EasyJet lancia una campagna per promuovere la Calabria

"Apprendo con piacere che, per come comunicatomi da Lorenzo Lagorio (Country Manager Italy di EasyJet Airline Company Ltd), a partire da domani la compagnia di bandiera britannica lancerà una campagna per la promozione delle bellezze calabresi, che vedrà la redazione di una nuova guida on-line realizzata a più mani da travel blogger, influencer locali e semplici cittadini; una campagna social di promozione della nostra regione, in Italia e all’estero, attraverso “post” e “stories” e soprattutto una promozione con una scontistica del 30% su oltre 6000 posti sui voli da e per Lamezia, da metà luglio a fine ottobre, tesa alla calmierazione dei prezzi, tema sul quale mi auguro che anche altre compagnie vorranno intervenire.

Un risultato che racconta di come, le negatività possono trasformarsi in positività, quando si coniugano dialogo e volontà".

Lo comunica Jole Santelli, presidente della Regione Calabria

Calabria, la Regione autorizza la ripresa degli sport di squadra

“A decorrere dal 6 luglio 2020 è consentita la ripresa degli sport di contatto e squadra, nel rispetto delle misure minime adottate con la presente Ordinanza, fermo restando l’opportunità di adottare soluzioni di efficacia superiore e l’applicazione delle ulteriori prescrizioni previste a livello regionale e nazionale”.

E’ quanto dispone un’ordinanza emessa oggi dal presidente della giunta regionale della Calabria, Jole Santelli.

Dopo aver previsto che “In base all’evoluzione dello scenario epidemiologico le misure indicate potranno essere rimodulate”, il provvedimento ribadisce “la necessità per tutte le persone che effettuano tali attività, di mantenere comportamenti rispettosi dell’igiene, nonché del distanziamento interpersonale con divieto di assembramenti e dell’uso di protezioni delle vie aeree, ogni qualvolta le indicazioni lo prevedano”.

Santelli: "Da Easyjet ridicoli e inqualificabili pregiudizi"

"La pseudo operazione di marketing sulla Calabria realizzata da EasyJet è offensiva, miope e ha un chiaro sapore razzista. Si potevano usare tante parole per descrivere la meraviglia e la straordinarietà di una regione unica al mondo, ma la compagnia inglese ha scelto le più becere e le più consunte, realizzando una pubblicità ingannevole che non è altro che una sommatoria di inqualificabili pregiudizi. Per questo ho immediatamente scritto una lettera di protesta alla compagnia".

Così il presidente della Regione Calabria, Jole Santelli.

"Descrivere la Calabria come una regione che "soffre di un'evidente assenza di turisti a causa della sua storia di attività mafiosa e di terremoti" e per via della "mancanza di città iconiche come Roma e Venezia capaci di attrarre i fan di Instagram", oltre che falso, è anche profondamente ridicolo. Così come lo è parlare di "case bizzarre", come se ci si trovasse a descrivere le abitazioni dei puffi. I calabresi – spiega Santelli – meritano rispetto e una miglior considerazione da parte di tutti. Prendiamo comunque atto delle scuse pubbliche di EasyJet, che ha già provveduto a modificare il testo originariamente apparso nella sezione "Ispirami" del suo sito".

"A pensarci bene, il modo migliore per rimediare a una gaffe senza precedenti – conclude la governatrice della Calabria – sarebbe quello di incrementare in modo considerevole i voli per la Calabria, in modo da permettere alle migliaia e migliaia di passeggeri di EasyJet di scoprire le infinite meraviglie della nostra terra. Non abbiamo Roma e non abbiamo Venezia, certo, ma non ci lamentiamo affatto. La Calabria è una meraviglia che merita solo di essere ammirata".

  • Pubblicato in Politica

Nomina del capo dell’Avvocatura regionale, Tassone e Pitaro invitano Santelli a "rivedere la decisione"

"Prevalga il rispetto delle regole basilari della democrazia, senza cui il dibattito politico e qualsivoglia progettualità di sviluppo della Calabria rischiano di appesantirsi di elementi che nocciono alla stessa reputazione della Regione”.

E’ quanto sostengono i consiglieri regionali Francesco Pitaro (G.Misto) e Luigi Tassone (Pd) a proposito della nomina del capo dell’Avvocatura regionale da parte della Presidente della Regione.

 “Sull’argomento, per il quale il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Catanzaro ha proposto un ricorso al Giudice del lavoro, abbiamo già segnalato il 30 maggio scorso - aggiungono Pitaro e Tassone - l’enormità della decisione assunta e chiesto alla Presidente di rivederla. Lo faccia adesso, evitando ulteriori perdite di tempo prezioso. Palesemente, si è trattato di una nomina diretta, intuitu personae, che però non rientra nelle facoltà della Presidente che, in tal modo, disattende il diritto degli avvocati interni, una notevole risorsa dell’apparato della Regione, di partecipare ad una regolare selezione di cui non c’è traccia. Inoltre, cosi facendo - aggiungono Pitaro e Tassone - la Presidente non considera  la peculiarità della funzione legale all’interno di un Ente pubblico, di chi la interpreta e di chi la coordina. Nell’espletamento corretto ed obiettivo delle loro delicatissime funzioni non solo gli avvocati, ma in particolare la figura del Coordinatore deve assolutamente usufruire della più ampia autonomia decisionale. Tutto ciò, però, non sarebbe possibile,  se il Capo dell’Avvocatura regionale, anziché essere al servizio della Regione fosse persona di fiducia del suo Presidente”.

  • Pubblicato in Politica

Coronavirus, Jole Santelli emette una nuova ordinanza

L’ordinanza n. 51, emessa oggi dal presidente della Regione Jole Santelli, dispone la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative.

Dal 15 giugno 2020, nel rispetto delle misure minime fissate nelle “Linee guida per la riapertura delle Attività economiche, produttive e picreative” della Conferenza delle Regioni e Province autonome, sono consentite le attività Economiche, Produttive e Ricreative della ristorazione, le attività turistiche (stabilimenti balneari e spiagge), le attività ricettive, i servizi alla persona (acconciatori, estetisti e tatuatori), il commercio al dettaglio (anche su aree pubbliche), uffici aperti al pubblico, piscine, palestre, manutenzione del verde, musei, archivi e biblioteche, attività fisica all’aperto, noleggio di veicoli e altre attrezzature, informatori scientifici del farmaco, aree giochi per bambini, circoli culturali e ricreativi, formazione professionale, cinema e spettacoli dal vivo, parchi tematici e di divertimento, sagre e fiere locali, strutture termali e centri benessere.

Dal 19 giugno 2020, potranno ripartire anche sale da ballo e discoteche (all'aperto o al chiuso), fiere, congressi e attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e sale slot.

Restano sospesi gli eventi con assembramenti in spazi chiusi o all'aperto. Rimane obbligatorio il censimento delle persone fisiche in entrata nel territorio regionale, ad eccezione degli spostamenti per incarichi istituzionali.

Inoltre, a decorrere dal 21 giugno 2020 è prevista l’attività di screening con tampone rino-faringeo a cura delle Aziende sanitarie provinciali alle persone fisiche in arrivo nel territorio regionale, presso gli aeroporti e le principali stazioni ferroviarie, secondo un programma organizzato e definito dal Dipartimento regionale Tutela della salute e politiche sanitarie. Le compagnie aeree, ferroviarie e delle autolinee forniscono, nel rispetto del trattamento dei dati personali, su richiesta dei Dipartimenti di prevenzione, l’elenco dei passeggeri in arrivo sul territorio regionale, ai fini degli adempimenti per l’attività di screening e di contact tracing. Le Aziende sanitarie provinciali, anche attraverso i medici di medicina generale e i Pediatri di libera scelta, adottano iniziative per favorire la diffusione delle informazioni utili alla popolazione residente e ai turisti.

Resta fermo il divieto di ingresso e spostamento nel territorio regionale alle persone sottoposte alla misura dell’isolamento domiciliare per provvedimento dell’Autorità sanitaria o al ricovero in una struttura sanitaria o altra struttura allo scopo destinata, in quanto risultate positive al SARS-CoV-2/COVID-19, fino all’accertamento della guarigione. Il divieto vige anche per i soggetti con infezione respiratoria in atto, caratterizzata da febbre (maggiore di 37,5° C), i quali devono rimanere presso il proprio domicilio, prendendo contatto con il proprio medico curante. Resta vietato l’assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.

  • Pubblicato in Politica

Ponte sullo Stretto, Santelli favorevole: "Se non ora, quando?"

"Sto seguendo con grande attenzione il dibattito nazionale sulla eventuale realizzazione del Ponte sullo Stretto. La mia posizione non è mai cambiata nel corso degli anni: sono favorevole alla costruzione di una straordinaria infrastruttura pubblica, che – oltre a dimostrare al mondo le grandi capacità progettuali e ingegneristiche del nostro Paese e a collegare, finalmente in modo efficiente, la Calabria e la Sicilia – avrebbe il merito di ridare fiato all'economia nazionale in un momento di grave crisi e di creare migliaia di nuovi posti di lavoro.La domanda che tutti dobbiamo porci non è se realizzare o meno il Ponte sullo Stretto, ma questa: se non ora, quando?".

Lo afferma il presidente della Regione Calabria, Jole Santelli.

Calabria: opere pubbliche, sanità e Fase2 al centro dell’incontro tra Santelli e Conte

"Ho appena avuto un incontro cordiale e propositivo con il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Al centro della discussione la Calabria e le sue reali necessità.

Abbiamo parlato di sblocco delle opere pubbliche, di sanità, di Fase2. Abbiamo parlato di una Calabria nuova, che ha grande voglia rilanciarsi, ripartire e stupire. Per questo ho chiesto un'attenzione particolare che purtroppo in tutti questi anni spesso è mancata.

Dobbiamo recuperare anni di sviluppo mancato e dobbiamo farlo presto, anche attraverso una costruttiva sinergia tra Governo e Regione.

Non c'è più tempo".

Lo rende noto Jole Santelli, presidente della Regine Calabria.

  • Pubblicato in Politica

Jole Santelli ricorda Mia Martini

"Un’interprete straordinaria che ha fatto commuovere e sognare. La sua intensità, la sua passionale malinconia ha toccato le corde del cuore di tante generazioni lasciando una traccia indelebile. Ciò che sorprende a 25 anni dalla sua scomparsa è la sua attualità, voce, testi e musiche che vanno oltre il tempo conquistando uno spazio di MN illimitatezza che solo i grandi miti della musica raggiungono. Pochi artisti portano profondamente come Mia Martini le caratteristiche genetiche della loro terra. E riascoltando la prima strofa di Bolero sembra poterla scorgere ancora sulla spiaggia della sua Bagnara, combattuta fra nostalgia e speranza mentre va incontro alla sua via.

‘Lungo quella costa il mare quanta forza avrà

Il sole cala piano 

Tu pensavi ai sentimenti come a un porto sicuro

Io volevo conquistare il mare aperto’".

Cosi Jole Santelli, presidente della Regione Calabria.

  • Pubblicato in Cultura
Sottoscrivi questo feed RSS