Redazione

Redazione

URL del sito web:

Fucile a canne mozze e munizioni rinvenuti in un sacco di plastica

 Durante un servizio di controllo del territorio, i carabinieri della Stazione di Pellaro hanno trovato, a Bocale, due buste di plastica per rifiuti, con all'interno un fucile calibro 12 modificato a canne mozze con il calcio troncato, una canna per fucile tagliata con matricola abrasa, una canna per fucile a canne sovrapposte e 50 cartucce.

Dopo aver sequestrato quanto rinvenuto, i militari hanno avviato le indagini per individuare il responsabile dell'abbandono.

In casa con mezzo chilo di marijuana, coppia finisce in manette

I carabinieri delle Stazioni di Caulonia Marina e Riace, in collaborazione con i colleghi dello Squadrone eliportato Cacciatori di Calabria, hanno arrestato in flagranza di reato Marcello Mammone, 38enne di Caulonia e la compagnia Daniela Ienco, di 37 anni, perchè trovati in possesso di oltre mezzo chilo di marijuana.

In particolare, i due, alla vista dei militari alla loro porta, avrebbero lanciato dalla finestra del bagno un involucro contenente marijuana.

Dopo aver recuperato lo stupefacente, gli uomini dell'Arma hanno effettuato un’accurata perquisizione domiciliare nel corso della quale, nell'orto dell'abitazione, hanno rinvenuto altra marijuana in un barattolo in vetro.

Dopo aver sequestrato la droga, che sarà inviata al Ris di Messina, i carabinieri hanno tratto in arresto la coppia.

Pertanto, Mammone è stato tradotto presso il carcere di Locri, mentre la compagnia è stata posta ai domiciliari.

Maltempo, la Prefettura di Vibo Valentia ha convocato l'unità di crisi

"In via preventiva, la Prefettura di Vibo Valentia sta monitorando, da ieri pomeriggio, domenica 10 novembre, la situazione del territorio, in considerazione del previsto maltempo. Già stamani, il prefetto ha disposto, per le ore 12,30, la convocazione dell’Unità di crisi che, in via preventiva, ha fatto il punto di situazione, senza che fossero evidenziate criticità. Tale riunione conseguiva alla ricezione (ieri, domenica 10) del messaggio di allertamento unificato con codice Arancione per le Cale 3 e 8, che ricomprendono, tra l’altro, il territorio vibonese. Intorno alle ore 14 odierne è poi pervenuto il messaggio di allertamento unificato con codice Arancione su cala 3 e codice Rosso su cala 8. A seguito di tale secondo messaggio meteo, il prefetto ha ritenuto di riconvocare la medesima Unità di crisi nel pomeriggio odierno. Non sono state comunque segnalate criticità particolari. Il monitoraggio continua senza interruzioni e l’Unità di crisi si intende permanentemente allertata e, ove necessario, il prefetto provvederà ad ulteriore convocazione della medesimo organismo in prefettura".

È quanto si legge in una nota diffusa dalla Prefettura di Vibo Valentia.

Cardellini e verdoni rinchiusi in un casolare, 58enne denunciato a Dasà

È stato trovato in possesso di volatili non cacciabili. 

Per questo motivo, un 58enne, G.A., di Dasà (Vv) è stato denunciato dai carabinieri forestale della Stazione di Serra San Bruno.

In particolare, durante un servizio di controllo in località “Marino”, a Dasà, gli uomini dell'Arma hanno rinvenuto, in una voliera realizzata in un vecchio casolare di proprietà di G. A., 31 esemplari tra cardellini e verdoni.

Non avendo potuto dimostrare la lecita provenienza degli uccelli, il 58enne è stato denunciato.

Contestualmente, i militari hanno rimesso in libertà i volatili, il cui valore di mercato è stato stimato in circa 1.200 euro.

 

Sottoscrivi questo feed RSS