Fucile nascosto in fienile, una denuncia

Petilia Policastro - I Carabinieri della Compagnia di Petilia Policastro (Kr) hanno rinvenuto in un terreno di proprietà di un 49enne del luogo, un carrello e degli attrezzi il cui furto era stato denunciato nei giorni scorsi da un agricoltore del posto. Come se non bastasse, in un fienile, è stato trovato un fucile calibro 7.55

Infine, i militari hanno scoperto anche una manomissione al contatore elettrico dell’abitazione del 49enne.

Per l’uomo è quindi scattata la denuncia.

Rinvenuti pistola lanciarazzi ed un fucile pronti all'uso, indagano i carabinieri

Nei giorni scorsi, a San Procopio, i Carabinieri, hanno eseguito diversi controlli di polizia, nell’ambito di servizi volti al contrasto all’illecita detenzione di armi, munizioni e droga che, come da consolidata prassi in uso tra la criminalità operante nel reggino, vengono abitualmente occultati all’interno di fondi agricoli e abitazioni, per essere poi recuperati al momento del bisogno.

In particolare, i militari della locale Stazione e dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, nel corso di diverse perquisizioni effettuate in vari terreni e abitazioni del posto, hanno nel complesso rivenuto una pistola lanciarazzi calibro 22 con relativo munizionamento ed un fucile sovrapposto calibro 8, entrambi efficienti e pronti all’uso. 

Le armi e le munizioni ritrovate, sono state sequestrate e custodite in attesa degli ulteriori accertamenti balistici volti a verificare se siano state utilizzate per la commissione di eventi criminosi.

Fucile e munizioni rinvenuti tra la vegetazione, indagano i carabinieri

I carabinieri della Stazione di Sant’Ilario dello Jonio (Rc) e dello Squadrone eliportato Cacciatori Calabria hanno rinvenuto, in un terreno demaniale in località “Piano di Moleti” di Ciminà, un fucile calibro 12 con matricola punzonata e 20 cartucce calibro 12 spezzate.

L'arma e le munizioni erano state nascoste in un tubo in plastica che era stato interrato tra la fitta vegetazione.

Il fucile è stato sequestrato a carico di ignoti per essere poi sottoposto ai prescritti accertamenti balistici dal Ris di Messina, al fine di verificare se sia stato utilizzato per danneggiamenti o fatti di sangue.

 

Fucile con matricola punzonata in auto, manette per un 40enne

I carabinieri della Stazione di Cutro (Kr) hanno arrestato un 40enne del luogo, con l’accusa di ricettazione, porto e detenzione abusiva d’arma da fuoco.

In particolare, durante un controllo alla circolazione stradale, i militari hanno fermato l’uomo al volante di un'auto, nella quale è stato rinvenuto un fucile calibro 12 con matricola punzonata.

  • Pubblicato in Cronaca

Armi e munizioni in casa, manette per un 74enne

I carabinieri della Stazione di Scandale (Kr) hanno arrestato un 74enne del luogo per detenzione abusiva di armi e munizioni.

I militari, a seguito di una perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto un fucile calibro 12 ed una pistola calibro 9 con matricole abrase e 163 cartucce di vario calibro.

Fucile e munizioni in soffitta, manette per un 30enne

I carabinieri della Tenenza di Cassano all’Ionio (Cs) hanno arrestato un 30enne, già sottoposto agli arresti domiciliari, in quanto trovato in possesso di un fucile con matricola abrasa, munizioni, sostanze psicotrope e medicinali vari, per i quali era necessaria la ricetta medica di cui l’uomo era sprovvisto.

In particolare, i militari, durante una perquisizione domiciliare, nella soffitta di esclusiva pertinenza dell’uomo, hanno trovato un fucile calibro 12 con matricola abrasa e colpo in canna, diverse munizioni, sostanze psicotrope e medicinali vari che avrebbero avuto bisogno di ricette mediche di cui l’uomo era sprovvisto.

Dopo aver sequestrato quanto rinvenuto, i carabinieri hanno arrestato il 30enne, il quale, al termine delle formalità di rito è stato tradotto nella casa circondariale di Castrovillari.

  • Pubblicato in Cronaca

Fucile in auto e pistola a casa, arrestato

E’ stato sorpreso in auto con fucile calibro 12 con matricola abrasa.

Per questo motivo, un 37enne, P.D., residente ad Amantea (Cs), è stato arrestato dai carabinieri.

L’uomo è stato fermato per un controllo mentre si trovava in auto a Rosarno, quando, in seguito ad una perquisizione, i militari hanno rinvenuto il fucile nel bagagliaio..

Dopo aver sequestrato l’arma, i militari hanno contattato i colleghi della Stazione d’Amantea, i quali hanno effettuato una perquisizione a casa dell’arrestato.

Il controllo nell’abitazione ha permesso quindi di rinvenire, in una cesta di vimini appesa ad un balcone, una pistola calibro 38 con matricola abrasa, vari caricatori per pistola e diverse munizioni.

Al termine delle formalità di rito, P.D. è stato associato al carcere di Palmi.

Fucile, munizioni e semi di cannabis in un casolare: indagano i carabinieri

I carabinieri della locale Stazione (Rc) e dello Squadrone eliportato Cacciatori di Calabria hanno individuato, in località Agiastreto di Placanica, un rudere abbandonato utilizzato come deposito di munizioni.

Nella struttura, sono stati rinvenuti, nascosti tra i rovi, alcuni bidoni in metallo con all'interno un fucile artigianale calibro 8, 113 munizioni di diverso calibro in perfetto stato di conservazione e semi di canapa indiana con i quali si sarebbe potuta allestire una piantagione con almeno 300 piante.

Il materiale rinvenuto è stato sequestrato in attesa di essere inviato al Ris di Messina per gli accertamenti del caso.

Sottoscrivi questo feed RSS