Cani molecolari e mezzi meccanici alla ricerca del corpo di Maria Chindamo

I carabinieri della Compagnia di Tropea e del Reparto investigazioni Scientifiche di Messina hanno effettuato una serie di battute, in località Montalto di Limbadi, finalizzate alla ricerca di Maria Chindamo, la donna scomparsa nel 2016 in circostanze misteriose.

I militari, coadiuvati dai cani molecolari della polizia di Stato, hanno cercato d'individuare elementi che possano permettere di dare una svolta al caso.

Nel corso delle attività, i carabinieri sono stati coadiuvati dai vigili del fuoco, che hanno impiegato mezzi meccanici al fine di individuare eventuali tracce anche nel sottosuolo.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Discarica abusiva scoperta nel Vibonese, una denuncia

Durante un normale servizio di controllo, i carabinieri di Limbadi hanno individuato una discarica abusiva allestita in una vallata raggiungibile attraverso alcune stradine interpoderali.

Nell'area, di circa 1400 metri quadrati, nel corso del tempo erano stati abbandonati rifiuti pericolosi, parti di carrozzeria di veicoli, motori e carcasse di autovetture.

Dopo aver sequestrato l'intera superficie, i militari hanno denunciato R.G. di 36 anni, perché ritenuto responsabili dei reati previsti in materia di discarica abusiva e per la gestione illecita di veicoli fuori uso.

  • Pubblicato in Cronaca

Fucile nascosto in un magazzino, padre e figlio in manette nel Vibonese

Due persone, padre e figlio di 85 e 43 anni, sono state tratte in arresto dai carabinieri della Stazione di Limbadi, con l'accusa di detenzione di arma clandestina.

In particolare, durante un normale servizio di controllo eseguito a casa degli arrestati, alle armi legalmente detenute, i militari hanno notato il nervosismo dei due uomini ed hanno deciso di effettuare una perquisizione.

Durante il controllo, in un piccolo magazzino ubicato nei pressi della casa, i carabinieri hanno rinvenuto, nascosto sotto un gruppo elettrogeno, un fucile sovrapposto Franchi calibro 12, con due cartucce e matricola abrasa.

Per padre e figlio è, quindi, scattato l'arresto in flagranza, per il reato di detenzione di arma clandestina.

Al termine delle formalità di rito, su disposizione dell’autorità giudiziaria, i due uomini sono stati posti ai domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida prevista per i prossimi giorni.

  • Pubblicato in Cronaca

Poiana salvata in Calabria

Accasciata a terra e con diverse ferite d'arma da fuoco. Questo lo stato in cui versava un'esemplare di poiana consegnato da un cittadino ai carabinieri della Stazione di Limbadi.

L’animale, appartenente ad una specie protetta, era stato rinvenuto nelle campagne di Limbadi, in seguito al tentativo di cattura effettuato da qualche bracconiere.

Una volta ricevutolo in consegna, i militari hanno prestato al rapace le prime cure, per poi affidarlo ad una struttura specializzata di Vibo Valentia.

Nei prossimi giorni la poiana sarà trasferita al C.R.A.S. (Centro recupero animali selvatici) di Catanzaro per completare l’iter riabilitativo, al termine del quale sarà liberata nelle campagne limbadesi.

  • Pubblicato in Cronaca

Incendio nel Vibonese, danneggiate due abitazioni

Due abitazioni sono state danneggiate da un incendio divampato questa mattina, nella frazione "Mandaroni" del Comune di Limbadi.

Secondo una prima ricostruzione, le fiamme sarebbero partite da una canna fumaria che ha coinvolto inizialmente un fabbricato disabitato.

Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia ha impedito alle fiamme di propagarsi anche all’abitazione adiacente, che ha riportato danni al tetto.  

Maltempo nel Vibonese, riunita l'unità di crisi

"Il Prefetto di Vibo Valentia coordina, dalla tarda mattinata di oggi, un'unità di crisi per monitorare gli effetti del maltempo in atto nel territorio provinciale di Vibo Valentia.
Particolarmente attenzionati i comuni di Spilinga, Ricadi, Joppolo, Drapia, Nicotera, Limbadi, San Calogero".

È quanto si apprende da una nota stampa diramata dalla Prefettura di Vibo Valentia.

Oltre 260 bombole Gpl sequestrate nel Vibonese

I finanzieri della Tenenza di Tropea hanno sottoposto a sequestro 261 bombole di gas Gpl, stoccate in un deposIto di Limbadi (Vv)

Il provvedimento è stato assunto, in considerazione del rilevante numero, superiore alle autorizzazioni in possesso, di bombole custodite nel magazzino.

Una volta riscontrata la pericolosità della situazione, le fiamme gialle hanno predisposto il trasferimento delle bombole in un luogo idoneo sotto il profilo della sicurezza.

Il titolare dell'impresa è stato denunciato per violazione delle norme antincendio e delle disposizioni previste in materia di sicurezza e incolumità pubblica.
   

  • Pubblicato in Cronaca

Deposito incontrollato di rifiuti, due fratelli denunciati nel Vibonese

I militari della Stazione di Limbadi, del Nas di Catanzaro e del Comando Gruppo carabinieri forestali di Vibo Valentia, hanno sottoposto a controllo due aziende agricole di Caroni di Limbadi, di proprietà di due fratelli di 53 e 52 anni.

Nel corso della loro attività, gli uomini dell'Arma hanno riscontrato che, in un’area di loro proprietà, entrambi i fratelli avrebbero scaricato illegalmente 60 metri cubi di rifiuti zootecnici posti direttamente a contatto con il suolo.

Per tale ragione, i due imprenditori sono stati deferiti all'autorità giudiziaria. Contestualmente, i militari hanno posto sotto sequestro il terreno sul quale sono stati individuati i rifiuti.

Infine, dal controllo ai capi di bestiame di proprietà dei due fratelli, sarebbe emerso che molti degli ovini, anche di età superiore ai 6 mesi, non avevano i boli ruminali, necessari al “censimento” dell’animale e per testarne la sicura provenienza.

Pertanto, oltre ad elevare una sanzione di 3 mila euro, i carabinieri hanno effettuato il sequestro di 223 ovini.

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS