Nascondeva fucili e munizioni, 86enne finisce nei guai

Un 86enne, Rocco De Marco, è stato arrestato in flagranza di reato, a San Martino di Taurianova (Rc), con l’accusa di ricettazione e detenzione illegale di armi clandestine e munizioni.

A compiere l’arresto sono stati i carabinieri della locale Stazione e dello Squadrone eliportato “Cacciatori”, i quali, durante una perquisizione in un casolare, hanno rinvenuto, nascosta sotto alcuni vestiti appesi ad un attaccapanni, una doppietta calibro 16 con matricola parzialmente abrasa.

Inoltre, in alcuni contenitori di plastica, i militari hanno trovato 16 cartucce dello stesso calibro.

La perquisizione è poi proseguita a casa del pensionato, nella cui mansarda sono stati individuati un altro fucile calibro 12 e 62 cartucce.

Dopo aver sequestrato le armi e le munizioni, i carabinieri hanno tratto in arresto De Marco, il quale, al termine delle formalità di rito è stato posto ai domiciliari, in attesa del giudizio di convalida.

Fucile a canne mozze e munizioni rinvenuti in un sacco di plastica

 Durante un servizio di controllo del territorio, i carabinieri della Stazione di Pellaro hanno trovato, a Bocale, due buste di plastica per rifiuti, con all'interno un fucile calibro 12 modificato a canne mozze con il calcio troncato, una canna per fucile tagliata con matricola abrasa, una canna per fucile a canne sovrapposte e 50 cartucce.

Dopo aver sequestrato quanto rinvenuto, i militari hanno avviato le indagini per individuare il responsabile dell'abbandono.

Gerocarne: vedono i poliziotti e lanciano una pistola dalla finestra, arrestati

Detenzione abusiva di arma clandestina e munizioni.Questa l'accusa con la quale gli agenti della squadra mobile di Vibo Valentia hanno tratto in arresto Antonio Campisi e Giuseppe Muzzupappa, rispettivamente di 28 e 35 anni.

I due, entrambi di Nicotera ma residenti a Gerocarne (Vv), dopo aver notato la presenza degli agenti all'esterno della loro abitazione, avrebbero lanciato un oggetto nel fiume che scorre nei pressi della casa.

Una volta recuperato, gli agenti hanno scoperto che si trattava di una pistola calibro 7,65, con matricola abrasa e colpo in canna.

Inoltre, durante la successiva perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti: un giubbotto antiproiettile, un passamontagna e 30 mila euro in contanti.

Uno degli arrestati è stato trovato anche in possesso di un documento falso.

Infine, i poliziotti hanno scoperto che Campisi e Muzzupappa usavano un’auto blindata munita di sirena.

Pertanto, i due sono stati tratti in arresto e al termine delle attività di rito sono stati tradotti presso la casa circondariale di Vibo Valentia.

Armi e munizioni a casa, manette per un 46enne

I carabinieri della Compagnia di Petilia Policastro (Kr) hanno tratto in arresto un 46enne del luogo che, durante una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di: un fucile Franchi calibro 12; una pistola Browning baby calibro 6,35 e sei cartucce calibro 6,35.

Dopo aver sequestrato le Armi, i carabinieri hanno tratto in arresto il 46enne, il quale, al termine delle formalità di rito, è stato posto ai domiciliari in attesa del rito direttissimo.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Fucile e munizioni rinvenuti in un bosco

I carabinieri della Stazione di Sant’Ilario dello Jonio (Rc) e dello Squadrone eliportato "Cacciatori Calabria”, nel corso di un rastrellamento in località “Carruso”, hanno rivenuto in un terreno demaniale, occultati tra la fitta vegetazione un fucile da caccia calibro 12, con matricola abrasa e quasi 170 cartucce di vario calibro.

Una volta sequestrata l'arma e le munizioni, i militari hanno avviato le indagini per individuare il responsabile dell'occultamento.

  • Pubblicato in Cronaca

Droga e munizioni a casa, 43enne finisce in manette

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Petilia Policastro (Kr) hanno arrestato un 43enne del luogo ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, ricettazione e detenzione abusiva di cartucce.

In particolare, durante una perquisizione a casa dell'uomo i militari hanno trovato:112 grammi di marijuana, 1 pianta di canapa indica; 3 grammi di cocaina, 1 bilancino di precisione e 3 cartucce per fucile calibro12.

Dopo aver sequestrato quanto rinvenuto, i militari dell'Arma hanno arrestato il 43enne, il quale, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Crotone.

  • Pubblicato in Cronaca

Pistola e munizioni rinvenute in un sottotetto

Un pregiudicato, S.A., è stato denunciato dai poliziotti della questura di Cosenza, perché trovato in possesso di munizioni illegalmente detenute.

Inoltre, durante una perquisizione eseguita in collaborazione con le unità cinofile di Vibo Valentia, in un sottotetto condominiale, gli agenti hanno rinvenuto una pistola calibro 6,35 con matricola abrasa, circa 200 munizioni, due parrucche e 300 milioni di corone ceche, sulla cui provenienza sono in corso accertamenti.

Il materiale sequestrato sarà ora oggetto di ulteriori accertamenti effettuati dagli specialisti della polizia scientifica

  • Pubblicato in Cronaca

Rinvenuta pistola nascosta in un ulivo secolare

Durante un servizio di controllo, effettuato nelle campagne di Taurianova, i carabinieri della locale Compagnia hanno rinvenuto, nell'incavo di un ulivo secolare, una  pistola calibro 6,35 con matricola illeggibile, ma in buone condizioni di conservazione e pronta all’uso.

Nell'ambito della stessa attività, i militari hanno trovato, nascoste in alcuni muri, 37 proiettili calibro 38, 6,35 e 41.

Dopo aver sequestrato quanto rinvenuto, gli uomini della Benemerita hanno avviato le indagini per cercare di risalire all'identità dei responsabili degli occultamenti.

In particolare, la pistola sarà sottoposta ad esami balistici per verificare eventuali impieghi in azioni criminosi.

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS