Deve scontare 5 anni di reclusione, arrestato 82enne

I carabinieri della Stazione di Marina di Gioiosa Jonica hanno arrestato, in ottemperanza all’ordine d'esecuzione di pene concorrenti emesso dalla Procura generale della Repubblica, Arturo Mittica, di 82 anni, il quale deve scontare una pena definitiva di oltre 5 anni di reclusione poiché condannato per i reati di associazione per delinquere, ricettazione, falsità materiale commessa dal privato e possesso di documenti falsi, commessi nell’anno 2011.

L’arrestato è anche gravato da altre vicende giudiziarie per reati contro il patrimonio, la pubblica amministrazione e la fede pubblica, per i quali già nel 2010 era stato destinatario, assieme ad altre 15 persone, di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip presso il Tribunale di Locri nell’ambito dell’operazione convenzionalmente denominata “Fraudo”, condotta dalla Compagnia di Roccella Jonica, poiché ritenuto promotore di un’organizzazione criminale dedita alle truffe mediante inserzioni false su siti di compravendita online, capace di illecite transazioni per oltre 1 milione di euro.

  • Pubblicato in Cronaca

Finisce con lo scooter contro un muro, giovanissimo centauro muore sul colpo

Un operaio ventunenne, V. P., di Gioiosa Jonica, è morto questa mattina in seguito a un incidente stradale avvenuto in un tratto della Statale 106, a Roccella Jonica, nella Locride.

Il giovane si trovava alla guida del suo scooter, quando, forse a causa del manto stradale reso viscido dalla pioggia, ha perso il controllo del mezzo ed è andando a sbattere violentemente contro il muro di un'abitazione posta a ridosso della carreggiata.

Inutile l'intervento dei sanitari del 118 che, intervenuti sul posto, non hanno potuto far altro che constatare il decesso dello sfortunato centauro.

  • Pubblicato in Cronaca

Marijuana e materiale esplodente, fruttivendolo in manette

I carabinieri delle Stazioni di Roccella Jonica e Caulonia Marina e dei Cacciatori di Calabria, hanno arrestato Antonio Cursaro, di 30 anni, fruttivendolo di Roccella, accusato di detenzione di materiale esplodente e sostanza stupefacente.

In particolare, durante una perquisizione a casa dell'uomo, i militari hanno rinvenuto, in un sottoscala, due detonatori a miccia, mentre in un vano chiuso con un lucchetto in prossimità della porta di ingresso sono stati trovati 40 involucri ed una busta in cellophane con all’interno circa 600 grammi di marijuana.

Durante la perquisizione è stata rilevata, inoltre, un’anomalia all’impianto elettrico ed i successivi accertamenti hanno permesso di riscontrare la presenza di un collegamento abusivo alla rete elettrica.

Il trentenne, pertanto, è stato posto agli arresti domiciliari.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Marijuana e materiale esplodente, fruttivendolo in manette

I carabinieri delle Stazioni di Roccella Jonica e Caulonia Marina e dei Cacciatori di Calabria, hanno arrestato Antonio Cursaro, di 30 anni, fruttivendolo di Roccella, accusato di detenzione di materiale esplodente e sostanza stupefacente.

In particolare, durante una perquisizione a casa dell'uomo, i militari hanno rinvenuto, in un sottoscala, due detonatori a miccia, mentre in un vano chiuso con un lucchetto in prossimità della porta di ingresso sono stati trovati 40 involucri ed una busta in cellophane con all’interno circa 600 grammi di marijuana.

Durante la perquisizione è stata rilevata, inoltre, un’anomalia all’impianto elettrico ed i successivi accertamenti hanno permesso di riscontrare la presenza di un collegamento abusivo alla rete elettrica.

Il trentenne, pertanto, è stato posto agli arresti domiciliari.

 

  • Pubblicato in Cronaca

'Ndrangheta, sequestrati beni per 1,2 milioni di euro

In tale contesto, Demasi era stato raggiunto dal fermo d'indiziato di delitto, poiché ritenuto responsabile, tra l’altro, d'associazione per delinquere di stampo mafioso.

Nel corso delle successive indagini di carattere patrimoniale, i militari hanno ricostruito le transazioni economiche e finanziarie operate da Demasi e dal suo nucleo familiare negli ultimi 20 anni.

Le investigazioni avrebbero portato alla luce la sproporzione tra il patrimonio accumulato e la "capacità reddituale dichiarata ai fini delle imposte sui redditi, nonché le fonti illecite dalle quali il proposto aveva tratto le risorse per la loro acquisizione".

Pertanto, su richiesta del Procuratore Aggiunto Gaetano Paci e del sostituto Procuratore Simona Ferraiuolo della Direzione distrettuale antimafia, la Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria ha disposto il sequestro di: una ditta di ferramenta, 12 fabbricati, 7 terreni, 4 automobili, 2 moto e 3 polizze assicurative. 

Sputa ai carabinieri al termine di una partita di calcio, 5 anni di daspo a tifoso 75enne

I carabinieri di Palmi e Roccella Jonica hanno notificato il provvedimento del d.a.spo. per la durata di 5 anni, emesso dal Questore di Reggio Calabria nei confronti di C.C., 75enne di Marina di Gioiosa Jonica.

I fatti contestati risalgono all’11 febbraio scorso, quando l’uomo è andato al campo sportivo di Palmi per assistere, come spettatore, all’incontro calcistico Gallico Catona–Locri, valido per il campionato di serie D.

Al termine dell’incontro, i militari dell’Arma hanno organizzato il deflusso delle tifoserie in distinti settori per esigenze di sicurezza, ma il 75enne, mostrandosi nervoso, ha disatteso le indicazioni ricevute, dapprima affermando di non poter attendere, poi spintonando i militari presenti.

Durante le concitate fasi che sono seguite, l’uomo è arrivato a colpire con uno sputo due Carabinieri che, per non provocare una reazione violenta della tifoseria in fase di deflusso, hanno garantito il normale svolgimento del servizio di ordine pubblico, raccogliendo al contempo utili informazioni per la successiva identificazione del responsabile.

Nei giorni successivi infatti, grazie al lavoro svolto unitamente agli agenti del Commissariato di Palmi, anch’essi impegnati nel servizio di ordine pubblico svolto in occasione dell’incontro calcistico, l’autore del gesto è stato identificato e deferito in stato di libertà per i reati di “minacce, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale”.

Il comportamento del 75enne è stato, inoltre, posto all’attenzione del Questore di Reggio Calabria che, considerata la gravità del comportamento, ha emesso nei suoi confronti il provvedimento del d.a.spo. per 5 anni con l’obbligo di firma presso la Stazione carabinieri di Marina di Gioiosa Jonica, in occasione degli incontri sportivi della squadra del Locri.

  • Pubblicato in Cronaca

L'Edic "Calabria&Europa" ancora una volta tra le Europe Direct della Commissione Europea

Riceviamo e pubblichiamo:

" L’Edic “Calabria&Europa” si riconferma tra le  Europe Direct della Commissione Europea 

Con grande soddisfazione l’Edic di Gioiosa Jonica ospitata dall’Associazione Eurokom con sede operativa presso i locali di Palazzo Amaduri  apre al meglio il nuovo anno assicurando al territorio calabrese di portare avanti in maniera rinnovata e sempre al fianco dei cittadini la comunicazione delle politiche comunitarie e delle opportunità offerte dall’Unione ai propri territori. Calabria&Europa, si è infatti confermata tra i centri di informazione selezionati dalla Rappresentanza in Italia dalla Commissione Europea. Il bando scaduto lo scorso luglio ha condotto i centri di informazione a misurarsi con le nuove sfide dell’UE, non da ultimo l’incremento dell’euroscetticismo e l’incalzare dei populismi, dettati spesso da insoddisfazioni economiche e insofferenze sociali, dando spazio a queste nuove sfide anche nella costruzione dei piani di lavoro triennali per concorrere alla nuova generazione della rete informativa che mira ad avvicinare l'Europa alla realtà quotidiana dei cittadini.

Gli Europe Direct  sono gli strumenti attraverso i quali la Commissione Europea è presente su tutto il territorio nazionale. Operano come centri di informazione sulle tematiche europee che riguardano da vicino i cittadini. A Gioiosa Jonica toccherà grazie allo sportello gestito dall’Associazione Eurokom  misurarsi su tematiche si sicuro impattoper i successivi mesi in ambito regionale con giovani,associazioni e cittadini del territorio jonico e non solo.Ben 20 sono infatti i partner che hanno sottoscritto ilnuovo progetto di informazione e comunicazione chesarà diretto sempre da Alessandra Tuzza e condottocon i soci di Eurokom Loredana Panetta, NicolòPalermo e Raffaella Rinaldis. Un team coeso che dal2005 accompagna il nostro territorio lungo la conoscenzadelle politiche per la coesione nate a vantaggiodei cittadini delle regioni dei diversi stati membri, maspesso poco conosciute e la cui fondamentale rilevanzasembra passare in secondo piano rispetto alle contingenzelocali.

È dovuto il ringraziamento da parte del gruppo di lavoro al partenariato istituzionale e associativo che ha sostenuto la candidatura formato dal Comune di Gioiosa Jonica,  l’Associazione dei Comuni della Locride rappresentante i 42 comuni del territorio locrideo; il Consorzio Crotone Sviluppo ente di House della Provincia di Crotone; i Comuni di Badolato nel catanzarese, Mongiana e San Nicola da Crissa nel vibonese, Taurianova nella Piana di GioaTauro; Locri, e Gerace; dalle Università: Unical di Cosenza con il Consorzio inter-universitario COIS; l’università Mediterranea di Reggio Calabria; La Regione Calabria con il Dipartimento Programmazione e Politiche Comunitarie; gli enti del terzo settore Cooperative Itaca di Palmi, l’European Business Mediterranee di Cosenza. Per il settore comunicazione la società PiGreco Communication Srl che gestisce editing e il Free press la Rivera, la televisione Tematica di genere Fimmina TV. Quindi per il settore sociale e rappresentanze sindacali la Cia Calabria; la rete dei Comuni Solidali REcosol ente inglobante 109 comuni operanti in ambito nazionale per l’accoglienza e la cooperazione per lo sviluppo. Infine il Consiglio Italiano del Movimento Europeo (CIME), attivo in Italia dal 1948."

  • Pubblicato in Politica

A Gioiosa Jonica incontro in occasione della Giornata mondiale sull'autismo

La consulta delle Associazioni di Gioiosa Ionica, in collaborazione con le associazioni Adda e Comma Tre e con il patrocinio del Comune di Gioiosa Ionica in concomitanza con la "Giornata Mondiale sulla consapevolezza dell'Autismo", domenica 2 Aprile alle ore 18 presso Palazzo Amaduri organizza un incontro sul tema"Servici ed aspettative delle famiglie nel reggino ed in particolare nella Locride"
Interverrano: Salvatore Fuda Sindaco di Gioiosa Ionica; Giovanni Marino Presidente Regionale Angsa e presidente Fondazione Marino per l'autismo; Vito Crea Presidente Adda, Simona Coluccio Presidente Commatre; Pasquale Mesiti Dirigente Medico distretto locride, Maria Concetta Demasi psicologa-psicoterapeuta referente Umd Polistena; Stefania Rossetti Operatrice CTS Reggio Calabria "Sportello Autismo";concluderà i lavori l'assessore regionale Federica Roccisano.
Sottoscrivi questo feed RSS