Reggio Calabria, Jole Santelli (Fi) augura buon lavoro al nuovo gruppo consigliare di Forza Italia

"Mi complimento per la costituzione del nuovo gruppo consiliare di Fi in seno al Consiglio della Città Metropolitana di Reggio Calabria. Un importante passo nell'organizzazione di Fi in un territorio importante. Ringrazio a nome del coordinamento regionale l’On. Francesco Cannizzaro per l’impegno profuso nel raggiungere questo obiettivo. 

Il partito in Provincia di Reggio Calabria si è molto rafforzata in queste elezioni politiche centrando l’elezione di tre parlamentari: i deputati Francesco Cannizzaro e Maria Tripodi ed il senatore Marco Siclari. Con il raggiungimento di questo importante risultato ritengo la mia responsabilità di Commissario in provincia di Reggio Calabria conclusa. Stiamo lavorando per formalizzare una nuova organizzazione tanto a livello provinciale quanto regionale che miri al coinvolgimento ed all’assunzione di responsabilità dirette proprio dei nuovi parlamentari."

È quanto scrive in una nota, la coordinatrice calabrese di Forza Italia Jole Santelli

 

  • Pubblicato in Politica

Jole Santelli (FI) su mareggiate nel Tirreno: "Regione intervenga tempestivamente per non compromettere la stagione estiva"

"Siamo vicini alle popolazioni dei comuni colpiti in questi giorni dal maltempo ed agli imprenditori delle strutture balneari danneggiate dalle forti mareggiate che hanno flagellato il tirreno cosentino e catanzarese.

Colpiti diversi comuni come Amantea, Torremezzo, Gizzeria Lido, Nocera Terinese, Belvedere Marittimo, Scalea, Cetraro che aspettavano da tempo interventi regionali per mitigare i danni dell'erosione costiera. 

Chiediamo adesso un intervento immediato della Regione Calabria, imbrigliata in beghe di partito e lungaggini burocratiche, per mettere in campo tutti gli interventi mirati a ripristinare con tempestività l'agibilità di queste zone ed a sostegno delle strutture balneari, per scongiurare la compromissione della stagione turistica estiva, momento importantissimo per tante attività lavorative dei comuni suindicati e per le economie di questo comprensorio."

È quanto scrive in un nota la parlamentare di Forza Italia, Jole Santelli.

 

Paola, FI Giovani interviene sulla tratta Paola-Cosenza: "Si avviino immediatamente i lavori di ripristino"

Riceviamo e pubblichiamo

"Esistono due modi di concepire la politica: il primo orientato alla risoluzione dei problemi, il secondo orientato allo smarcamento di responsabilità. 

Noi che siamo figli della prima cultura, osserviamo il nostro territorio con gli occhi della realtà: dal 6 Dicembre la tratta Cosenza-Paola, che collega l'area urbana e quota parte della provincia all'unico hub ferroviario, snodo fondamentale per turismo ed operatori economici nonché studenti del comprensorio, é ancora inagibile. Qualche giorno dopo l'incidente l'unica forza politica, e dispiace sia così, ad occuparsi di ciò fu Forza Italia, attraverso il deputato Roberto Occhiuto, su nostra sollecitazione. Soltanto dopo tre mesi e mezzo é giunto il dissequestro della galleria all'interno della quale é avvenuto il deragliamento e chissà se adesso la non complessità, per come pare prospettarsi, dei lavori possa realmente tramutarsi in un rapido ripristino. 

Mesi interminabili, in cui 'ha fatto rumore soltanto il silenzio' di un governo regionale incapace persino di dare forma ai problemi e di sottoporli con fermezza ad un governo centrale amico e dello stesso colore politico.

Siamo sempre favorevoli a sollecitazioni che superano i personalismi e che uniscano le forze politiche intorno all'impegno per il territorio ma non si può indossare l'abito politico quando conviene e svestirsene quando lo stesso abito diventa imbarazzante, per l'incapacità politica di un PD, in grado di fallire a tutti i livelli di governo. 

Al Sit-in organizzato da un Consigliere comunale del PD hanno partecipato anche i primi cittadini dell'area urbana Mario Occhiuto, in qualità di Sindaco di Cosenza, e Marcello Manna, in qualità di Sindaco di Rende. A loro, al di là delle iniziative a cui ognuno é libero di partecipare, ed a tutti i rappresentanti istituzionali comunali, regionali e nazionali, chiediamo un impegno concreto che vada nella direzione di restituire un collegamento piú agibile a migliaia di utenti che stanno vivendo grossi disagi. 

Noi ci poniamo dei dubbi, anche provocatori. 

Se ciò fosse accaduto in un'altra regione d'Italia, in Lombardia o altrove, probabilmente la linea ed i collegamenti sarebbero già stati ripristinati. 

Se fossimo governati da una giunta regionale piú autorevole, in grado di sollecitare il governo centrale e di premere sulla Procura prima e sui dirigenti di RFI dopo, probabilmente questa interruzione paradossale sarebbe già stata superata. Siamo certi però di una cosa, l'approccio al problema degli organi governativi é stato pessimo. Adesso si proceda immediatamente ai sopralluoghi ed ai lavori perché le passerelle possono attendere, i calabresi no."

Forza Italia giovani - Paola

Elezioni, Chiaravalle Centrale: Forza Italia diventa il primo partito e ringrazia gli elettori

Riceviamo e pubblichiamo

"Semplicemente Grazie! È questo il messaggio che il coordinamento cittadino vuole far giungere agli elettori e ai Chiaravallesi tutti. Il risultato conseguito alle elezioni politiche ha un valore enorme ed una portata straordinaria; non solo perché con 759 voti ed il 31,45% Forza Italia è stato proclamato primo partito di Chiaravalle contribuendo cospicuamente alla elezione di Wanda Ferro alla Camera e di Giuseppe Mangialavori al Senato, ma anche per il riconoscimento che gli elettori hanno inteso dare premiando la linea forte, chiara e coerente di opposizione intransigente alla amministrazione locale.

Non vi è alcun dubbio infatti che, al di là ed oltre all'espressione politica del voto, i chiaravallesi, strumentalmente provocati da atteggiamenti ambigui e da pressioni inopportune, hanno dato una risposta ferma e definitiva ai trasformisti incalliti, ai voltagabbana, ai qualunquisti e ai girovaghi; il voto è stato quindi anche un pronunciamento contro coloro che, segretamente si dichiaravano di Forza Italia per compiacere al fastidioso e petulante alleato, mentre pubblicamente partecipavano alle riunioni del Pd e, non ancora completamente soddisfatti, presenziavano in pompa magna alle manifestazioni del “Movimento 5 Stelle”.

Così come è stata licenziata definitivamente l’ipocrisia e l’incoerenza del signore che, cinque anni fa abbandonava Forza Italia (senza peraltro mai fare rientro) per seguire l’amico catanzarese ed approdare nell’allora più comoda posizione dell’Ncd di Angelino Alfano a sostegno, fino a pochi giorni or sono, dei governi di sinistra e che oggi vorrebbe mettere cappello sul risultato elettorale e pronunciare anatemi nonostante i numeri qualifichino come insignificante l’apporto dato al partito; lo sa lui, lo sanno i suoi amici, lo decreta il misero risultato di 22 voti riportati, in termini di preferenze individuali, dal candidato al senato Pietro Aiello per il quale, esclusivamente, si è speso in una triste e solitaria campagna elettorale.

Forza Italia conferma dunque la volontà di andare avanti sulla strada intrapresa, impedendo energicamente ogni tentativo di assalto o di inquinamento; ma soprattutto garantendo il massimo impegno per la tutela degli interessi della comunità, per lo sviluppo e la salvaguardia del territorio, forte del sostegno e della vicinanza dei parlamentari eletti grazie anche al sincero contributo dei chiaravallesi".

Forza Italia - Chiaravalle Centrale

Elezioni, Santelli (FI): "Risultato eccellente. Partito in salute"

"Per forza Italia Calabria un risultato eccellente a livello nazionale, con molti dati che dimostrano che abbiamo la media più alta del Paese".
 
Lo afferma il coordinatore regionale di Forza Italia, Jole Santelli. 
 
"Il collegio Plurinominale Calabria 2 con il 22.83% è il primo collegio italiano per Forza Italia - dice Santelli - e la Provincia di Vibo Valentia con il 36% al Senato è la provincia più azzurra d'Italia. 
In tutto il Sud - prosegue Santelli - i collegi conquistati per il centro-destra risultano essere tutti in Calabria, vinti da Marco Siclari (Senato 4), Francesco Cannizzaro (camera 7) entrambi di Forza Italia e Wanda Ferro (FdI), collegio in cui Fi ha raggiunto il 22,74%.
Alla Camera Francesco Cannizzaro eletto nel collegio 7 è il deputato che arriva con la percentuale di FI più alta fra gli eletti, il 29, 54%.
Si tratta di un chiaro esempio di come il partito nella nostra regione - ha aggiunto Santelli - sia più che mai vivo e che il nuovo corso, iniziato  anni orsono, continua a dare i suoi buoni frutti. 
La gente ci chiede partecipazione -prosegue Santelli - e non vuole più confrontarsi con la casta che ha distrutto il ceto politico e finanziario regionale, avendo invece fiducia nelle persone del fare.
La regione - conclude la cordinatrice - oggi è più azzurra, con nuovi parlamentari e un rinnovato entusiasmo"

 

Il consigliere regionale Vincenzo Pasqua aderisce a Forza Italia

"Dopo una lunga ed attenta riflessione, iniziata nei mesi addietro, comunico la mia decisione di aderire ufficialmente a Forza Italia".

È quanto scrive in una nota, il consigliere regionale Vincenzo Pasqua.

Tale scelta - aggiunge l'esponente di palazzo Campanella - maturata di concerto con i vertici regionali del partito, Jole Santelli, Roberto Occhiuto e Giuseppe Mangialavori, cui rivolgo un sincero ringraziamento, nasce dalla convinzione che il partito guidato dal Presidente Berlusconi rappresenti un progetto politico serio ed in grado di rilanciare le sorti del Paese.

Inoltre, tengo a sottolineare che, un ruolo determinante nella mia personale decisione ha rivestito la presenza nelle liste del partito del Sen. Paolo Naccarato, uomo delle Istituzioni, da sempre impegnato per il Paese e dalle indiscusse qualità, al quale mi lega un fraterno rapporto di stima e sincera amicizia.

Sono, altresì, certo che l'azione politica portata avanti da Jole Santelli e Roberto Occhiuto sarà in grado di assicurare risultati positivi per la Calabria tutta, soprattutto ove si consideri che anche un territorio come quello vibonese, generalmente non tenuto nella debita considerazione, ha avuto stavolta grande risalto attraverso la candidatura a capolista per il Senato della Repubblica di Giuseppe Mangialavori.

Concludo volgendo un ringraziamento a tutti coloro i quali in maniera entusiastica hanno deciso e decideranno di seguirmi in questo percorso e sposare insieme a me questo importante progetto politico, nella convinzione - conclude Pasqua - che anche con il nostro apporto il centrodestra in Calabria vincerà ovunque il 4 Marzo e si preparerà nei prossimi mesi a vincere le elezioni regionali per realizzare il riscatto ed il rilancio della nostra regione che soffre in modo inaccettabile!".

  • Pubblicato in Politica

Altilia (FI): "Ho scelto di mettere al servizio della Calabria la mia ventennale esperienza politica e istituzionale"

Riceviamo e pubblichiamo

“Essere stata scelta dai vertici di Forza Italia come candidata al Senato nella coalizione di centrodestra ha rappresentato un’investitura di cui mi sento profondamente orgogliosa e che ho accolto con grande senso di responsabilità, animata dalla volontà di dare ascolto e risposte ai bisogni della mia comunità”.

Lo afferma Emanuela Altilia, componente dell’ufficio di presidenza di Forza Italia Calabria e candidata al Senato nel collegio uninominale Corigliano-Crotone.

“E’ stato per me – prosegue - un grande attestato di stima e di riconoscimento dopo circa vent'anni di impegno e coerenza a sostegno del centrodestra. La coalizione oggi si appresta ad affrontare la sfida elettorale con grande unità e compattezza a coronamento di un percorso da tempo auspicato che oggi vede tutte le forze del centrodestra coese verso un comune obiettivo. E’ con questo spirito che ho scelto di scendere in campo, nella mia amata regione, con la volontà di mettere la mia esperienza a servizio di un bacino territoriale ampio e strategico per lo sviluppo del territorio. Le criticità da affrontare sono tante e di lunga data – penso in primis al lavoro, alla sanità, alla mobilità – ed è necessario aprire una nuova pagina in cui la parola programmazione metta fine alla stagione della continua emergenza”.

“In questa difficile partita – sottolinea la candidata al Senato - le competenze da sole non bastano, servono anche capacità politica e conoscenza della macchina amministrativa. Dopo la laurea in scienze politiche, master e corsi di perfezionamento sono tornata nella mia terra per ricoprire la carica di consigliere e assessore del Comune di Botricello e, al contempo, ho maturato la mia prima esperienza nella Commissione trasporti del Senato e come portavoce della Fondazione della Libertà per il Bene Comune, fondata e presieduta dal compianto on. Altero Matteoli. E’ da questo punto che sono pronta a ripartire per un rinnovato impegno in rappresentanza del mio territorio, a tutela della dignità e dei diritti dei calabresi. Il mio sogno – conclude Altilia - è vedere i miei figli crescere e affermarsi nella mia amata regione, sono convinta che con il centrodestra unito al Governo nazionale sapremo invertire la rotta e rilanciare le immense potenzialità di cui la Calabria è ricca”.

Emanuela Altilia - Candidata al Senato nel collegio uninominale di Corigliano-Crotone per la coalizione di centrodestra

  • Pubblicato in Cronaca

Torre di Ruggiero, il sindaco querela i forzisti Sanzo e Tino

Stamane il sindaco di Torre di Ruggiero, Mario Barbieri, ha sporto querela nei confronti di Maria Teresa Sanzo e Gregorio Tino, per il reato di diffamazione aggravata.


I querelati, secondo il Sindaco Barbieri, nella loro veste di dirigenti locali di Forza Italia, hanno redatto due documenti con l’effige del partito, dal contenuto diffamatorio e al solo fine di screditare l’immagine della Giunta di Torre di Ruggiero. 
Continua il primo cittadino: “Che la pretestuosità delle accuse fosse da individuare nella volontà di ledere gravemente l’immagine dell’Amministrazione di Torre, appariva evidente sin dalla prima nota redatta il 5.01.18, laddove appaiono indicate circostanze fattuali di rilievo penale mai esistite, e di cui si sarebbe resa responsabile la Giunta di Torre (incarichi a parenti ed amici). Le esternazioni dei due coordinatori forzisti hanno trovavato poi ampia diffusione, attraverso internet (i social e i siti d’informazione) e la stampa periodica.”

Accuse gravissime, respinte con fermezza dal sindaco Barbieri, il quale aveva intimato i due coordinatori a rinnegare l’assunto ed a porgere formalmente le scuse: “La mia intenzione, tenuto conto della necessità di indirizzare tutte le risorse, umane ed economiche, alla risoluzioni dei problemi della comunità che rappresento, era quella di chiudere la querelle, non senza però aver prima tutelato la dignità ed il decoro dell’Amministrazione Comunale, ignobilmente lesi dai querelati.” 
Ed invece, com’è dato leggere nella nota del Primo cittadino: “i signori Sanzo e Tino, per niente ravveduti della turpe azione, fermamente intenzionati a continuare l’opera denigratoria, hanno redatto un secondo documento, datato 09.01.18, con il quale oltre a riprodurre le farneticanti accuse, è stata reiterata anche un’inaudita opera di divulgazione capziosa.” 


Tali ragioni hanno spinto il Sindaco di Torre di Ruggiero a chiedere l’immediato intervento della Magistratura. Il Sindaco, infine, ribadisce la necessità di tutelare l’immagine ed il decoro della sua Amministrazione: “un attacco mediatico, quello dei signori Sanzo e Tino, dissennato, senza alcuna valenza critica, dal contenuto unicamente falso e diffamatorio. Sono certo che la Magistratura saprà tutelare l’onorabilità dell’Amministrazione, ignobilmente lesa dai querelati.”; Spero, infine, che la campagna denigratoria posta in essere dai due querelati, anche attraverso l'impiego del simbolo di “Forza Italia”, trovi un dura presa di posizione da parte dei vertici provinciali e regionali del partito, resi edotti ufficialmente delle predette circostanze. 

  • Pubblicato in Politica
Sottoscrivi questo feed RSS