Trasporto scolastico, Callipo (Anci): " I Comuni potranno finanziare il servizio"

«Grazie all’impegno di Anci, siamo vicini alla soluzione di un problema molto sentito, che rischia di gravare pesantemente sulle famiglie con minori in età scolastica».

Non nasconde il proprio ottimismo il presidente di Anci Calabria, Gianluca Calipo, nell’annunciare l’imminente decisione della sezione Enti locali della Corte dei conti, che entro venerdì dovrebbe pubblicare la delibera in merito alla possibilità da parte dei Comuni di sostenere economicamente, in tutto o in parte, il servizio di trasporto scolastico. 

Il problema era sorto nel maggio scorso, a seguito della delibera 46/2019 della Corte dei conti del Piemonte, che aveva individuato come obbligatorio, per i Comuni, porre a totale carico dell’utenza il costo del servizio di trasporto scolastico. In altre parole, in base al parere espresso dai giudici contabili piemontesi, al momento le amministrazioni comunali non possono cofinanziare il servizio al fine di ridurre la spesa a carico delle famiglie, ma l’intero costo deve essere coperto con il prezzo degli abbonamenti.

«Ciò – spiega Callipo - comporta un notevole incremento dell’importo del biglietto e il rischio per molte famiglie di non riuscire a sostenere una tale spesa. Un problema sul quale l’Anci nazionale, supportata e sostenuta dalle ramificazioni regionali dell’associazione, compresa quella calabrese, si è impegnata allo spasimo per sollecitare una soluzione. Dopo un primo tentativo di modifica legislativa che sottraesse la materia ad arbitrarie interpretazioni, andato però a vuoto a causa della crisi di governo che ne ha pregiudicato l’iter, l’Anci ha richiesto un parere alla Sezione Autonomie locali della Corte dei Conti. I giudici contabili si sono espressi ieri, lunedì, e la pubblicazione della delibera è attesa per la fine della settimana. A quanto ci risulta, la sezione Autonomie locali della Corte dei Conti avrebbe accolto l’istanza dei Comuni italiani, prevedendo che la quota di partecipazione diretta dovuta dalle famiglie possa essere inferiore ai costi sostenuti dall’ente locale o anche nulla, perché finanziata dal Comune come servizio essenziale. In pratica, le amministrazioni comunali potranno continuare a sostenere in gran parte il costo del servizio, nei limiti degli equilibri di bilancio, fino ad annullare la spesa delle famiglie nei casi di maggiore disagio economico e sociale».

Una notizia molto attesa dai Comuni calabresi, molti dei quali non hanno ancora avviato il servizio di trasporto scolastico proprio perché, sulla base del parere espresso dalla sezione piemontese della Corte dei Conti, avrebbero dovuto imporre tariffe salatissime.

«In attesa della pubblicazione della delibera con il nuovo parere – conclude Callipo - voglio rassicurare i colleghi sindaci sull’esito atteso di questa diatriba interpretativa. Il ricorso dell’Anci nazionale è stato molto puntuale ed ha evidenziato i limiti costituzionali del presunto obbligo di imporre alle famiglie la copertura totale dei costi, perché in questo modo si comprometterebbe il diritto allo studio. Sono quindi molto fiducioso sulla imminente risoluzione positiva del problema, con la possibilità di garantire nell’immediato futuro alle famiglie della nostra Regione il servizio di trasporto scolastico con i finanziamenti comunali».

  • Pubblicato in Politica

Pizzo, presentata la Notte dei Briganti

«Perché a Pizzo? Perché è una città in perfetta sintonia con i nostri obiettivi etici e culturali».
Così Vincenzo Fulvio Attisani, presidente dell’associazione Radicando che promuove l’evento culturale “La notte dei briganti - Contro tutte le mafie”, ha spiegato la scelta della città napitina per la V edizione della manifestazione, in programma sabato 4 agosto.
 
L’iniziativa è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa nel Castello Murat alla quale hanno preso parte, oltre ad Attisani, il sindaco Gianluca Callipo, il consigliere comunale con delega al Turismo, Sharon Fanello, il giornalista Roberto Messina e il presidente della sezione vibonese della Lega italiana per la lotta ai tumori, Francesco Petrolo.
 
Cuore dell’evento sarà la consegna dei Brigantini d’oro, il prestigioso riconoscimento assegnato a chi si è particolarmente distinto nella lotta alla criminalità organizzata o ha comunque dato lustro alla Calabria anche in altri campi, già assegnato negli anni passati a personalità come il giudice Nicola Gratteri e l’ex presidente della Corte costituzionale Alfonso Quaranta. «E anche quest’anno - ha assicurato Attisani – verranno premiate persone di grandissimo spessore professionale e culturale, che contribuiscono a rendere grande la Calabria, i cui nominativi preferiamo non rivelare in anticipo, anche per motivi di sicurezza legati alla loro presenza alla manifestazione».
 
Il presidente dell’associazione organizzatrice ha poi illustrato nei dettagli l’iniziativa, che sarà arricchita da due importanti momenti artistici. Alle 19.30, il cuore del centro storico, tra il corso e piazza della Repubblica, sarà animato dalla parata in costume dei briganti e delle brigantesse, che daranno vita ad alcune piece teatrali in diversi punti della città. Alle 20.30, sulle terrazze del castello, si terrà la cerimonia di consegna dei premi, mentre alle 22.30, in piazza Padiglione, si terrà il concerto funky jazz di Joyce Elaine Yuille, artista statunitense che giungerà a Pizzo per l’occasione, molto nota nel campo della musica jazz e blues, che può vantare collaborazioni con Gloria Gaynor e Donna Summer, nonché con artisti italiani del calibro di Ron, Laura Pausini, Elio e Le Storie Tese, Renato Zero e I Pooh.
 
Un appuntamento che impreziosirà l’estate napitina per la gioia dei numerosissimi turisti che hanno scelto questa località della Costa degli dei per le loro vacanze.
 
Proprio su questo aspetto ha fatto leva il sindaco Callipo, che ha rimarcato l’impegno dell’Amministrazione, nei limiti delle risorse disponibili, per incrementare la capacità attrattiva del territorio. «Siamo grati all’associazione Radicando e al suo presidente Attisani - ha detto il primo cittadino - per aver scelto Pizzo. Una decisione che scaturisce anche dalla collaborazione che si è instaurata e dalla sintonia su temi che riteniamo cruciali, come la lotta a tutte le mafie. Il Comune farà la sua parte per la piena riuscita della manifestazione, offrendo massimo supporto logistico».
 
Sempre nell’ambito dell’evento in programma sabato, fondamentale è la partnership con la Lega per la lotta contro i tumori, che allestirà in piazza della Repubblica il suo ambulatorio itinerante (dalle 9 alle 12), offrendo a chiunque voglia approfittarne una visita gratuita, in particolare per la prevenzione del cancro al seno.

 

Sottoscrivi questo feed RSS