Soverato, riunione degli eco-contadini: un consorzio per rilanciare il lavoro

Il consorzio di produttori agricoli “Le Fattorie delle Serre Calabresi” amplia e consolida la propria organizzazione.

I soci si sono riuniti nei giorni scorsi a Soverato, sotto la presidenza di Carmelo Bova e dell'ispiratore del progetto, il giornalista Domenico Cosentino.

All'ordine del giorno, le prossime iniziative finalizzate a rafforzare la rete di eco-contadini che hanno trovato nel consorzio l'alveo naturale attraverso il quale promuovere l'amore per il lavoro e per la terra. “Pensa locale e agisci globale” il motto ribadito dai presenti: imprenditori e sindaci che abbracciano la fascia di territorio a cavallo tra le due province di Catanzaro e Vibo Valentia.

“Vogliamo fare in modo che i nostri prodotti siano l'espressione massima del territorio, valorizzandoli per qualità e non per quantità, e spingendoli verso i mercati mondiali con la loro unicità” il concetto espresso da Cosentino nella sua introduzione.

È intervenuto telefonicamente Giovanni Sgrò, fondatore del progetto “Naturium”, il quale ha offerto massima collaborazione nella distribuzione al dettaglio delle eccellenze agroalimentari prodotte in seno al consorzio. Prossimo appuntamento già fissato per il 30 giugno.

Tra Francavilla Angitola, Filadelfia e Monterosso  si svolgerà il primo congresso nel corso del quale “Le Fattorie delle Serre Calabresi” eleggeranno un nuovo presidente.

Nel suo saluto di commiato, l'uscente Bova ha voluto ringraziare tutti per l'impegno e i risultati ottenuti, esaltando i legami d'amicizia espressi dai soci. Eugenio Fristachi ha portato anch'egli la sua testimonianza, sottolineando la grave emergenza cinghiali che sta mettendo a dura prova la solidità di tante aziende calabresi.

L'avvocato Giuseppe Pizzonia, sindaco di Francavilla Angitola, nella duplice veste di imprenditore e amministratore locale, ha evidenziato le enormi potenzialità del consorzio e l'importanza che riveste per lo sviluppo del territorio.

Soverato, la solidarietà sulle note di Elvis

L'onda della solidarietà viaggia sulle note di Elvis, a Soverato.

Travolgente il tributo-serata-evento a scopo di beneficenza che ha visto salire sul palco del teatro comunale Mamur & The Cruels. Fondi destinati all'associazione onlus “Orlando il guerriero”.

Lui, Mamur, è il sosia perfetto di Elvis Presley: nelle movenze, nel fisico e nella voce.

Il gruppo dei “The Cruels” ha fatto, invece, capire quanta e quale qualità ci sia nel panorama musicale locale.

L'insieme esplosivo di cover e rock ha fatto divertire, per oltre due ore, il pubblico in sala, per come sottolineato a fine serata da Domenico Milani, come sempre brillante ed esperto nella conduzione.

Molto efficace il “cameo” con il quale Bernard Dika, giovane Alfiere della Repubblica, ha rappresentato Elvis nel suo tempo, con particolare riferimento al '68 e alle battaglie di libertà di quegli anni. Emozionante la reinterpretazione di “My way” del bravissimo violinista Gabriel Giannotti.

Alla fine, Orlando “il guerriero” ha voluto ringraziare tutti, anticipando i contenuti dei suoi nuovi progetti per aiutare chi soffre, dai disabili agli ammalati. Un impegno che suscita sempre grande coinvolgimento nell'opinione pubblica.

Tanti gli sponsor che hanno sostenuto l'iniziativa. 

  • Pubblicato in Cultura

Soverato, luminari della scienza medica al congresso nazionale Comess 

Il presidente della Federazione medico sportiva italiana, Maurizio Casasco, il presidente della commissione medica Figc, Paolo Zeppilli, il direttore della Cardiochirurgia del San Donato di Milano, Alessandro Frigiola, il direttore del centro di aritmologia Humanitas Gavazzeni di Bergamo, Riccardo Cappato. Nomi di primo piano del panorama medico-scientifico internazionale hanno aperto i lavori al Congresso “Comess 2019 MedCenter - Nuove frontiere in Medicina dello Sport” a Soverato.

Evento che si è concluso con un bilancio estremamente positivo, sia in termini di partecipazione che di qualità del confronto con le figure professionali accreditate: medici chirurghi, farmacisti, biologi, dietisti, infermieri, fisioterapisti, podologi, tecnici audioprotesisti.

Non si è parlato solo di cardiologia e sport, ma anche di alimentazione, endocrinologia, traumatologia, con le autorevoli relazioni di: Gianfranco Beltrami, vice presidente nazionale Fmsi e presidente della commissione medica mondiale di Baseball-Softball; Enrico Pucci, decano e luminare dell'università degli studi di Pisa; Vincenzo Ieracitano, presidente della commissione medica della Federazione Italiana Rugby; Stefano Marcandelli, Ceo di Tecnobody; Domenico Dinatolo e Pasquale Sottilotta, dirigenti Asp di Vibo Valentia; Giuseppe Barilaro, Maurizio Caglioti e Francesco Manti, consulenti MedCenter.

Il congresso, presieduto dal dottor Domenico Mammone (presidenti onorari il prof. Maurizio Casasco e il prof. Francesco Bilotta, presidente del comitato scientifico il prof. Ludovico Magaudda), ha affrontato in termini multidisciplinari la Medicina dello Sport, a tutela non solo della pratica agonistica e amatoriale ma con uno sguardo rivolto, più in generale, alla medicina preventiva nello scenario complessivo della società moderna.

La morte improvvisa da sport, la corretta nutrizione nella pratica sportiva, le lesioni traumatiche, il training e il recupero dell'atleta alcuni dei temi trattati che hanno suscitato un dibattito ricco di spunti di riflessione con la numerosa e qualificata platea del teatro comunale di Soverato.

Il sindaco, Ernesto Alecci, ha rivolto parole di plauso nei confronti degli organizzatori per la rilevanza dell'evento “sicuramente da riproporre annualmente”.

Otto i crediti attribuiti alle figure professionali accreditate Ecm (segreteria organizzativa e provider Service Management).

Soverato, Premio meriti sportivi Comess a Cosentino, Pipicelli e Matozzo

Nino Cosentino, Pino Pipicelli e Totò Matozzo sono i tre vincitori del Premio Comess 2019 per meriti sportivi.

La cerimonia di consegna dei riconoscimenti si è svolta oggi pomeriggio presso il teatro comunale di Soverato, nel contesto del Congresso nazionale di Medicina dello Sport MedCenter presieduto dal dottor Domenico Mammone (presidenti onorari i professori Maurizio Casasco e Francesco Bilotta, presidente del comitato scientifico il professor Ludovico Magaudda).

Cosentino, già presidente del Comitato regionale Calabria Lnd di calcio, vice presidente e presidente della Lega nazionale dilettanti, è stato premiato “per l'impegno nello sport e nel sociale, avendo ricoperto prestigiose cariche in ambito nazionale, e per il lavoro svolto nella sua carriera, sempre finalizzato alla crescita e allo sviluppo del calcio dilettantistico”.

Pipicelli, già dirigente medico, stella d'argento del Coni e vice presidente nazionale Aniad, ha ricevuto il Comess 2019 “per il suo quarantennale impegno nel mondo dello sport in ambito nazionale e per la sua instancabile opera di sensibilizzazione dell'opinione pubblica sul tema del diabete e dello sport e sulla condizione degli atleti diabetici”.

A Matozzo, fondatore e presidente della società sportiva di pallavolo femminile Volley Soverato, da dieci anni consecutivi in Serie A2, premio “per aver portato con grande passione e tenacia Soverato e la Calabria sui palcoscenici nazionali del volley femminile, diventando un punto di riferimento per tutto il movimento pallavolistico nazionale”.

Il congresso si era aperto in mattinata con i saluti istituzionali del sindaco di Soverato, Ernesto Alecci, del presidente dell'ordine dei Medici di Catanzaro, Vincenzo Ciconte, del presidente del comitato regionale Fmsi Sicilia, Gennaro La Delfa, del presidente regionale Coni, Maurizio Condipodero, del presidente regionale Lnd Figc, Saverio Mirarchi, e del presidente Aia Soverato, Pantaleone Procopio. Provider Ecm la Service Management di Monica Minervini.

Soverato, l'11 maggio “Giornata rotariana del patrimonio culturale”

La “Giornata rotariana del patrimonio culturale” si festeggerà anche a Soverato il prossimo 11 maggio.
 
Sarà l'occasione per presentare i risultati di un interessante progetto promosso dal Rotary Club locale nell'ambito dell'annualità 2018-19.
 
Si parlerà, in particolare, delle facciate liberty di Soverato. A partire dalle ore 10.30, presso la sala conferenze dell'Istituto tecnico “Malafarina”, il programma si aprirà con gli indirizzi di saluto dell'avvocato Francesca Catuogno, presidente del Rotary Club di Soverato, e del sindaco Ernesto Alecci. Con la partecipazione del regista Maurizio Paparazzo e dello storico Ulderico Nisticò, verranno presentati i lavori svolti sul tema oggetto dell'iniziativa dagli studenti degli istituti Maria Ausiliatrice (con la guida del prof. Pellegrino), del tecnico “Calabretta” (con la guida del prof. Bove) e del tecnico “Malafarina” (con la guida del prof. Pisano).
 
Seguirà la proiezione di alcuni cortometraggi realizzati dalle diverse classi e la premiazione dell'elaborato vincitore del premio “Rotary” per la cultura. Concluderà i lavori l'assistente del Governatore del Distretto Rotary 2100, Franco Petrolo. “Lo scopo del progetto - spiega la presidente Catuogno - è stato quello di promuovere una maggiore conoscenza del territorio di appartenenza perché senza il sostegno della conoscenza storica non c’è divenire, né per l’individuo, né per la società.
 
I ragazzi sono stati chiamati a realizzare dei cortometraggi, uno per ogni classe partecipante, di massimo dieci minuti. Un momento creativo e di condivisione, dove tutti hanno potuto lavorare alla promozione del bene culturale studiato non solo descrivendone le caratteristiche oggettive, risultanti dalle rilevanze storiche acquisite, ma anche arricchendone i particolari mediante la suggestione della musica, della fotografia, del racconto, eventualmente anche di qualche leggenda”. 

Soverato, il 9 maggio parte la quinta edizione di “Euro.Soul Festival”

Mancano ormai pochi giorni e prenderà il via a Soverato la “V Edizione di Euro.Soul Festival”.
 
Dal 9 all’11 maggio la cittadina jonica ospiterà eventi, convegni, meeting, attività sportive tutti centrati sul tema dell'Europa.
 
Un progetto promosso con continuità dall'associazione “Jump” guidata da Pietro Curatola ed Erika Gerardini. Tra le tante iniziative in programma, presso la sede della Lega Navale verrà ospitata l’originale mostra “L’Europa in vignette”. Una selezione di opere di illustratori di tutto il mondo appartenenti al Fondo della Fondazione Giuseppe di Vagno di Conversano (Ba). Ecco come Thierry Vissol, direttore del centro euro-mediterraneo “Librexpression”, ci aiuta a descrivere il senso dell’evento satirico e di riflessione “diversa” proposto da “Euro.Soul 2019”.
 
“Quando il dibattito politico si trasforma in monologhi aggressivi senza punti di incontro - scrive Thierry Vissol - quando si riduce a slogan e tweet, quando le emozioni affogano la ragione, quando gli esperti sono screditati, quando le verità scientifiche diventano elastiche e relative, quando governi e parlamenti illiberali, eletti democraticamente, smembrano lo stato di diritto, senza che gli elettori se ne preoccupano, senza che l’Unione europea sia in grado di fare rispettare i valori che ne rappresentano l’anima, non solo la democrazia è in grave pericolo ma si pone la domanda: le nostre democrazie sono ancora in grado di garantire la democrazia?”.
 
“Esiste - continua Vissol - un modo, anche divertente, di aprire un dibattito serio con umorismo, ironia e sensibilità”. Questo modo è la satira politica. Le vignette presentate in questa mostra non sono ad appannaggio dell’Unione europea. La criticano, cioè pongono un problema, per incitare a discuterlo ad aprire un dibattito costruttivo, cioè a fare vivere la democrazia. L'apertura del Festival è in programma il 9 maggio alle ore 10 presso l'Istituto “Guarasci-Calabretta” di Soverato. 
  • Pubblicato in Cultura

A Soverato il “Comess 2019”, focus scientifico sulla medicina dello sport

Un congresso medico-scientifico di portata nazionale, con autorevoli relatori provenienti da tutta Italia.
 
E' il “Comess 2019” che si svolgerà a Soverato il prossimo 25 maggio a partire dalle ore 8.30 presso il teatro comunale. Presieduto dal dottor Domenico Mammone, il congresso, accreditato Ecm, affronterà il tema delle “Nuove frontiere in medicina dello sport. Update in cardiologia, alimentazione, traumatologia e riabilitazione”.
 
“Da quando numerosi studi hanno dimostrato come la non-attività rappresenti un fattore di rischio alla stregua di molte patologie che affliggono la società moderna - anticipa il dottore Mammone - sempre più persone si avvicinano al mondo dello sport. La medicina dello sport assume così il ruolo fondamentale di medicina preventiva a tutela non solo della pratica agonistica ed amatoriale ma anche nei riguardi di tutta la popolazione.
 
Scopo del nostro incontro sarà quello di analizzare vari aspetti che possono pregiudicare la salute di chi svolge attività sportiva sia di tipo agonistico che non agonistico, dalla prevenzione dei gravi danni alla salute che possono insorgere in occasione dell’attività sportiva intensa e alla diagnosi precoce delle patologie, specie cardiovascolari, che possono precludere un’attività di tipo agonistico”.
 
Il convegno, indirizzato  diverse figure professionali, vuole rappresentare un’occasione di reale approfondimento e di proficuo confronto sui vari aspetti della medicina sportiva: dalle strategie di tipo preventivo, alla cardiologia dello sport. Ampio spazio sarà dedicato alla morte cardiaca improvvisa da sport, agli aspetti traumatologici, alla nuova frontiera rappresentata dalla sport-terapia, all’alimentazione.
 
La parte relativa alla componente medico legale andrà a completare il panorama didattico del congresso. Agenzia provider “Service Management”. 

Soverato, ricordata la figura del preside Vincenzo Guarna

Un uomo colto, raffinato e profondo, nei suoi studi e nelle sue riflessioni. Ma, soprattutto, un amico generoso, la cui ironia, il sorriso, erano lo specchio di un calore umano unico ed esemplare. Il professore Enzo Guarna è stato ricordato così, a Soverato.

Ed erano presenti davvero in tanti nella sala conferenze del Liceo Scientifico “Guarasci”.

A dispetto del tempo che passa, la memoria del “Preside Guarna” uomo di scuola e di cultura resta ancora indelebile tra le persone che hanno avuto modo di condividerne il percorso professionale e di vita. L'iniziativa è stata organizzata dalla Libera università popolare della Terza Età, con il patrocinio del Lions Club di Soverato, e ha registrato gli interventi molto toccanto dei figli Francesca e Fabio.

“Mio padre? Era una persona perbene” ha ricordato Francesca, mentre Fabio si è soffermato sulla “spontaneità d'affetto” con cui ancora oggi viene celebrato il suo “splendido papà”. Tra i relatori il professor Antonio Barbuto, che con Guarna ha condiviso l'amore per Montale, l'ex preside Gerardo Pagano, la professoressa Sina Pugliese Montebello. Dalla raccolta di scritti “Visse per ischerzo” sono state estrapolate delle letture che hanno contribuito a rendere ancora più forte, viva e presente la figura di Guarna nel contesto della manifestazione. Vincenzo Guarna, scomparso nel 2005, dopo la laurea con lode in Lettere Classiche è stato docente di Lettere negli istituti superiori e, quindi, preside per tantissimi anni, in Calabria.

Tra le sue opere: “Tre Istorie” con una premessa critica di Antonio Barbuto; “Elegia al padre”, in Galleria XXI, n. 6, nov-dicembre 1971; “Fenomeno Pecci”, in "News dall'Osservatorio", n. 5 sett. 2004; “Il terzo tempo dell'itinerario poetico di Eugenio Montale, in “Misure critiche” - Anno VII, Fascicolo 22, Genn.Marzo 1977; “Visse per ischerzo”, raccolta scritti pubblicati dall'amministrazione comunale di Satriano nel 2008.

  • Pubblicato in Cultura
Sottoscrivi questo feed RSS