Meteo: in arrivo un'ondata di maltempo

Durerà poco l'ondata di caldo estivo che sta interessando la gran parte delle regioni italiane. Secondo la redazione de IlMeteo.it, gli effetti dell'alta pressione africana che, in molti casi, stanno determinando temperature di 5/8 gradi sopra la media stagionale si faranno sentire fino a giovedì prossimo, quando l'arrivo di aria fredda proveniente dal nord Atlantico provocherà un brusco calo delle temperature. L'ondata di maltempo investirà inizialmente Piemonte, Lombardia e Sicilia. successivamente piogge e temporali si abbatteranno sulle regioni tirreniche e su Toscana, Lazio e Campania. Gli esperti prevedono, inoltre, grandine, trombe marine e nevicate sulle alpi sopra i 1400 metri ed a quote più elevate sugli appennini. La situazione ritornerà alla normalità a partire da domenica 10 aprile, quando il sole dovrebbe ritornare a splendere in quasi tutte le regioni. 

 

 

Protezione civile: domani criticità gialla per rischio idrogeologico diffuso e localizzato sulla Calabria

Il nostro Paese continua ad essere interessato da flussi d’aria in quota umidi ed instabili, a cui sono associate veloci perturbazioni di origine atlantiche, che porteranno anche un’intensificazione della ventilazione nei bassi strati. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso, quindi, un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende quello diffuso nella giornata di ieri. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento. L’avviso prevede, dalla mattina di domenica 10 gennaio, venti sud-occidentali forti o di burrasca su Liguria e Toscana, in estensione alle Marche, con possibili mareggiate lungo le coste esposte del Tirreno. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata criticità gialla per rischio idrogeologico diffuso e localizzato sulla Toscana settentrionale, su alcuni settori dell’Emilia Romagna, sulle Marche, sull’Umbria e sui settori tirrenici di Campania e Calabria.

Serra: ultimi giorni di caldo, lunedì arriva la pioggia

I Serresi, ma non solo, possono godersi gli ultimi giorni d’estate ed iniziare a preparare il cambio di stagione. L’ondata di caldo anomalo che si sta registrando in questi giorni durerà, infatti, fino a domenica 20. A partire da domani, la temperatura inizierà a subire un progressivo calo. La diminuzione sarà impercettibile venerdì e sabato, quando le massime raggiungeranno, rispettivamente 32 e 30 gradi. Domenica, invece, sarà una giornata interlocutoria, anche se la colonnina di mercurio inizierà a scendere in maniera molto più decisa arrivando a toccare i 25 gradi. Pantaloncini e magliette dovranno cedere il passo ad indumenti ben più pesanti a partire da lunedì. L’arrivo dell’autunno porterà con sé un brusco calo della temperatura. Per la giornata del 21, infatti, gli esperti di meteo3b prevedono 20 mm di pioggia ed una temperatura massima di 17 gradi. Dopo una tregua di due giorni, le precipitazioni piovose faranno la loro ricomparsa giovedì 24. Per il ritorno del caldo, invece, bisognerà aspettare l’anno prossimo.

  • Pubblicato in Cronaca

Ritorna l'inverno, da sabato freddo e pioggia sulle Serre

Durerà poco il caldo estivo di questi giorni. Ad annunciarlo gli esperti di Meteo3b secondo i quali sarebbe in arrivo, dal Nord Europa, una perturbazione che produrrà rovesci, temporali, venti forti ed in alcuni casi, addirittura, grandinate. I primi fenomeni dovrebbero fare la loro comparsa già domani sera quando, l’ondata di maltempo investirà Alpi, Prealpi e Valpadana. Venerdì, invece, le piogge cadranno sulle regioni dell’Italia centro-settentrionale. Nella giornata di sabato, a causa della “formazione di un vortice di bassa pressione in movimento dal Ligure verso il Tirreno”, l’ondata di maltempo si abbatterà sulla parte meridionale della Penisola. La temperatura scenderà in picchiata, anche, sull’area delle Serre dove, tra venerdì e domenica è previsto uno sbalzo di quasi 20 gradi. In particolare, la temperatura dovrebbe salire fino a venerdì quando si toccherà il picco dei 33 gradi. Nella giornata di sabato e domenica, invece, la massima non dovrebbe superare, rispettivamente, i 19 ed i 14 gradi. Oltre al freddo, nel fine settimana l’intera area sarà interessata da precipitazioni piovose che andranno avanti fino a lunedì pomeriggio. Da martedì, invece, si assisterà ad un deciso miglioramento con schiarite e temperature in rapida risalita.

  • Pubblicato in Cronaca

Caldo africano sulle Serre, previsti 32 gradi, ma domenica arriverà la pioggia

Caldo torrido in tutta la Calabria dove il termometro è schizzato all'improvviso oltre i 30 gradi. L'anticipo dell'estate non ha interessato solo la fascia costiera, ma si è spinto fino alle aree interne. La colonnina di mercurio ha fatto superare la soglia dei 30 gradi in diversi centri, compresa Serra San Bruno. L'anticipo dell'estate prodotto dall'anticiclone Apollo toccherà il picco oggi (6 maggio) quando, nel paese della Certosa, si dovrebbero toccare i 32 gradi. A partire da domani, secondo gli esperti di Meteo3b, la temperatura scenderà progressivamente fino a domenica sera quando dovrebbero far capolino le prime piogge destinate a durare fino a giovedi 14 maggio.

 

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS