Redazione

Redazione

URL del sito web:

Sfregia il rivale in amore con una bottiglia d'acido

Un elettricista sessantenne, Antonio Rizza, gia' noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Crotone, con l'accusa di lesioni personali. L'uomo è ritenuto responsabile di aver gettato acido muriatico sul volto di un uomo di 56 anni di nazionalità polacca. Secondo la ricostruzione, il fatto sarebbere da mettere in relazione ad una rivalità in amore. Pare, infatti, che l'elettricista si fosse invaghito della compagna della vittima. Rizza e' stato sottoposto agli arresti domiciliari, mentre il polacco, è stato trasportato in ospedale dove è stato giudicato guaribile in 10 giorni.

Fabrizia, scarcerato Giuseppe Antonio Primerano

La Corte d'Appello di Reggio Calabria ha disposto la scarcerazione e concesso gli arresti domiciliari per motivi di salute a Giuseppe Antonio Primerano. Il provvedimento e' stato disposto in seguito all'istanza avanzata dai legali di Primerano che hanno evidenziato l'incompatibilità delle sue condizioni di salute con la detenzione in carcere. Condannato, a 13 anni, in primo grado, nell'ambito del processo "Crimine" con l'accusa di essere il capo promotore della locale di Fabrizia Primerano e' stato giudicato incompatibile con la detenzione carceraria.

 

 

Parco delle Serre, domani l'insediamento del nuovo commissario Tonino Errigo

Tonino Errigo, nuovo commissario del Parco delle Serre, s'insedierà domani mattina. La nomina era arrivata nel corso della seduta dell'altro ieri della giunta regionale, anche se era già stata pubblicata la delibera dell'ufficio di presidenza del Consiglio regionale relativa al procedimento di selezione del presidente. Errigo, che va a prendere il posto di Salvatore Carchidi (al quale al momento, non sarebbe stato notificato nulla) dovrà affrontare durante la sua gestione, sulla cui durata a questo punto è inutile fare previsioni, i problemi di un Ente che usufruisce di una dotazione finanziaria certamente insufficiente rispetto ai compiti che dovrebbe svolgere e che può contare su un ridotto numero di dipendenti. Fra le principali azioni della gestione precedente vi sono il progetto "Natura e turismo" e il passaggio al Parco di 50 operatori dell'ex Afor. Dunque, ancora un commissario per un Ente che ha avuto sin dalla sua nascita una vita travagliata.

Due indagati per il ragazzo ucciso a Cosenza

Ci sono due indagati per favoreggiamento per l'omicidio di Antonio Taranto, il ventiseienne ucciso a Cosenza nella notte tra sabato e domenica.  Il capo delle squadra mobile, Giuseppe Zanfini, ha dichiarato ai giornalisti che sono state sentite  " diverse persone nella giornata di ieri e ci sono due indagati per favoreggiamento. Si tratta di due giovani -  ha aggiunto - ma al momento non possiamo rivelare altro".

 

Sottoscrivi questo feed RSS