Trovati in possesso di hashish e marijuana, due persone in manette

Due persone sono state arrestate dagli agenti del Commissariato di Corigliano-Rossano, con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Il primo a finire in manette, in flagranza, è stato T. R. V..

In particolare, durante una perquisizione, in un magazzino dell’uomo, i poliziotti hanno rinvenuto alcune dosi di marijuana, un bilancino di precisione e materiale utile al confezionamento dello stupefacente.

Al termine delle formalità di rito, T.R.V. è stato rimesso in libertà.

Sorte analoga per Z.A., il quale nel corso di una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di: hashish già suddivisa in dosi, un bilancino di precisione, materiale utile al confezionamento in dosi della sostanza e 600 euro in banconote di piccolo taglio.

Dopo l’arresto, l’uomo è stato posto ai domiciliari.

  • Pubblicato in Cronaca

Sorpresi in auto con 18 grammi di stupefacenti, 3 giovani segnalati nel Vibonese

Nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio, i carabinieri della compagnia di Tropea hanno segnalato alla prefettura di Vibo Valentia 3 giovani turisti, per detenzione ai fini personali di stupefacente.

I tre sono stati fermati mentre, a bordo di un'autovettura, stavano percorrendo l’ex Ss 522.

Durante il controllo, i giovani sono stati trovati in possesso di 18 grammi, tra hashish e marijuana.

Una volta sequestrato lo stupefacente, i militari hanno proceduto al ritiro della patente del conducente del veicolo.

  • Pubblicato in Cronaca

Sorpresi a spacciare per strada, arrestati

I poliziotti del Commissariato di Rossano e del Reparto prevenzione crimine Calabria Settentrionale, hanno tratto in arresto in flagranza di reato M. A. e T.A., rispettivamente, di 30 e 29 anni.

I due sono stati accusati di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, dopo essere stati sorpresi in una piazza della frazione Schiavonea, del comune di Corigliano-Rossano, mentre erano intenti a vendere droga.

Una volta sottoposti a perquisizione, M.A e T.A. sono stati trovati in possesso di 19 dosi di cocaina, haschis e marijuana.

Alla luce dei precedenti penali e gli elementi raccolti, i presunti spacciatori sono stati tratti in arresto e posti ai domiciliari.

  • Pubblicato in Cronaca

Liberati i due coniugi arrestati per detenzione di sostanze stupefacenti

Al termine dell’udienza di convalida tenuta oggi, il gip del Tribunale di Palmi ha disposto la liberazione di Antonino Papasergio e Annalisa Spirlì.

I due coniugi erano stati arrestati l’1 giugno scorso (per legge la notizia clicca qui), dopo essere stati trovati, durante una perquisizione domiciliare, in possesso di alcune dosi d'hashish e cannabis.

La decisione è stata assunta al termine dell’udienza di convalida, nel corso della quale l’uomo avrebbe precisato che lo stupefacente rinvenuto era destinato al suo occasionale uso personale.

I due, difesi dagli avvocati Davide Vigna e Carlo Bonaro, sono stati, quindi, rimessi in libertà per assenza di elementi certi dai quali desumere la sussistenza dell’ipotesi di reato, posto che, come rilevato dagli stessi legali, lo stupefacente non era occultato, né suddiviso in dosi, né accompagnato dalla presenza di strumenti finalizzati al confezionamento, ovvero di altri elementi idonei a far presumere che la sostanza fosse destinata allo spaccio.

  • Pubblicato in Cronaca

Droga in casa, marito e moglie in manette

Due coniugi di Palmi, Antonio Papasergio ed Annalisa Spirlì di 41 e 44 anni, sono stati arrestati dagli agenti del commissariato di Gioia Tauro, dopo essere stati sorpresi in flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

L’arresto è scaturito in seguito ad una perquisizione presso il domicilio della coppia.

Nel corso delle ricerche, i poliziotti hanno rinvenuto una tavoletta d’hashish del peso complessivo di 54 grammi e quattro involucri contenenti, complessivamente, poco più di quattro grammi di cannabis indica essiccata.

Dopo aver sottoposto al vaglio dei laboratori della polizia scientifica il materiale trovato, gli agenti hanno tratto in arresto la coppia, con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Al termine delle formalità di rito, su disposizione dell’autorità giudiziaria, i due sono stati posti ai domiciliari.

  • Pubblicato in Cronaca

Droga e soldi nascosti in casa, 53enne finisce in manette

Un 53enne, P.L., è stato arrestato dalla Polizia di Stato a Crotone, perché trovato in possesso di circa 50 grammi di stupefacente.

L’arresto è scattato in seguito ad un controllo effettuato dagli investigatori della Squadra mobile della sezione antidroga che, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio in città, hanno perquisito l’abitazione del 53enne.

Durante l’ispezione, gli agenti hanno rinvenuto in un’intercapedine, un contenitore in plastica contenente hashish ed eroina. Un secondo contenitore, con all’interno cocaina ed eroina, è stato trovato in un altro punto della casa.

Infine, nascosti sotto l’imbottitura di una sedia, i poliziotti hanno scoperto due pacchetti di sigarette pieni di altra droga già confezionata in singole dosi.

Oltre allo stupefacente, gli agenti hanno recuperato un bilancino di precisione e circa 800 euro, probabilmente frutto dell’attività di spaccio.

Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato posto in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Sorpresi in casa con hashish e marijuana, due studenti finiscono in manette

Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Questo il reato contestato a due studenti di 22 e 27 anni, arrestati dai carabinieri di Rende. 

Il primo a finire in manette, è stato il 22enne. Sorpreso in auto mentre percorreva contromano un tratto di strada, una volta sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di un involucro in cellophane, contenente un grammo di hashish.

I carabinieri hanno deciso, quindi, di perquisire anche la sua abitazione, dove sono stati rinvenuti 150 grammi di marijuana, un tritatabacco ed un bilancino di precisione.

Inoltre, nella stanza del coinquilino, un 27enne di Crotone, i militari hanno scoperto altri 402 grammi di marijuana, un bilancino e materiale per il confezionamento.

I due studenti, al termine delle formalità di rito, sono stati portati nelle loro abitazioni e posti agli arresti domiciliari.

 

  • Pubblicato in Cronaca

In casa con oltre dieci chili d'hashish, madre e figlio in manette

 Ricco "bottino" per i carabinieri della Stazione di Cosenza Principale che, con l’aiuto dello Squadrone Cacciatori e delle unità cinofile di Vibo, hanno rinvenuto oltre dieci chili d'hashish.

La scoperta è stata fatta in un palazzo del centro storico di Cosenza, dove il cane Jettamor’s ha fiutato la presenza dello stupefacente sotto il tavolo della sala da pranzo.

Impacchettata in buste di tela, la droga era suddivisa in 20 panetti avvolti con nastro da imballaggio.

Gli inquilini dell'abitazione, una madre separata con il proprio figlio, rispettivamente di 55 e 21 anni, dopo l'arresto per detenzione ai fini di spaccio sono stati portati nel carcere di Castrovillari e Cosenza.

L'hashish, che era contrassegnato con una stella a cinque punte, se immesso sul mercato dello spaccio avrebbe fruttato oltre 130 mila euro. 

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS