Pizzeria, quali sono le attrezzature più utilizzate?

La pizza è uno dei piatti più famosi della cucina italiana. Quali sono le attrezzature più utilizzare per la sua produzione? Vediamolo insieme in questa guida.

Quando si assaggia una pizza, si prova una serie di sensazioni che molte persone dicono essere indescrivibili. È senza ombra di dubbio uno dei piatti più famosi ed apprezzati della cucina italiana, e ogni giorno sono milioni le persone che ne gustano una delle sue varianti.

Per comprendere al meglio questo piatto, che nella sua semplicità racchiude una difficoltà nella preparazione sopra la media, qui di seguito è possibile leggere quali sono gli strumenti più utilizzati per la sua preparazione.

Se sei interessato a rinnovare il proprio parco di oggetti in laboratorio, può visionare la selezione di attrezzature per la tua pizzeria presente sul catalogo di Gastrodomus. Questo negozio online di oggetti e attrezzature per la ristorazione e il settore alberghiero, è in grado di offrire soluzioni ideali per tutte le tipologie di azienda.

Le attrezzature più utilizzare nelle pizzerie

Una delle attrezzature più utilizzate nella realizzazione della pizza è sicuramente la impastatrice. La sua funzione è quella di amalgamare tutti gli ingredienti necessari a realizzare l’impasto che poi andrà in cottura nel forno. È bene ricordare, che senza ingredienti di buona qualità e una serie di conoscenze su come utilizzarli al meglio non si potrà avere un impasto di qualità.

Il banco refrigerato della pizzeria, è un’altra attrezzatura che permette ai pizzaioli di realizzare una delle migliori pizze che abbiate mai mangiato. La sua funzione è quella di far lievitare la pasta, riuscire a mantenerla alla giusta pizza nella fase di preparazione e quindi nel servizio vero e proprio. Oltre a mantenere la pasta della pizza, il banco refrigerato mantiene alla corretta temperatura di conservazione gli ingredienti che andranno a finire come guarnizione sulla pizza. Questi ingredienti, se non correttamente conservati, potrebbero diventare con il passare dei giorni non più commestibili e quindi nocivi per la preparazione di una buona pizza.

La pala per inserire la pizza in cottura e quindi rimuoverla dal forno è il terzo utensile più utilizzato dai pizzaioli. Indispensabile per inserirla nel forno, girarla per ottenere una buona cottura in ogni lato e quindi estrarre dal forno la pizza, la pala è uno dei mezzi del mestiere che ogni pizzaiolo ama e odia allo stesso tempo. Infatti, agli inizi del suo utilizzo non è sempre facile utilizzarla nel migliore dei modi e gestire le pizze. Solo con una lunga esperienza, e molte pizze bruciate o rotte, si potrà imparare a padroneggiare nel migliore dei modi questa pala.

Al termine di questa veloce carrellata, è bene ricordare che i forni elettrici per pizza Gastrodomus sono senza ombra di dubbio l’attrezzatura più utilizza da ogni pizzaiolo. Dopo tutto, è nella fase finale di cottura vera e propria che la pizza completa il suo “viaggio” e si trasforma in quella deliziosa e gustosa pietanza che è entrata nel cuore di milioni di persone.

Come si è visto le attrezzature che utilizza un pizzaiolo non sono tante, ma è sempre necessario avere una buona conoscenza di come utilizzarle per padroneggiarle nel migliore dei modi. Fare la pizza può sembrare una cosa semplice, ma se si osserva bene ogni azione si può comprendere che si ha bisogna di molto studio per arrivare a una perfetta padronanza delle abilità necessarie per realizzare una buona pizza.

  • Pubblicato in Diorama

Colpi di pistola contro una pizzeria, individuati i responsabili

Sono stati identificati i presunti autori dei colpi di pistola che, ieri sera, sono stati esplosi all'indirizzo di un locale di Marina di Gioiosa.

Nel corso della notte, infatti, i carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica hanno tratto in arresto in flagranza di reato Carmelo De Velli, di 25 anni e Antonio Cimino, di 18 anni.

I due giovani, entrambi di Mammola, sono accusati di danneggiamento aggravato e porto d'arma clandestina in concorso.

In particolare, alle 22,45 di ieri, a Marina di Gioiosa Jonica, due uomini a bordo di una Fiat 500 hanno esploso tre colpi d’arma da fuoco in direzione di un noto ristorante.

Due dei tre colpi hanno raggiunto, oltrepassandolo, il vetro della finestra della sala principale del locale. Comprensibile la paura degli avventori, che hanno cercato riparo sotto i tavoli o si sono precipitati fuori dal locale.

Il rumore degli spari, il caos all’interno e all’esterno del locale e la velocita dell’autovettura in fuga hanno attirato l’attenzione di due gazzelle dei carabinieri, che stavano presidiando il centro urbano di Marina di Gioiosa.

Dopo circa un chilometro di inseguimento in direzione di Gioiosa, i militari sono riusciti a bloccare l’auto in fuga, con i due giovani a bordo.

Nel corso della successiva perquisizione, i carabinieri hanno rinvenuto addosso al passeggero una pistola clandestina con la canna ancora calda e 18 cartucce calibro 9×21, avvolte in un fazzoletto di carta.

Al termine delle formalità di rito i due sono stati associati al carcere di Locri, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Proseguono le indagini, per accertare le motivazioni del gesto.

 

Esplosione devasta una pizzeria a Crotone

Una pizzera di Crotone è stata devastata, la notte scorsa, da un'esplosione di probabile origine dolosa.

Ad avvalorare l'ipotesi che la deflagrazione non sia stata provocata da un evento accidentale, una tanica di benzina rinvenuta all’interno del locale.

Sul posto sono, tempestivamente, intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti della Polizia di Stato, che hanno avviato le indagini per cercare di fare luce sull’accaduto.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Rubano in pizzeria: incastrati dalle telecamere di sorveglianza

Grazie alle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza sistemate presso il Santuario della Madonna di Termine, i Carabinieri sono riusciti ad individuare rapidamente i presunti responsabili di un furto commesso la notte scorsa nella vicina pizzeria "Il Punto", in località Termine, a Pentone. Complessivamente i danni subiti dai proprietari ammontavano un paio di migliaia di euro. La denuncia è scattata nei confronti di un uomo ed una donna residenti nella frazione di Sant'Elia. 

 

 

Incendio in una pizzeria: indagini dei Carabinieri

E' stato necessario l'intervento dei Vigili del Fuoco, allertati da alcune persone che hanno visto il fumo fuoriuscire dalla struttura, per domare un rogo scoppiato all'interno di una pizzeria.  L'incendio, di cui si ignorano al momento le cause, ha pesantemente danneggiato un locale di Rombiolo chiuso da quasi un anno e da poco tempo preso in gestione da un commerciante che aveva iniziato a ristrutturarlo. I Carabinieri hanno iniziato ad indagare sull'episodio. 

Sottoscrivi questo feed RSS