Sorpresi a raccogliere piante di canapa: tre arresti e una denuncia

I carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto e della Stazione di Crotone hanno eseguito alcuni servizi di contrasto alla coltivazione di canapa indiana.

In particolare, i militari delle Stazioni di Crotone Principale e Scandale, hanno arrestato un 21enne e denunciato un 20enne.

I due sono stati sorpresi, nella frazione Papanice della città pitagorica, mentre erano intenti a raccogliere canapa.

Per la stessa ragione, ad Isola di Capo Rizzuto, gli uomini dell’Arma della locale Tenenza hanno arrestato un 48enne ed un 40enne del luogo.

Durante le due operazioni, i carabinieri hanno complessivamente  rinvenuto 147 piante di marjuana, 48 cartucce calibro 12, 950 grammi di marijuana essiccata e 18 chili di marjuana verde.

Dopo le formalità di rito, gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Scoperta piantagione di cannabis skunk

In seguito ad indagini in materia di traffico di sostanze stupefacenti, condotte autonomamente dai finanzieri della Compagnia di Crotone, con l’ausilio degli elicotteri della sezione aerea della Guardia di Finanza di Lamezia Terme, sono state sequestrate, in una piantagione ubicata in un terreno della frazione Papanice, circa 50 piante di cannabis del tipo skunk.

La coltivazione era nascosta da fitti rovi ed era raggiungibile solo attraverso un cunicolo abilmente occultato sotto la vegetazione.

Una volta immesso sul mercato, lo stupefacente avrebbe assicurato alla criminalità locale un introito quantificato in oltre 100 mila euro.

 Sono in corso le indagini per l’identificazione dei responsabili.

Sottoscrivi questo feed RSS