Redazione

Redazione

URL del sito web:

Pesca tonno rosso: cresce la quota riservata ai pescatori calabresi

Accolte le osservazioni formulate dalla Regione: alle marinerie calabresi sarà riservata una quota maggiore nella pesca al tonno. La notizia è stata ufficializzata dal Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali in risposta alle istanze con cui, nelle settimane passate, l’assessore regionale alle politiche agroalimentari, Gianluca Gallo, insieme al suo omologo siciliano Edgardo Bandiera, aveva invitato il Ministro Teresa Bellanova a riconsiderare gli spazi concessi ai pescatori di Calabria e Sicilia, al fine di valorizzare la Pesca costiera artigianale ed incrementare almeno la quota da assegnare sul “Sistema della quota indivisa”.

“Il confronto avviato col Ministero – spiega Gallo – ha consentito di ottenere risultati importanti, racchiusi nei decreti direttoriale adottati il 26 ed il 28 Maggio. Per quanto riguarda in particolare la Calabria, in aderenza alle nostre istanze, è stato stabilito che della quota residua di circa 51 tonnellate di contingente indiviso poco meno di 20 siano riservate alle imbarcazioni iscritte negli uffici marittimi ricadenti nelle giurisdizioni di alcune Direzioni Marittime, tra le quali quella di Reggio Calabria”.

Altro obiettivo raggiunto, “l’assegnazione di altre 12 tonnellate alle imbarcazioni denominate “Feluche”, riconoscendo alle stesse l’importanza da sempre rivestita nell’area dello Stretto di Messina, grazie alla loro lunga storia”.

Conclude Gallo: “Essere riusciti a ritagliare maggior spazio all’interno della rigida cornice fissata dall’Unione Europea in fatto di stock ittici è un significativo passo in avanti a sostegno delle marinerie locali. Il nostro impegno proseguirà affinché, pur nello scenario dato, mediante bandi pubblici diventi possibile favorire l’ingresso di nuove imbarcazioni ed assicurare un ricambio che valga a vivificare il comparto ed a preservare una tradizione di pesca particolarmente selettiva e, soprattutto, ecosostenibile”.

Calabria: terzo giorno consecutivo senza nuovi casi di coronavirus

Terzo giorno consecutivo senza nuovi casi di coronavirus in Calabra, dove, fino a questo momento, sono stati effettuati 67.075 tamponi.

Complessivamente, le persone che dall'inizio dell'emergenza hanno contratto il contagio sono state 1.158.

Territorialmente, gli attualmente positivi sono così distribuiti:

- Catanzaro: 21 in reparto; 1 in rianimazione; 4 in isolamento domiciliare; 158 guariti; 33 deceduti.

- Cosenza: 2 in reparto; 93 in isolamento domiciliare; 339 guariti; 34 deceduti.

- Reggio Calabria: 21 in isolamento domiciliare; 235 guariti; 19 deceduti.

- Crotone: 4 in isolamento domiciliare; 107 guariti; 6 deceduti.

- Vibo Valentia: 5 in isolamento domiciliare; 71 guariti; 5 deceduti.

I soggetti in quarantena volontaria sono 9.206 così distribuiti:

 

- Cosenza: 1.451

- Crotone: 2.973

- Catanzaro: 2.875

- Vibo Valentia: 253

- Reggio Calabria: 1.654

 

Fermato per un controllo viene trovato in possesso di 7 Kg di marijuana, arrestato

I carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto (Kr) hanno arrestato un 53enne di Botricello, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, i militari, durante un controllo alla circolazione stradale, hanno fermato e perquisito un furgone, nel quale hanno rinvenuto tre buste di plastica con all'interno sette chilogrammi di marijuana.

Pertanto, il conducente del mezzo è stato arrestato e tradotto nella casa circondariale di Crotone.

Piante di marijuana in giardino, denunciato un 55enne

I carabinieri della Stazione di Celico (Cs) hanno denunciato in stato di libertà, un 55enne di Rovito, ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, militari sono intervenuti intorno all'1.00 della notte scorsa, in seguito ad una chiamata con la quale una donna aveva segnalato la presenza di uno sconosciuto nel giardino di casa.

Giunti sul posto, gli uomini dell'Arma non hanno trovato nessuno, se non 16 vasi, con altrettante piante di cannabis, nel giardino adiacente a quello segnalato nella telefonata.

Una volta identificato, il proprietario ha consegnato ai carabinieri un sacchetto con alcuni semi di marijuana.

Le piantine, invece, sono state estirpate e poste sotto sequestro, in attesa degli esami di laboratorio volti a stabilire il tasso di Thc.

Sottoscrivi questo feed RSS