Redazione

Redazione

URL del sito web:

Luca Albanese eletto segretario provinciale di Cosenza per l'Ugl Polizia di Stato

Elezione del segretario e della nuova segretaria provinciale di Cosenza dell’ Ugl Polizia di Stato; le più recenti novità relative alla legge delega sul riordino delle carriere in via di definizione per la battaglia condotta dalla Organizzazione  dell’Unione Generale Lavoratori di Polizia, a livello politico e dipartimentale in cui si riconoscono i legittimi benefici a favore del personale della Polizia di Stato; linee guida dell’attività condotta a livello nazionale e coordinata con grande capacità strategica dal Segretario Generale dell’Ugl Polizia di Stato, Walter Mazzetti, e che ha permesso di guadagnare ulteriori posizioni al vertice delle più quotate organizzazioni del settore: questi i temi di maggior spicco emersi, tra gi altri,  nell’affollata assemblea sindacale promossa ed organizzata dall’Ugl Polizia di Stato alla Questura di Cosenza.

Un’assemblea, alla quale sono intervenuti, tra gli altri, il Segretario Nazionale Silvano Spadaro, dirigenti regionali e provinciali, caratterizzata soprattutto dalla straordinaria partecipazione dei poliziotti che aderiscono a questa storica sigla, arricchitasi dagli elementi venuti fuori da un confronto che è servito a mettere sul tappeto tutti gli annosi problemi.

Tutti in attesa del riconoscimento dei diritti al ruolo e alla funzione del poliziotto  e che  continuano ad essere sul tavolo del Parlamento e del Governo.

Molto spazio alla assurda condizione e all’impegno dei poliziotti alle prese, quotidianamente, con rischi e difficoltà di ogni natura e che vengono affrontati, spesso a costo di severi sacrifici,  con sempre più  responsabile impegno e capacità  professionale.

Cosenza, che non a caso viene considerata frontiera nella lotta alla criminalità  e crocevia di una sempre più diffusa illegalità, in questa occasione si è data una rivisitata organizzativa  mettendo in piedi una nuova e più consistente struttura del sindacato.

Per dare più concrete e sempre più immediate risposte alle esigenze più emergenti sul territorio ha rinnovato i suoi organismi chiamando alla segretaria provinciale Luca Albanese, in servizio alla Questura di Cosenza e già vice segretario regionale, già noto per la sua intelligenza e bravura.

“  Quello della provincia di Cosenza – ha detto, tra l’altro, a commento della elezione lo stesso Luca Albanese – è un territorio ad alto rischio delinquenziale per cui ha bisogno di una più intensa opera di prevenzione e controllo ed in questa direzione la carenza di uomini e mezzi della Polizia di Stato non aiuta ad affrontare nella giusta misura il sempre più crescente fenomeno. Da qui la necessità di acquisire nuove sensibilità e spingere il Governo a spendersi in maniera più adeguata rispetto alle odierne esigenze.

Senza dimenticare il problema legato all’età media dei poliziotti e alla valorizzazione delle risorse umane. Un aspetto non più derogabile  perché ad essi sono anche legati gli indispensabili processi di salvaguardia della libertà del cittadino.”

Da parte sua il Segretario Generale Walter Mazzetti ha inviato un messaggio di auguri a Luca Albanese e alla segreteria provincia, aggiungendo che :

“Il cittadino è sempre più attento e guarda con grande interesse al nostro impegno nella strada, nel territorio ed in tutte le articolazioni dei servizi pubblici e privati. Credo che a Cosenza incrementeremo la nostra attività perché ci crediamo ma soprattutto perché ne consociamo la valenza e il forte significato di una attività che costituisce il vero presidio di garanzia alla crescita e tranquillità della società”.    

 

Al termine dell’assemblea Silvano Spadaro ed una delegazione dei vertici del sindacato presenti hanno incontrato il questore dott. Liguori per un breve scambio di vendute e per confermare l’impegno e la validità della lotta dell’ Ugl Polizia di Stato sulle grandi difficoltà che emergono, quotidianamente, sul territorio della provincia e dintorni.

India: un 35enne ha sgozzato 14 familiari

Un contabile 35enne di Mumbai, in India, ha sgozzato 14 familiari e si e` tolto la vita. Secondo la prima ricostruzione, l'uomo avrebbe messo del sonnifero nella cena per poi mettere in atto il suo piano nel corso della notte. Mentre le vittime dormivano nelle diverse stanze di una villetta, l'omicida ha compiuto la mattanza con un coltello da cucina. L'uomo ha sterminato la sua famiglia riunitasi per trascorrere insieme il fine settimana, i morti, infatti, sono la moglie, otto bambini, tra cui due figlie, i genitori e tre sorelle. Unica sopravvissuta un'altra sorella.

Siria: attentato terroristico a poche ore dall'entrata in vigore della tregua

Ennesimo attentato terroristico nella Siria martoriata dalla guerra. A poche ore dall'entrata in vigore della tregua concordata tra Russia e Stati Uniti, i terroristi  sono entrati nuovamente in azione con un'autobomba fatta esplodere stamani in una città della Siria centrale. Le vittime, allo stato, sarebbero due. Il nuovo attentato segue quelli sanguinosissimi consumati nei giorni scorsi ad Homs e Damasco che hanno causato 180 morti e numerosi feriti.

Cuba: e` morto Ramon Castro, fratello maggiore di Fidel e Raul

E' morto all'eta` di 91 anni Ramon Castro, il fratello maggiore del 'lider maximo' Fidel e del presidente in carica Raul. La notizia e` stata divulgata dai media cubani. Ramon Castro viveva all'Avana ed era nato a Biran nel 1924. Come riportato dal sito web cubadebate, "era stato fatto prigioniero dal regime del dittatore Fulgencio Batista nel '53 e dopo il trionfo della 'revolucion' aveva svolto diverse attività nel settore degli allevamenti, ed era successivamente stato consulente del ministero dell'agricoltura e dello zucchero". Il "Mongo", come veniva chiamato, era il secondo figlio di Angel Castro e Lina Ruz, la cui primogenita, Angela, e` morta nel 2012 all'eta` di 88 anni.

Sottoscrivi questo feed RSS