Redazione

Redazione

URL del sito web:

Lsu-lpu calabresi, Cgil-Cisl-Uil: "Il governo non mantiene gli impegni e non presenta l’emendamento in commissione bilancio del Senato

Riceviamo e pubblichiamo

"Nonostante gli impegni del Governo, attraverso i Ministri Barbara Lezzi e le rassicurazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, assunti dopo la mobilitazione indetta da Cgil Cisl Uil Calabria della scorsa settimana a Lamezia, a tutt’oggi, la maggioranza e il Governo, non hanno presentato l’emendamento in favore dei 4500 lavoratori Lsu Lpu della Calabria. Un fatto grave, che rischia di lasciare a casa 4500 famiglie.
Al momento risulta presentato il solo emendamento delle minoranze.
Non si può continuare ad assistere ad impegni attraverso i social, chat segrete e messaggini, nel costante disprezzo degli organi istituzionali e delle forze sociali, dicendo bugie ai lavoratori.
Questo Governo alimenta tensioni e soffia sul disagio sociale di migliaia di famiglie.
Da oggi con la manifestazione di Amendolara è ripresa la mobilitazione in tutta la Calabria, e proseguirà lunedì mattina alle 9,30 a Cosenza e Villa San Giovanni, e nei prossimi giorni, fino a soluzione della vertenza.
Chiediamo a tutte le forze politiche, ai sindaci, alla società civile calabrese di sostenere le ragioni delle lavoratrici e dei lavoratori, la Calabria non può permettersi di perdere 4500 posti di lavoro e il reddito per altrettante famiglie. Sarebbe una catastrofe sociale. Ai parlamentari calabresi di 5stelle e lega chiediamo un sussulto di responsabilità, etica e dignità, per evitare di essere complici di questa catastrofe che li regalerebbe a semplici comparse di una stagione politica da dimenticare".

I Segretari generali: Angelo Sposato (Cgil) - Tonino Russo (Cisl) Santo Biondo (Uil)

Vibo, l'associazione Saturnalia presenta il programma del "Natale in centro"

Prosegue, nell’ambito di “Natale in Centro”, l’attività svolta dalla associazione "Saturnalia", di concerto con la Camera di commercio di Vibo Valentia e Limen.

Nella giornata di sabato 8 dicembre, in occasione della festa dell'Immacolata, si è svolta la manifestazione “Artisti in corso”. Contestualmente è stata aperta la “Bottega d'arte Limen” che, insieme al mercatino dei prodotti tipici, stazionerà nel centro cittadino fino al 24 dicembre.

Fra le tante attività da segnalare, una serie d'appuntamenti d'arte, musica e creatività.

In particolare, domani (15 dicembre), alle 18:00, la “Jeriko Dixieland Street Band” si aggirerà lungo corso Vittorio Emanuele III e corso Umberto I, per allietare i cittadini di tutte le età.

Il 16 dicembre, invece, a partire dalle 11:00, presso le casette dedicate a "Bottega Limen" si svolgerà un laboratorio d’arte dedicato ai bambini.

Alle 16:30 prenderà il via l'animazione per i bambini ed a seguire, dalle 18:30, ci sarà l'esibizione della “Rino Swing Orchestra”.

Per le 18.00 del 22 dicembre è, invece, prevista la performance al pianoforte di Enzo Mirabello.

Nel corso della mattinata del 23 dicembre sarà poi la volta del laboratorio dei bambini con il maestro Antonio La Gamba ed a seguire, nel pomeriggio, dell’animazione.

Dalle 18:30, invece, spazio alla performance artistica del teatro di strada “A.A.A.Mor”.

 

Lsu-Lpu calabresi, Wanda Ferro ed Isabella Rauti presentato un emendamento

“Nonostante gli impegni assunti dal ministro Lezzi e da vari parlamentari della maggioranza, i messaggi sui social e le rassicurazioni in chat, ad oggi nessun provvedimento concreto è stato assunto dal governo a favore dei 4.500 lavoratori Lsu e Lpu calabresi. Per questo noi di Fratelli d’Italia abbiamo presentato in Senato un emendamento alla legge di bilancio finalizzato ad inserire nella manovra i 50 milioni di euro destinati al proseguimento dei contratti”.

È quanto afferma il vice capogruppo alla Camera di Fratelli d’Italia Wanda Ferro, promotrice, insieme alla firmataria, dell’emendamento presentato a Palazzo Madama dal vice capogruppo Isabella Rauti.

“Siamo accanto ai lavoratori e alle forze sindacali della Calabria - commenta la senatrice Rauti - che di fronte agli atteggiamenti incoerenti e dilatori del governo hanno deciso di proseguire la propria mobilitazione a favore della dignità del lavoro”.  

“Non c’è alcun rinnovamento - conclude Wanda Ferro - nel tenere migliaia di famiglie nella precarietà, legate al cappio del bisogno in attesa di interventi salvifici: la maggioranza inserisca in manovra i 50 milioni destinati a questi lavoratori che non chiedono assistenzialismo, ma la possibilità di mettere a frutto i percorsi formativi e gli anni di lavoro spesi all’interno degli enti pubblici calabresi”.

L’emendamento prevede anche l’introduzione di deroghe normative che possano consentire la proroga dei contratti di lavoro e quindi la prosecuzione dell’iter di stabilizzazione. 

Serra: "L' acqua dell'Istituto Einaudi è potabile"

"Il Comune di Serra San Bruno, guidato dal sindaco Luigi Tassone, a seguito della notizia relativa alla non potabilità dell’acqua all’Istituto d’istruzione superiore “Luigi Einaudi”, si è subito attivato presso la Sorical e ha commissionato opportune analisi a una ditta, incaricata per i controlli interni. 

La Sorical ha fatto sapere che i campioni d’acqua prelevati lo scorso 11 dicembre in entrata e in uscita dal serbatoio “Timpone Tondo” che serve la cittadina – e, in particolare, la via in cui è situato l’Istituto – sono risultati perfettamente conformi alla norma. 

Nella giornata odierna, invece, la ditta incaricata dei controlli interni, con riferimento alle attività di campionamento svolte in data 12 dicembre, ha comunicato che le analisi microbiologiche eseguite sui campioni di acqua prelevate presso l’Istituto e presso la fontana posta in piazza Fiorentini (incrocio via Vittorio Veneto), fornite dallo stesso acquedotto, sono risultate conformi al D.Lgs. 31/2001".

È quanto si legge in una nota, diramata dall'amministrazione comunale di Serra San Bruno.

Sottoscrivi questo feed RSS