Ruba in un negozio e aggredisce il proprietario, arrestato

I carabinieri della Sezione radiomobile della Compagnia di Crotone hanno arrestato un cittadino extracomunitario di 40 anni, accusato di rapina, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.

In particolare, l'uomo, dopo aver rubato alcuni prodotti in un negozio, avrebbe aggredito il proprietario.

Come se non bastasse, il 40enne avrebbe opposto resistenza ai militari intervenuti sul posto.

Il cittadino straniero è stato pertanto arrestato e trasferito nel carcere della città pitagorica.

 

Si scaglia contro i poliziotti, ma viene bloccato e trovato in possesso di cocaina: arrestato

I poliziotti del Commissariato di Corigliano-Rossano  hanno tratto in arresto un pregiudicato, S.A., di anni 41, per il reato di resistenza, lesioni e minacce a pubblico ufficiale.

Contestualmente, l’uomo è stato denunciato, in concorso con la moglie, A. T., di 31 anni, per detenzione di sostanza stupefacente.

In particolare, il 41enne avrebbe cercato inutilmente di sottrarsi ad un normale controllo stradale effettuato dagli uomini della polizia di Stato.

Inseguito e raggiunto in prossimità della sua abitazione, S.A. avrebbe aggredito gli agenti che, dopo averlo immobilizzato, lo hanno perquisito, trovandolo in possesso di un grammo di cocaina.

Durante l’arresto, l’uomo si sarebbe rivolto alla moglie, affacciatasi dalla finestra, intimandole di buttare “tutto nel gabinetto”.

Durante la successiva perquisizione domiciliare, negli scarichi fognari, è stato rinvenuto, il residuo di mezzo grammo di cocaina. 

L’uomo dopo l’arresto è stato posto ai domiciliari.

  • Pubblicato in Cronaca

Non si ferma all'alt e cerca di speronare una pattuglia, 43enne finisce in manette

Ieri, nell’ambito dei servizi di controllo per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus Covid-19 disposti su tutto il territorio nazionale, il personale degli Uffici Digos e Upgsp della Questura di Reggio Calabria e del Reparto prevenzione crimine di Siderno, ha tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficile, C.G., reggino di 43 anni, già sottoposto alla misura della libertà vigilata.

L’uomo, intercettato in via Vittorio Veneto alla guida di un’autovettura, non ha ottemperato all’ordine di fermarsi intimatogli dal personale della Digos, e si è dato alla fuga, percorrendo diverse vie cittadine a velocità sostenuta, non rispettando le indicazioni semaforiche e tentando più volte di speronare le auto della polizia di Stato intervenute per fermarlo.

Soltanto dopo alcuni chilometri, con un’operazione congiunta di due volanti, l’auto dell’inseguito è stata fermata in via Nazionale San Cristoforo. L’uomo è stato arrestato e denunciato per violazione del Dpcm per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 e per danneggiamento e rifiuto di indicazioni sulla propria identità.

In seguito al giudizio per direttissima, che si è svolto nella mattinata odierna, il 43enne è stato posto agli arresti domiciliari.

  • Pubblicato in Cronaca

Non si ferma all'Alt, i carabinieri di Serra denunciano un 48enne

 I carabinieri della Sezione radiomobile della Compagnia di Serra San Bruno hanno deferito G.A., 48enne di Polistena, per resistenza a pubblico ufficiale.

La denuncia è scattata dopo che l'uomo non si è fermato all'Alt intimato dai militari, durante un posto di controllo sulla "Trasversale delle Serre", nel comune di Vazzano.

È iniziato, quindi, un breve inseguimento, cui ha partecipato anche una seconda "gazzella", al termine del quale il 48enne è stato raggiunto e bloccato.

Oltre alla denuncia, G.A., è stato sanzionato con una multa da 7 mila euro.

L'auto a bordo della quale viaggiava è stata invece sequestrata per mancanza della copertura assicurativa e per guida con patente di diversa categoria.

Forza un posto di controllo, arrestato

Ha cercato d'investire con l'auto i carabinieri che lo avevano fermato ad un posto di controllo.

È successo a Caccurri, nel Crotonese, dove i militari del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Petilia Policastro (Kr) hanno intimato l'alt ad un 40enne di nazionalità marocchina.

L'uomo, anziché arrestare la corsa, ha tentato di travolgere i carabinieri, i quali sono comunque riusciti a bloccarlo.

Come se non bastasse, il 40enne si è scagliato contro gli uomini dell'Arma che lo hanno immobilizzato ed arrestato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Tropea: sorpreso a circolare senza assicurazione inveisce contro i carabinieri, arrestato

E' stato sorpreso mentre circolava con un motorino, senza casco, su un marciapiede.

E' successo a Tropea, dove i carabinieri hanno fermato D.R. di 36 anni.

Come se non bastasse, durante il controllo, è emerso che il motociclo era anche sprovvisto di assicurazione.

Messo alle strette, l'uomo avrebbe cercato di scappare ed una volta bloccato avrebbe inveito contro i carabinieri con frasi minacciose.

Dopo essere stato ridotto a più miti consigli, il 36enne è stato tratto in arresto per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Non si ferma ad un posto di controllo, 21enne viene raggiunto e arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e guida sotto l’effetto di stupefacenti

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Crotone hanno tratto in arresto un 21enne del luogo, ritenuto responsabile di resistenza a un pubblico ufficiale e guida sotto l’effetto di stupefacenti.

Il giovane, alla vista dei militari che gli hanno intimato l’alt, avrebbe cercato di sfuggire al controllo dandosi alla fuga a bordo della propria autovettura.

Raggiunto e bloccato dalla pattuglia, il giovane conducente è risultato positivo all’assunzione di sostanze stupefacenti.

L’arrestato, su disposizione del pubblico ministero di turno presso la locale Procura della Repubblica, al termine delle formalità è stato tradotto presso la propria abitazione, in regime di arresi domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

  • Pubblicato in Cronaca

Forza la serratura e si introduce in una chiesa, cittadino ghanese arrestato per tentato furto aggravato e resistenza a pubblico Ufficiale

Un cittadino ganese, T.N., di 22 anni è finito in manette, con l'accusa di tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

Il giovane è stato arrestato a Crotone, dai poliziotti della locale questura che lo hanno sorpreso nella chiesa evangelica, nella quale si era introdotto dopo aver forzato la serratura e sfondato un vetro della porta.

Intervenuti in seguito ad una segnalazione, gli agenti hanno trovato il ventiduenne accovacciato dietro la porta della canonica.

Alla vista dei poliziotti, l'extracomunitario ha cercato di sottrarsi all'arresto, ma dopo una breve colluttazione è stato bloccato.

Al termine delle formalità di rito, il giovane è stato tradotto presso la locale casa circondariale, in attesa del rito direttissimo.

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS