Riconoscimento Dop per il pecorino del Monte Poro, la soddisfazione della Cia

"La Cia – Agricoltori Italiani esprime grande soddisfazione per la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea della domanda di registrazione della Denominazione di origine protetta “Pecorino del Monte Poro”. Cia – Agricoltori Italiani è stata impegnata sin dall’avvio del percorso per il riconoscimento del marchio Dop, prima all’interno della Camera di commercio di Vibo Valentia e poi promuovendo e sostenendo il Consorzio per la tutela del pecorino del Monte Poro. Da alcuni giorni si era in attesa della pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea della domanda di registrazione, il cui iter è stato seguito passo dopo passo dall’Ufficio qualità della Cia Nazionale e dagli uffici Cia di Bruxelles. La Dop al pecorino del Monte Poro è un riconoscimento importante per la tutela e la valorizzazione di un prodotto che rappresenta non solo una risorsa di pregio del nostro territorio ma anche una parte rilevante della nostra cultura, del nostro saper fare, dei valori legati alla sua terra ed alle aziende che in essa vi operano".

È quanto si legge in una nota del vicepresidente della Cia - Calabria Sud, Nicola Monteleone

Ancora un incendio nel vibonese, in fumo uliveti e diversi ettari di macchia mediterranea

I vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia ed almeno un mezzo aereo, sono alle prese con un incendio di vaste dimensioni sviluppatosi nell'area di Monte Poro.

Il rogo è divampato fra la frazione Caria di Drapia ed il territorio comunale di Spilinga dove si è propagato in località Aramoni.

Le fiamme hanno già distrutto alcuni uliveti e diversi ettari di macchia mediterranea.

"Voci e Colori" a Zaccanopoli

Si svolgerà domani, con inizio alle 17,30, presso la sala convegni del Centro culturale di Zaccanopoli la manifestazione “Voci &colori – Poesia donna”. Giunta all’ottava edizione, la rassegna organizzata dall’associazione culturale “Tropea: Onde Mediterranee”, si svolgerà per la prima volta nel centro del Poro.

La manifestazione, patrocinata dal Comune, rappresenta “un omaggio alla poesia nella sua più alta espressione artistica e alla narrativa al femminile, soprattutto alla poetessa Romina Candela, di Cessaniti, che, con le sue poesie, scritte in vernacolo calabrese con buon ritmo compositivo e buona forma espressiva, riporta il pensiero a situazioni e luoghi per come vissuti dalla gente dei nostri paesi; alla poetessa e scrittrice Teresa Averta di Vibo Valentia, che, di grande sensibilità umana e artistica con spiccati interessi culturali in molteplici campi, sicuramente assurgerà ad alti livelli soprattutto per la spiritualità della sua poesia semplice, impegnata e divulgativa, e per l’accattivante scrittura favolistica per l’infanzia; alla poetessa e scrittrice Sara Rodolao di Imperia, che, con la sua opera poetica e letteraria, giustamente si impone nell’universo della cultura nazionale, per la forte incisività del verso, per la strutturazione dinamica e moderna delle sue liriche, e per le numerose pubblicazioni in prosa che, partendo dall’oggi, con fatti e storie del passato, riportano l’attenzione ad un mondo in evoluzione”.

 Durante la kermesse il coro di Pizzo "La Voce del Silenzio", guidato da Tiziana Ceravolo Villella, intratterrà il pubblico con intermezzi musicali e canti tradizionali.

Le liriche, invece, saranno declamate dagli stessi autori e da Valeria Valente.

 Non mancherà, infine, uno spazio dedicato alle arti figurative. Nel corso della serata sarà possibile ammirare, fra gli altri, i dipinti di Silvana Dell'Ordine e di Italo Cosenza, nonché le opere dello scultore Tonino Gaudioso.

  • Pubblicato in Cultura
Sottoscrivi questo feed RSS