Un appuntamento di incontro e di confronto istituzionale tra la Provincia di Vibo Valentia, i Comuni di Fabrizia, Mongiana e Nardodipace, e i Parchi naturali regionali delle Serre e dell’Aspromonte, al fine di coordinare assieme e definire, al meglio, gli interventi previsti, a vario titolo, per la costruzione di una ciclovia, che si sviluppa lungo la strada provinciale n. 94. In particolare nel tratto che partendo dai confini con il Parco naturale dell’Aspromonte, attraversa Fabrizia, passa per Mongiana e giunge fino a Nardodipace».

Questo l’intento cardine della riunione che si terrà, venerdì prossimo, 12 giugno, nella sede della Provincia di Vibo Valentia. Ad annunciarlo il vicepresidente dell’Ente intermedio vibonese Domenico Anello, che d’intesa con il presidente, Salvatore Solano, ha promosso l’iniziativa.

«L’incontro verterà sulla viabilità stradale lungo la SP 94, - ha evidenziato Domenico Anello - in particolare ci si soffermerà sugli interventi collegati alla realizzazione di una Ciclovia (finanziata con i fondi del POR Calabria 2014/2020), il cui avvio dei lavori è imminente, e comporterà anche il ripristino della percorribilità dell’importante arteria provinciale e il rinnovo della segnaletica».

All’iniziativa, presieduta dal presidente Salvatore Solano, oltre ad Anello è prevista la presenza del sindaco di Fabrizia, Francesco Fazio, di Mongiana, Francesco Angilletta, di Nardodipace, Antonio De Masi, del direttore del Parco naturale delle Serre, Francesco Pititto, del Responsabile unico del procedimento che segue i lavori della Ciclovia per il Parco naturale dell’Aspromonte, Silvia Lottero e del consigliere provinciale, Matteo Umbro.

Fabrizia: le attività commerciali non pagheranno il suolo pubblico

 

La giunta comunale di Fabrizia, guidata dal sindaco Francesco Fazio, ha approvato la delibera con la quale ha esonerato le attività commerciali dal pagamento della tassa d'occupazione del suolo pubblico.

In particolare, "l’esonero dal pagamento Tosap e Cosap è previsto per il periodo che decorre dal 1 maggio al 31 ottobre 2020".

Nel dettaglio, il provvedimento prevede

"1) [...] di concedere alle imprese di pubblico esercizio titolari di concessioni o di autorizzazione, ovvero richiedenti concessioni o autorizzazioni per l’utilizzo di suolo pubblico, in via straordinaria ed emergenziale dal 1 giugno al 31 ottobre, gli spazi pubblici richiesti in accordo ai criteri e alle norme richiamate in premessa;

2) Di concedere i suddetti spazi, vista la particolare situazione emergenziale e nel periodo richiamato, laddove possibile anche h24, al fine di permettere una migliore organizzazione e un maggiore rispetto delle norme sanitarie prescritte;

3) Di applicare, nei casi di incertezza o necessaria interpretazione normativa, la clausola più vantaggiosa per la singola attività istante al fine di favorire al meglio tanto la ripresa dell’attività economica penalizzata dall’emergenza in corso, quanto il più ottimale rispetto delle misure di sicurezza e distanziamento sociale;

4) Di adoperarsi affinché i soggetti destinatari del provvedimento autorizzatorio e concessorio si impegnino a:

 rispettare, ai fini dell’occupazione di suolo pubblico, le disposizioni del Regolamento comunale per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche;

 rispettare, nella posa degli arredi, le modalità esecutive prescritte dal Regolamento sull’occupazione di suolo pubblico;

 fare salvi i diritti dei terzi;

 obbligarsi a riparare tutti i danni eventualmente derivanti dall’occupazione permessa;

 obbligarsi a rispettare le disposizioni contenute Codice della Strada e Regolamento di esecuzione e di attuazione del CdS;

 rispettare ed adempiere a tutti gli oneri connessi alla tutela della sicurezza ed igiene e a predisporre tutti gli apprestamenti necessari a garantire la sicurezza dei luoghi di lavoro nel rispetto degli obblighi indicati dal D. Lgs. n. 81/2008 e degli altri rivenienti dall’applicazione delle misure straordinarie per contenere la diffusione dell’epidemia da COVID-19, con particolare riferimento a quanto contenuto nel <>;

 rimuovere le opere installate e/o ad adeguare e/o ridurre le aree occupate in ampliamento, a semplice richiesta degli organi di vigilanza e controllo, prestando fin da subito acquiescenza alle determinazioni degli stessi, ove ravvisino situazioni pregiudizievoli alla fruizione degli spazi pubblici in sicurezza;

 ove sorgano conflitti con altri operatori per l’occupazione dell’area pubblica in ampliamento, e comunque in tutti gli altri casi in cui sorgano conflitti tra più esercenti, ad adeguarsi alle indicazioni degli organi di vigilanza e controllo, prestando fin da subito acquiescenza alle determinazioni degli stessi;  esercitare l’attività secondo modalità conformi alla disciplina igienico-sanitaria stabilite dalle Autorità competenti;

 garantire che l’occupazione del suolo pubblico avvenga senza inibire il passaggio dei veicoli necessari alle eventuali operazioni di soccorso, garantendo un passaggio pedonale pubblico;

 mantenere pulito e in ordine lo spazio concesso;  delimitare, a proprie spese, lo spazio concesso"

Fabrizia, da lunedì l'ufficio postale sarà aperto tutti i giorni

A partire da lunedì prossimo (8 giugno), l’ufficio postale di Fabrizia ricomincerà ad espletare le proprie funzioni nella normale fascia oraria.

A darne notizia è stato il sindaco, Francesco Fazio.

Il servizio sarà quindi erogato da lunedì a sabato, mettendo fine ai disagi causati dai turni ridotti determinati da lavori strutturali.

Coronavirus, Fabrizia: annullata la fiera di sant'Antonio

Quello che sta per arrivare, sarà un mese di giugno piuttosto insolito per Fabrizia.

L’emergenza coronavirus, ancora non del tutto superata, andrà infatti a condizionare le manifestazioni legate alla festa di sant’Antonio.

Non da ultima, a risentire della situazione contingente, sarà anche la consueta fiera del 13 giugno.

Con un’ordinanza emessa oggi, il sindaco Francesco Fazio, ha infatti annullato “lo svolgimento di tutte le manifestazioni fieristiche tradizionalmente previste in occasione della festa patrona le di S.Antonio da Padova”.  

Viabilità, Tassone chiede interventi sulla strada che collega Serra a Fabrizia

“Consentire spostamenti sicuri costituisce una priorità per le Istituzioni che devono fornire risposte concrete a tutti i cittadini, soprattutto a quelli che vivono nelle aree disagiate e che, nonostante le difficoltà, vogliono continuare a vivere in questo fazzoletto di terra al quale sono profondamente legati e che presenta delle potenzialità inespresse”.

Il consigliere regionale Luigi Tassone insiste sul tema della viabilità focalizzando l’attenzione sul tratto di strada che da Serra San Bruno porta a Fabrizia.

“Dopo l’inverno – spiega Tassone – le condizioni del manto stradale sono ulteriormente peggiorate ed hanno causato danni alle autovetture dei residenti delle contrade (penso in particolare a Ninfo) e dei paesi toccati da questa arteria. È indispensabile che a questi cittadini sia garantita la possibilità di muoversi senza pericoli ed in tempi accettabili, è un loro diritto e va salvaguardato. Rivolgo pertanto un appello all’Anas ed alla Provincia di Vibo Valentia – conclude - affinché, in base alle rispettive competenze, agiscano per risolvere questo annoso problema realizzando gli opportuni interventi di manutenzione e dimostrando vicinanza a queste realtà territoriali”.

  • Pubblicato in Politica

Serre, al via il lavori per la realizzazione della Ciclovia dei Parchi

Hanno preso avvio oggi i lavori per la realizzazione della Ciclovia dei Parchi nel tratto di competenza del Parco regionale delle Serre.

L’intervento, finanziato dal Por Calabria 2014/2020, prevede la messa in sicurezza del piano viario e l’installazione della segnaletica dedicata nel tratto che va da Fabrizia sino a Tiriolo per circa 142 km. 

L’importo totale finanziato per questo progetto è pari a 1.250.000 euro e l’intervento consta di due lotti, uno per ogni provincia interessata (Catanzaro e Vibo Valentia).

L’assessore regionale all’ambiente Sergio De Caprio ringrazia tutte le persone che hanno collaborato alla realizzazione di questo progetto: "per la professionalità e per l’amore con cui promuovono e difendono la bellezza della Calabria, il suo territorio incontaminato che rappresenta la ricchezza più importante su cui dobbiamo costruire la prosperità. Ancora una volta, nell’unità d’intenti, per il Bene Comune, la Calabria è avanti, la Calabria è fiera".

Nello specifico, il percorso interessa la rete viaria secondaria che tocca i Comuni di Fabrizia, Mongiana, Serra San Bruno, Brognaturo, Spadola, Simbario, Cardinale, Torre di Ruggiero, Vallelonga, San Nicola da Crissa, Monterosso Calabro, Polia, Girifalco e Tiriolo.

Il tracciato tocca diversi punti di particolare interesse storico-passaggio: nel comune di Mongiana la “Riserva Naturale di Cropani – Micone” con Villa Vittoria sede dei Carabinieri Forestali e il Museo delle Reali Ferriere con il suo sito archeologico, La Certosa e le chiese barocche nel Comune di Serra San Bruno, la splendida oasi protetta del lago dell’Angitola, il museo della civiltà contadina e artigiana, la via dei mulini con i frantoi ad acqua nel comune di Monterosso Calabro e la splendida veduta sul Lago dell’Angitola.

La realizzazione della Ciclovia su tratti stradali a bassa intensità di traffico rappresenta uno dei punti cardine dell’azione di rilancio delle aree protette e delle aree interne calabresi. L’intervento da un lato avvia la realizzazione di un sistema di promozione e sviluppo del cicloturismo e dall’altro va incontro alle esigenze delle popolazioni delle aree interne che in più occasioni hanno rappresentato il pessimo stato delle arterie stradali di competenza provinciale e segnatamente della provincia di Vibo Valentia.     

Cantieri aperti a Fabrizia, lavori in corso per oltre 600 mila euro

Lavori in corso per un importo superiore ai 600 mila euro. È quanto si apprende da una nota del sindaco di Fabrizia, Francesco Fazio.

Nel comunicato si legge che il Comune ha avviato la realizzazione del sistema di "videosorveglianza" finanziato con fondi del "Ministero degli Interni" per un "importo di 146.097 euro".

Cantiere aperto anche per la "ristrutturazione e sistemazione degli immobili comunali di via Barco", per un importo "di 27.616 euro".

Avviati anche i lavori di  “Adeguamento statico e degli impianti elettrici, antincendio, idrico e termo sanitario della scuola primaria'' per un "importo finanziato di 427 mila euro."

Inoltre, prosegue la nota, "sono stati completati i lavori sulla Sp 9" relativi agli "attraversamenti pedonali rialzati per un importo di 11.586 euro".

Infine sono stati "aggiudicati i lavori di adeguamento sismico sicurezza e ristrutturazione della palestra comunale di via Boccacio per un importo di 24.973 euro".

"Altre opere - conclude la nota - saranno messe in cantiere entro la fine del 2020".

 

  • Pubblicato in Politica

Fabrizia: raccolta rifiuti, il sindaco Fazio emette un'ordinanza

Il sindaco di Fabrizia, Francesco Fazio ha emesso un’ordinanza destinata a regolamentare ulteriormente il servizio “Porta a porta” dei rifiuti.

Il provvedimento finalizzato, tra l’altro, ad incrementare la percentuale di  raccolta differenziata, dispone una serie d’indicazioni destinate agli utenti.

La misura, oltre a ribadire il divieto di “abbandono indiscriminato sul suolo pubblico di rifiuti differenziati e non differenziati, ed il conferimento degli stessi con modalità e orari difformi a quelli previsti”, prescrive di “conferire i rifiuti urbani  in regime di raccolta differenziata secondo la modalità del ‘porta a porta’ stabilite”.

I cittadini vengono pertanto invitati, a conferire il materiale all’esterno dell’abitazione, dalle ore 7 alle ore 8, nel rispetto del seguente calendario:

Lunedì – Umido/Pannolini

Martedì - Multimateriale

Mercoledì – Umido/Pannolini

Giovedì -Carta/cartone/Vetro

Venerdì –Umido/Pannolini/ Indifferenziato.

Infine, viene ricordato che gli indumenti usati vanno conferiti negli appositi contenitori, mentre per la consegna dei materiali ingombranti è necessario contattare la seguente utenza: 0963314001.

  • Pubblicato in Politica
Sottoscrivi questo feed RSS