Redazione

Redazione

URL del sito web:

Fucile nascosto in un agrumeto, due arresti

I carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno, dello Squadrone eliportato Cacciatori Calabria e del Nucleo cinofili di Vibo Valentia, hanno arrestato Domenico Fusca e Giuseppe Vomera, rispettivamente di 38 e 59 anni.

I due, originari di Dasà e Melicucco, sono accusati di possesso ingiustificato di armi e munizioni.

In particolare, durante una perquisizione in un un agrumeto ubicato nella zona “Marepotamo”, al confine tra i comuni di Dasà e Dinami, i militari hanno rinvenuto un fucile sovrapposto calibro 12 con matricola abrasa e undici munizioni dello stesso calibro.

L'arma ed i proiettili sono stati trovati in un tubo metallico posto nelle adiacenze dell’impianto frenante di un autoarticolato.

Il terreno è risultato di proprietà degli arrestati, entrambi presenti sul posto al momento della perquisizione.

Dopo aver sequestrato quanto rinvenuto, i carabinieri hanno arrestato Fusca e Vomera, i quali, al termine delle formalità di rito, sono stati posti ai domiciliari.

 

La Tonno Callipo espugna Cisterna e conquista la prima vittoria esterna della stagione

Top Volley Cisterna – Tonno Callipo Calabria: 2 – 3 Set: (22-25; 26-28; 25-18; 25-23; 15- 17)

Arriva nell’undicesima giornata d’andata di Superlega la prima vittoria esterna della Tonno Callipo Calabria.

Al Pala Sport di Cisterna la formazione giallorossa, al termine di una gara lunga e combattuta, durata 2 ore e 19 minuti, supera 3-2 Latina arrivando a 7 punti in classifica e aggancia i laziali.

In campo si è ammirata la grande voglia di vincere della formazione calabrese, che aveva ottenuto un solo punto nelle precedenti 4 trasferte.

La vittoria acquista maggiore significato essendo quello contro i pontini uno scontro diretto per la salvezza giocato a tre giornate dal giro di boa.

Prestazione complessivamente buona della Callipo, spinta da Defalco (16) e Abouba (14) e Hirsch (14) che hanno trascinato la squadra nei momenti topici del match.

Coach Cichello manda in campo la diagonale Baranowicz e Aboubacar, Mengozzi al centro con Chinenyeze, Carle e Defalco schiacciatori e Rizzo libero.

L’ex Tubertini schiera Sottile in palleggio con Patry opposto, di banda Van Garderen e Palacios, centrali Rossi e Szwarc con Cavaccini libero. La voglia di rivalsa ha indirizzato positivamente i primi due set a favore dei calabresi.

Nel primo parziale finito 25- 22 in cui Baranowicz e compagni hanno mostrando superiorità rimanendo sempre in vantaggio.

Più combattuto il secondo set vinto ai vantaggi (28-26) in cui si è ammirata la grande aggressività e caparbietà della squadra di mister Cichello.

Il calo di tensione della Callipo del terzo set ha permesso ai padroni di casa di accorciare lo svantaggio.

Clichè che si è confermato anche nel quarto set, durante il quale, nonostante sia ritornata in partita, la Callipo ha dovuto cedere davanti alla voglia di allungare il match da parte della Top Volley.

Particolarmente entusiasmante il quinto set giocato punto a punto dalle due squadre (9-9, 12-12) risolto da un muro valso il 17-15 finale grazie alla maggiore determinazione della Callipo che ottiene così due punti che fanno ben sperare anche per il prosieguo del campionato, a partire dalla prossima gara in casa contro Monza.

Da Cisterna arriva l’immagine di una squadra che non vuole lasciare nulla di intentato e vuole a tutti i costi dire la sua per risalire la classifica.

Nel post gara a parlare è stato il centrale Stefano Mengozzi: “Siamo contenti per il risultato ma ci rammarichiamo per essere stati avanti due set a zero e poi per nostra ingenuità aver subito il ritorno in partita degli avversari. Abbiamo commesso qualche errore di troppo nel terzo set e non siamo riusciti a riprenderci nemmeno nel quarto lottando fino al tie-break in cui però abbiamo avuto ragione”.

TONNO CALLIPO CALABRIA: Mengozzi 5, Aboubacar 14, Vitelli 1, Carle 9, Chinenyeze 12, Rizzo (L pos 71%, pr 18%), Baranowicz 1, Pierotti, Marsili, Ngapeth 7, Hirsch 14. Ne: Marsili, Sardanelli (L). All. Cichello

TOP VOLLEY: Pesiac, Szwarc 12, Cavaccini (L pos 100% pr 57%), Van Garderen 12, Sottile 1, Patry 24, Karlitzek 4, Elia 1, Rossi 11, Onwuelo, Palacios 6. Ne: Rossato, Rondoni (L). All. Tubertini

Arbitri: Piana e Saltafilippi

Tonno Callipo: ace 8, bs 26, muri 11, errori 15

Cisterna: ace 10, bs 18, muri 6, errori 12

NOTE - durata set: 28', 35', 25', 29’, 22’. tot: 139' Spettatori: 911

MVP: Patry

I vigili del fuoco rendono omaggio alla Madonna di Mileto in occasione della festa dell'Immacolata

I vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia hanno rinnovato il tradizionale omaggio floreale alla Madonna Immacolata a Mileto. Nel pomeriggio di ieri (domenica 8 dicembre), infatti, i pompieri vibonesi hanno deposto una corona alla statua di Maria Immacolata ubicata in piazza Badia di Mileto

Ape Piaggio si scontra con un fuoristrada, morto un 79enne

Tragico incidente stradale a Cerchiara di Calabria (Cs), dove un 79enne, A.L., è morto in seguito allo scontro della sua Ape Piaggio con una Suzuki Vitara.

Ferito in maniera lieve anche P.M., di 39 anni, che viaggiava a bordo del fuoristrada.

In seguito all'impatto, le cui cause sono ancora in corso d'accertamento, entrambi i veicoli sono finiti in una scarpata.

Dopo essere stato liberato dalle lamiere nelle quali era rimasto incastrato, il pensionato è stato soccorso dai sanitari del 118.

Tuttavia a causa delle gravi ferite riportate, l'uomo è morto durante il trasporto in ospedale

Sottoscrivi questo feed RSS