Furto nel vibonese, i carabinieri trovano la refurtiva

I carabinieri della Stazione di San Calogero hanno rinvenuto parte della refurtiva sottratta, la notte scorsa, ad un agricoltore del luogo.

La ricerca del materiale era iniziata questa mattina, dopo che la vittima si era presentanta in caserma per denunciare il furto di attrezzi agricoli e di alcune taniche contenenti olio d'oliva.

L'attività messa in campo dai militari ha dato subito i risultati sperati. Così, in una strada di campagna di località “San Marino”, gli uomini dell'Arma hanno ritrovato buona parte del materiale sottratto.

I carabinieri sono ora alla ricerca della parte di refurtiva mancante e degli autori del furto. 

 

  • Pubblicato in Cronaca

Sorvegliato speciale finisce in manette nel vibonese

Nel corso di un servizio di controllo del territorio, i carabinieri della Nucleo operativo e radiomobile di Tropea hanno tratto in arresto il 44enne A.R.

Nonostante fosse sottoposto alla misura della sorveglianza speciale, l’uomo è stato sorpreso a San Calogero mentre si trovava a bordo della sua automobile.

Alla luce della disposizione che gli inibiva la possibilità di guidare il veicolo, il 44enne è stato posto agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo

  • Pubblicato in Cronaca

Tragedia nel vibonese, 84enne muore travolto dalla sua auto

Un 84enne è morto, nel tardo pomeriggio di ieri, in località “Piana delle Querce, nel territorio comunale di San Calogero.

Lo sfortunato pensionato è stato travolto dalla sua auto .

In particolare, secondo una prima ricostruzione, l’uomo avrebbe cercato di fermare il veicolo messosi in marcia in seguito alla rottura del freno a mano.

A nulla è servito l’interevento dell’elisoccorso.

Sul posto sono intervenuti, anche, i  carabinieri della locale stazione che hanno avviato le indagini del caso

  • Pubblicato in Cronaca

Precipita in un burrone con l'auto, 62enne muore nel vibonese

Tragico incidente stradale nella frazione Presinaci di San Calogero, nel vibonese, dove un 62enne, R.C., è morto dopo essere precipiato in un burrone.

L'uomo era alla guida della sua Fiat 500 quando, per cause in corso d'accertamento, è finito in un dirupo nei pressi di un uliveto dove si stava recando per raccogliere le olive.

Oltre ai sanitari del 118, che hanno constatato il decesso dell'uomo, sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno effettuato i rilievi del caso.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Auto rubata a Roma rintrovata nel vibonese, arrestato un 44enne

Un uomo di 44 anni, Nicola La Rosa è stato arrestato a San Calogero dai carabinieri della locale Stazione, unitamente ai colleghi di Rombiolo.

L’arresto è scattato in seguito ad una richiesta d’intervento con la quale, un’importante società di noleggio auto diffusa a livello mondiale, ha segnalato ai militari la presenza di una sua autovettura in contrada Calimera di San Calogero.

L’auto, rubata lo scorso 1 novembre a Roma, a turisti di nazionalità tedesca, è stata rintracciata grazie al dispositivo Gps.

Una volta entrati in azioni, gli uomini dell’Arma hanno rinvenuto il veicolo, privo di targhe e probabilmente pronto o per essere smontato, occultato nel cortile pertinente l’abitazione di La Rosa.

Dopo le relative formalità di rito, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, il 44enne è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

  • Pubblicato in Cronaca

Fiamme in un bar del vibonese, ingenti i danni

Un incendio, sulle cui cause stanno indagando le forze dell'ordine, ha pesantemente danneggiato un bar a San Calogero, nel vibonese.

Il rogo è divampato poco prima della mezzanotte di ieri ed ha distrutto numerosi arredi presenti nel locale.

Ad evitare il peggio, il tempestivo intervento dei vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia che hanno domato le fiamme.

  • Pubblicato in Cronaca

Fine settimana d'intensa attività per i Carabinieri della zona tirrenica vibonese

Nel corso di questo fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Tropea hanno attuato un vasto servizio di controllo del territorio nell’ambito delle giurisdizioni dei comuni di competenza.

Al termine di esso, a Zambrone, i militari della Stazione Carabinieri di Zungri, con la collaborazione dei militari della Stazione Carabinieri di San Calogero, hanno tratto in arresto, V.D. 26enne del luogo, poiché resosi responsabile del reato di detenzione di droga, ai fini di spaccio. I militari lo trovavano in possesso, all’interno di un esercizio commerciale di sua proprietà, di diversi grammi di sostanza stupefacenti tipo cocaina e marijuana, già confezionata in dosi e pronta per essere immessa sul mercato dello spaccio.

Limbadi, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno deferito in stato di libertà M.G., 76enne pluripregiudicato del luogo, già sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di P.S. in quanto, senza giustificarne il motivo, aveva omesso di presentarsi negli Uffici della locale Stazione Carabinieri per l’apposizione della firma di controllo. Gli stessi militari hanno deferito un altro pregiudicato del luogo, A.S. 51enne, responsabile di invasione di terreni, danneggiamento e introduzione di animali nel fondo altrui. Gli operanti lo hanno sorpreso mentre introduceva il proprio bestiame in un terreno agricolo senza alcuna autorizzazione da parte dei proprietari, danneggiando inoltre alcune culture e alberi da frutta.

A Joppolo, i Carabinieri hanno rimesso in stato di libertà due coniugi responsabili d'appropriamento indebito aggravato dalla violenza. In particolare i militari hanno accertato che i due, senza alcuna autorizzazione da parte del proprietario, si erano letteralmente appropriati di un appezzamento terriero.

I Carabinieri di Spilinga, a Ricadi, hanno deferito, a loro volta, un albergatore che, senza licenza, aveva dato inizio abusivamente ad una attività ricettiva.

Nel corso dello stesso servizio sono state inoltre effettuate inoltre numerose perquisizioni domiciliari, personali e su autovetture. Contestualmente sono stati svolti numerosi controlli con l’etilometro lungo la fascia costiera ed elevate diverse sanzioni per violazioni al codice della strada.

Detenzione di arma e droga, un arresto nel vibonese

Un pregiudicato 49enne di Limbadi è finito in manette per detenzione di droga, munizioni e arma da fuoco. 

L'arresto è stato eseguito dai carabinieri delle Stazioni di Limbadi e San Calogero al termine di una perquisizione effettuata nell'azienda agricola dell'uomo.

Nel corso dell'attività ispettiva, i militari hanno rinvenuto una pistola semiautomatica calibro 7,65 con matricola abrasa ed in perfetto stato di efficienza, nonchè numerose cartucce dello stesso calibro. 

Il tutto era occultato all'interno di contenitori per alimenti.

 Estesa la perquisizione ad altre aree dell'azienda, i carabinieri hanno trovato oltre 600 grammi di marijuana.

Il materiale rinvenuto è stato, quindi, sottoposto a sequestro, mentre per il 49enne si sono aperte le porte del carcere.

 

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS