Redazione

Redazione

URL del sito web:

Mongiana, riparte stasera l’Anno letterario MoMò con Daniela Rabia

Riprendono gli appuntamenti in seno alla manifestazione Anno Letterario MoMò. A dare Inizio a questa nuova stagione di incontri letterati sarà Daniela Rabia con la presentazione, questo pomeriggio alle 16,30, del suo romanzo Matilde insieme al presidente dell'associazione MoMò Pasquale Demasi. Non aspettare la vita non ti aspetta. Un romanzo che vede Matilde, la protagonista della narrazione, che vuole fare impattare il suo flusso di coscienza con le bellezze naturalistiche della propria terra, la Calabria. Scende simbolicamente da un treno su cui è semplicemente passeggera, per guidare la propria auto e percorrere tornanti, salite e discese dei paesi della Calabria. E in questo viaggio, conduce accanto il lettore facendolo immergere nella quiete dei boschi, nel verde delle valli e nella profondità dei mari Jonio e Tirreno. Meta del viaggio è l’incontro con se stessa, con la propria anima: messaggio principale “Non aspettare, la vita non ti aspetta” e va vissuta con speranza, gioia, coraggio e con la voglia del cambiamento. L’autrice, Daniela Rabia è nata e vive a Catanzaro. Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso l’ateneo Magna Grecia di Catanzaro, ha conseguito il diploma della scuola di specializzazione in professioni legali, tre master di II livello ed il titolo di avvocato. Collabora con la rivista scientifica Liber@mente ed è componente del direttivo di Confedilizia Catanzaro e del TeaPartyCalabria. Ama la poesia, la scrittura e ritiene che esse abbiano una funzione sociale, morale, didascalica e terapeutica. Nel corso dell’evento verrà anche presentato il calendario eventi organizzati da MoMò per i mesi estivi, un calendario ricco di eventi tra musica d’autore, incontri tra artigiani, feste popolari, esposizioni d’arte, momenti enogastronomici ed escursioni in loco. Il presidente dell’associazione MoMò vuole invitare, tramite la nostra redazione, i tanti alla partecipazione, i cittadini di Mongiana tutti e quelli dei paesi limitrofi, sottolineando che la partecipazione attiva di carattere intercomunale può seriamente avere un impatto positivo sullo sviluppo socio culturale delle serre vibonesi, quella crescita che sarà acceleratore per uno sviluppo socio ed economico basato sul turismo culturale ed ambientale che per tanti anni ha visto i luoghi delle Serre centri di eccellenza.

Tutte le informazioni altre sugli eventi della stagione estiva 2106 sula pagina facebook di MoMò a link di seguito.

https://www.facebook.com/MoMoAssociazioneCulturale

 

 

Bangladesh: liberati gli ostaggi, si teme per la sorte degli italiani

È scattato alle 7,40 ( le 3,40 in Italia) di questa mattina, il blitz con il quale 100 teste di cuoio bengalesi hanno liberato gli ostaggi tenuti dai terroristi dell'Isis nel ristorante Holey Artisan Bakery, a Dacca in Bangladesh. Secondo le prime indiscrezione le forze di polizia avrebbero liberato diciotto ostaggi ed ucciso sei terroristi. Non si hanno ancora notizie sulla sorte dei sei cittadini italiani che si trovavano all'interno del locale nel momento i cui i miliziani islamici hanno fatto la loro irruzione. Delle 35 persone prese in ostaggio, tra cui una ventina di stranieri, 18 sarebbero state messe in salvo: tra questi cittadini giapponesi e indiani. 

l'Isis colpisce in Bangladesh, sette italiani presi in ostaggio

Sarebbero 24 le persone morte e 40 quelle rimaste ferite nell'attacco terroristico compiuto da una cellula dell'Isis a Dacca, capitale del Bangladesh. Il bilancio provvisorio, potrebbe aggravarsi ulteriormente, anche perché i miliziani islamici tengono prigionieri gli avventori di un ristorante. Tra gli ostaggi ci sarebbero anche sette italiani,  imprenditori e commercianti del settore dell'abbigliamento. Lo notizia è stata confermata al Tg1 dall'ambasciatore italiano in Bangladesh, Mario Palma. Il diplomatico ha precisato che l'ambasciata è stata allertata da un connazionale che si trovava nel gruppo di italiani e che al momento dell'assalto era uscito nel giardino del locale per fare delle telefonate. 

Austria: elezioni presidenziali annullate per irregolarità

Tutto da rifare in Austria dove i cittadini dovranno votare nuovamente per eleggere il Presidente della Repubblica. La Corte costituzionale ha infatti invalidato l'esito del ballottaggio che lo scorso 22 maggio ha visto prevalere, per una manciata di voti, il verde Alexander Van der Bellen sul leader dell'estrema destra Norbert Hofer. I giudici hanno accolto il ricorso presentato dal Fpoe e quindi per la prima volta nella storia della Repubblica austriaca si dovrà ritornare al voto per il turno di ballottaggio delle elezioni presidenziali. La decisione del supremo tribunale austriaco è stata assunta dopo che i giudici hanno ascoltato oltre novanta persone. Nella gran parte dei casi i testimoni hanno ammesso irregolarità ed episodi di mancato rispetto della legge elettorale, soprattutto nel conteggio dei voti arrivati per posta, che alla fine si sono rivelati decisivi nell'assegnare la vittoria."Le elezioni sono il fondamento della nostra democrazia e il nostro compito è di garantirne la regolarità. La nostra sentenza deve rafforzare il nostro Stato di diritto e la nostra democrazia".

Sottoscrivi questo feed RSS