Mirko

Mirko

Doppia scossa di terremoto nel mar Tirreno calabrese

Doppia scossa di terremoto al largo della costa calabrese.

I due eventi sismici si sono verificati alle 7,17 ed alle 17,20 di oggi, in un tratto di mare compreso tra Paola ed Amantea, in provincia di Cosenza.

La scossa più forte (3.2 ML) è stata quella rilevata questa mattina. Meno intensa (2.3 ML) quella del pomeriggio.

L’epicentro è stato individuato ad una profondità compresa tra i 221 ed i 275 chilometri.

Evade dai domiciliari, arrestato

Gli agenti della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di Cittanova hanno arrestato, nella flagranza del reato di evasione, il 43enne Massimo Carbone.

Pur essendo sottoposto agli arresti domiciliari, l’uomo è stato sorpreso da una Volante, in piena notte, in una strada del centro cittadino, lontano dalla propria abitazione.

Carbone è stato quindi arrestato ed in seguito al processo con giudizio direttissimo, è stato sottoposto alla misura cautelare nel carcere di Palmi.

Esenzioni ticket, a Soverato 221 denunce

Che i costi della sanità stiano diventando insostenibili per molti è un dato di fatto. Le prestazioni sanitarie, infatti, sempre più vengono richieste a pagamento o con modalità intramoenia o direttamente da privati, dato che i tempi d’attesa del Cup sono sempre più lunghi. In tutto questo scenario, naturalmente, non mancano i soliti approfittatori che, a scapito di chi davvero ne ha diritto, presentano ticket che riportano false esenzioni, vediamo i dettagli.

 Autocertificazioni per esenzione: chi ne ha diritto

 Per capire un attimo quello che è accaduto in Calabria, si deve avere chiaro che in alcune condizioni, che prendono in considerazione due fattori principali, quindi l’età dell’assistito e il suo reddito familiare, è possibile fruire di un’esenzione per le prestazioni mediche, ovvero tutte quelle visite per le quali, diversamente, si dovrebbe pagare un ticket.

 Vi sono poi esenzioni specifiche per malattie, per esempio un diabetico non dovrà pagare determinati esami del sangue e avrà la possibilità di ottenere una particolare esenzione sul ticket.

 Questo punto è particolarmente importante soprattutto per quegli anziani che soffrono di patologie croniche e che dunque hanno bisogno anche di farmaci molto costosi, alcuni tuttavia restano a pagamento e si deve ricorrere anche a forme di  prestiti agevolati per pensionati per poterli acquistare. Proprio per tutti questi motivi appare ancora più aberrante la verità portata alla luce dalla guardia di finanza negli scorsi giorni a Soverato.

 I fatti di Soverato: 221 false esenzioni

Si è trattata di un’operazione complessa per la guardia di finanza del Comando Provinciale di Catanzaro, ma che ha portato alla denuncia di ben 221 persone. Queste, infatti, avevano presentato false autocertificazioni per poter usufruire, ovviamente indebitamente, di prestazioni sanitarie e acquisto dei medicinali completamente a carico dello Stato, solo che tali persone non ne avevano il diritto. Questo chiaramente non comporta solo una perdita in termini economici per lo Stato, che dovrà quindi far fronte alla necessità di far rientrare determinati costi facendo gravare la cosa ulteriormente sulle spalle dei cittadini onesti, ma rende sempre più difficoltosa la possibilità di fruire di questi peculiari servizi dalle persone che davvero ne hanno necessità e diritto.

 I truffatori sono stati scoperti grazie ad un controllo incrociato che è stato effettuato con i dati delle banche dati e degli uffici dell’Azienda sanitaria locale dove sono riportati i nomi dei beneficiari di tutte le esenzioni. In questo modo il solerte lavoro della guardia di finanza ha fatto sì che tale truffa, poiché di truffa si tratta, sia stata sventata. Le esenzioni indebite sono così costate una cifra come 50 mila euro, mentre le sanzioni applicate saranno di 150 mila euro, ben tre volte tanto la cifra indebitamente evasa.

 Insomma, per una volta sembra che giustizia sia stata fatta, con l’auspicio che i casi di questo tipo siano sempre meno.

 

Il Comune di Briatico si aggiudica un importante finanziamento per la riqualificazione energetica delle scuole

Il Comune di Briatico, in Provincia di Vibo Valentia, ha ottenuto uno dei tre finanziamenti nazionali, erogati dal Ministero dell’ambiente, per la riqualificazione energetica delle scuole.

Nello specifico, all’amministrazione comunale di Briatico, guidata dal sindaco Andrea Niglia - attraverso un apposito decreto emanato dalla direzione generale ministeriale per il clima e l’energia - sono stati elargiti 214 mila euro per la riqualificazione energetica della scuola elementare, “Edmondo De Amicis”.

Nell’edificio scolastico verranno, dunque, effettuati interventi di riconversione energetica che prevedono, tra l’altro, la sostituzione dei vecchi termosifoni e l’installazione di un impianto fotovoltaico di ultima generazione da 15 Kw e di una moderna pompa di calore per la climatizzazione con potenza di 112 Kw in raffrescamento e 1000 Kw in riscaldamento.

Gli obiettivi del progetto elaborato dal Comune di Briatico e, quindi, approvato dal Ministero dell’ambiente, rientrano nelle linee guida nazionali per le politiche di riduzione dei livelli di emissioni di gas nocivi. Direttive emanate per la piena attuazione del Protocollo di Kioto e della Convenzione quadro delle nazioni Unite sui cambiamenti climatici.

"Il fatto di aver ottenuto questo finanziamento ministeriale insieme a soli altri due Comuni italiani ci riempie di orgoglio e ci fa riflettere sul fatto che la Calabria ha in sé le potenzialità per non rimanere indietro rispetto ad altre aree del Paese, - ha dichiarato il sindaco Andrea Niglia -. La sfida che soprattutto una nuova generazione di amministratori avrà davanti negli anni a venire è, quindi, quella di farle emergere e di valorizzarle queste potenzialità. La scuola elementare “De Amicis” di Briatico, con questo nuovo intervento, è ormai un istituto all’avanguardia sotto il profilo del risparmio energetico, ciò farà sì - ha chiosato Niglia, soddisfatto - che i bambini faranno lezione in un ambiente più sicuro e salubre".

Sottoscrivi questo feed RSS